16.7 C
Rome
giovedì 6 Maggio 2021
16.7 C
Rome
giovedì 6 Maggio 2021
HomecultureBrasile, la protesta al Mondiale corre sui muri

Brasile, la protesta al Mondiale corre sui muri

«Esprimere i sentimenti di un Paese» attraverso l’arte, la cultura. Nelle città brasiliane il popolo fa sentire la sua rabbia anche grazie ai murales.

«Serve cibo non calcio». Chi ha dipinto il murale vicino a una scuola di San Paolo non avrebbe potuto essere più esplicito. «È un bel modo per esprimere i sentimenti della gente e i problemi di un Paese. Visto che il governo non vuole che si sappiano certe cose, forse per vergogna, abbiamo deciso di mostrarle noi, di esibirle al pubblico, nella speranza di essere presi sul serio. Sarebbe ora», ha spiegato l’artista di graffiti Paulo Ito.

Anche Popoff crede che l’arte possa essere uno strumento efficace e potente per esprimere rabbia e malcontento, e per rivendicare istanze sociali. E così, abbiamo deciso di mostrarvi una galleria di murales apparsi in diverse città brasiliane. Eccola.

Articolo precedenteLa guerra, morte dell’informazione
Articolo successivoEn passant

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento, prego!
Inserisci il tuo nome qui, prego

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi articoli

Europa, 670mila case appartengono a 200 grandi investitori

Un'indagine in sedici paesi europei rivela la portata della finanziarizzazione degli alloggi sulla vita di milioni di abitanti [Alexander Abdelilah e Mathieu Périsse/We Report]

Madrid è un po’ più a destra di ieri. Iglesias si dimette

Regionali a Madrid: Ayuso (PP) guadagna 35 seggi. La sinistra si sgretola a causa della sconfitta del PSOE. Vox mantiene i suoi seggi

Il lago che continua a combattere

Dopo l'ennesimo scontro con il costruttore Pulcini, Attivisti e attiviste del Lago Ex-Snia hanno ottenuto l'attenzione della Regione Lazio

Chi è davvero Navalny, bestia nera di Putin

Alexei Navalny è davvero come lo dipingono gli influencer del Cremlino? La storia del principale oppositore di Putin [François Bonnet]

Macron fa la guerra ai disoccupati

Assicurazione di disoccupazione, il sindacato Cgt ha fatto i conti per verificare la riforma di Macron: è una bomba contro i precari [Cécile Hautefeuille]