4.2 C
Rome
mercoledì 3 Marzo 2021
4.2 C
Rome
mercoledì 3 Marzo 2021
Home culture È ufficiale: in Ucraina i nazisti si schierano col presidente

È ufficiale: in Ucraina i nazisti si schierano col presidente

In cambio Poroshenko gli ha promesso armi, aiuti di Stato e una legge che liberalizzerà le armi, «come in America». A oggi i miliziani di Pravy Sektor sono 5.000.

di Franco Fracassi

È ufficiale: in Ucraina i nazisti si schierano col presidente

«Pravy Sektor dichiara ufficialmente che sostiene tutti gli sforzi per l’unificazione dell’Ucraina, schierandosi al fianco del nostro Petro Oleksijovych Poroshenko. Ci batteremo per la restaurazione dell’ordine e della sua conservazione». La nota ufficiale diramata dal portavoce del partito Borislav Bereza non lascia dubbi. Le milizie naziste combattono al fianco del governo e del neoeletto presidente.

Secondo il quotidiano tedesco “Berliner Zeitung”, Poroshenko in cambio della loro lealtà, avrebbe concesso a Pravy Sektor la possibilità di formare veri e propri «battaglioni di difesa territoriale», che verranno «riforniti di equipaggiamento militare e armi». Alle unità sarebbe stata promessa anche la «cooperazione con le strutture pubbliche». Infine, a Bereza è stata promessa una legge sulla libera vendita delle armi, di qualsiasi dimensione e pericolosità, «come in America».

Al momento, i battaglioni di difesa territoriale possono contare su cinquemila miliziani.

Pravy Sektor ha anche una pagina Facebook in italiano (Pravyi Sektor – Italia). Al momento ha 1.231 iscritti. Farsi un giro per rendersi conto cosa pubblicano potrebbe essere molto istruttivo.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento, prego!
Inserisci il tuo nome qui, prego

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi articoli

Grecia, la vendetta di Stato contro un detenuto politico

Koufontinas (17N) ha smesso di nutrirsi e di bere da quasi due mesi. Vuole un trasferimento che il governo rifiuta. Repressione alle stelle in Grecia

Germania: 3 nazi, 10 omicidi e 13 anni in fuga

La Germania, dopo lo scandalo Nsu, si chiede se i partiti apertamente neonazisti come quello dovrebbero essere vietati (Prune Antoine)

No all’acqua in Borsa!

40mila firme per dire NO all’acqua in Borsa. Verso la Giornata mondiale del 22 marzo

Intervista all’uomo accusato di solidarietà a Trieste

Migranti, parla Andrea Franchi: “Sono tranquillo, continueremo a curare chi arriva dalla rotta balcanica” (Eleonora Camilli)

Recovery e Clan, l’anno del Dragone

E' come se quello di Draghi fosse due governi in uno. C’è troppo poco tempo per essere moderati. (Marco Bersani/Attac Italia)