22.8 C
Rome
domenica 21 Luglio 2024
22.8 C
Rome
domenica 21 Luglio 2024
HomecultureAutobiografia di tutti, soprattutto quando è dolorosamente intima

Autobiografia di tutti, soprattutto quando è dolorosamente intima

Paul Auster si mette sotto la lente e sorprende i suoi lettori con l’ultimo romanzo, ‘Notizie dall’interno’: un «Atlante illustrato delle felicità prime».

di Antonio Coletta

Paul Auster - Autobiografia di tutti, soprattutto quando è dolorosamente intima

Per pubblicare un libro come Notizie dall’interno si deve vantare parecchio credito nei confronti di lettori ed editore.

Come nel precedente Diario d’inverno, Paul Auster, ormai prossimo ai settant’anni, si racconta scrivendo in seconda persona: non è chiaro se Auster si dia del tu per empatizzare con il lettore, per separare il giovane Paul da quello attuale o perché scrive solo per se stesso.

Notizie dall’interno è un’autobiografia talmente disorganica e frammentaria che il lettore potrebbe quasi non curarsi dell’ordine delle pagine: due capitoli – il primo e il terzo – sono composti da ricordi dello scrittore, note ed appunti sparsi; un altro – il secondo, il più piacevole – serve a raccontare due vecchi film (per la precisione, Radiazioni Bx: distruzione uomo e Io sono un evaso); il quarto ed ultimo ad illustrare i capitoli precedenti.

Auster, nelle prime pagine, afferma di aver scritto questo Notizie dall’interno perché «ti senti in dovere di provarci. Non perché ti reputi un oggetto di studio prezioso o fuori dal comune, ma proprio per l’esatto contrario, perché ti consideri uno come tanti, uno come tutti».

L’autore pecca in modestia: sa benissimo di non essere uno come tanti e che a pochi altri al mondo sarebbe concesso di veder stampata un’opera del genere.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento, prego!
Inserisci il tuo nome qui, prego

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi articoli

Dietro lo stallo del Nuovo Fronte Popolare, due strategie opposte

Francia, la sinistra è lacerata su un governo destinato a durare poco. I socialisti stanno inviando segnali di apertura al campo macronista [Mathieu Dejean]

E’ sbagliato tifare per la Nazionale? Noi compagni e il calcio

Europei: football, politica e società. Uno sguardo con gli occhi di un socialista inglese [Dave Kellaway]

Francia, la gauche in stallo, cresce l’impazienza popolare

Duello Ps-LFI per chi guiderà il governo del NFP. Ma intanto Macron punta a dividerlo. Se resisterà sarà solo per la pressione dei movimenti

Il passepartout del sionismo

L'accusa di antisemitismo e altre sfumature retoriche per negare le responsabilità di Israele nel massacro di Gaza

Strega, storie di donne sull’orlo d’una crisi d’identità 

Donatella Di Pietrantonio vince il premio Strega 2024. La famiglia come filo conduttore della sestina