16.7 C
Rome
martedì 26 Gennaio 2021
16.7 C
Rome
martedì 26 Gennaio 2021
Home culture Gaza, non resta che l’orrore (video)

Gaza, non resta che l’orrore (video)

gazaorrore

Non resta che l’orrore

di Micaela Bodeleri

L’orrore, non si sente
che l’orrore in quella striscia
di terra piena di bambini.

L’orrore, non si vede
che l’orrore in quella striscia
di terra piena di donne.

L’orrore, non si respira
che l’orrore in quella striscia
di terra piena di uomini.

L’orrore.
Di corpi massacrati,
di ossa bruciate,
di sogni (o vite) bombardati. Di nuovo.

L’orrore.
Di armi terribili,
di politiche barbare,
di petardi al comando.

È l’orrore di un’umanità
che si estingue mentre indossa
gli abiti migliori della guerra,
quella in generale.
Quella in particolare
di quella striscia di terra,
o di Gaza.

Le parole sono figure, facili a chiunque.
L’importanza, di quella se ne fregano tutti.
Del ricordo, delle macellerie, dell’orrore.

Quelle immagini. Ci appesteranno.
Ultimo odore di un sentimento
confuso, irrazionale.
Primitivo, come la schifosa guerra.

Vittorio l’aveva detto: restiamo umani.

Ma l’orrore, non resta che l’orrore.
In quella striscia di Gaza.
In quella striscia di terra.

Il video con il messaggio al mondo di Mayssam, una bambina di dieci anni che vive a Gaza.
“Ciao, mi chiamo Mayssam, ho dieci anni, sono palestinese, vivo a Gaza. Voglio dirvi che sono ancora viva e non sono una terrorista: quindi non uccidetemi, datemi la possibilità di restare viva.”

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento, prego!
Inserisci il tuo nome qui, prego

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi articoli

La Società della Cura lancia un Recovery Planet

Col Recovery Plan l'Unione europea tenta di riproporre la gabbia liberista. La Società della Cura prova a forzare quella gabbia

Conte sale al Colle con le dimissioni in tasca

La scelta delle dimissioni non ferma la caccia ai 'responsabili’. Anzi, offre a Conte tempi supplementari per l'ipotesi di coalizione Ursula

Marasma, il serial killer nei manicomi

Bambini e le donne segregate ingiustamente nei manicomi prima della legge 180. Un documentario e un seminario su Zoom

Regolamento di conti al Campidoglio: Raggi fa fuori il suo vice

Roma, la sindaca Raggi dimissiona Luca Bergamo, assessore alla Cultura. L'Arci: «Si sancisce il più tetro inverno della progettazione culturale»

NoTav, la protesta di Dana alle Vallette, 32 condanne al maxiprocesso

Dana Lauriola, portavoce No Tav in sciopero della fame a oltranza con altre due detenute per rivendicare i diritti negati nel carcere delle Vallette