9 C
Rome
lunedì 25 Gennaio 2021
9 C
Rome
lunedì 25 Gennaio 2021
Home culture Afghanistan, spari sull'ambulanza. Ucciso autista di Emergency

Afghanistan, spari sull’ambulanza. Ucciso autista di Emergency

A luglio, solo nel Centro chirurgico di Kabul il più alto numero di ricoveri, in un solo mese e in un solo ospedale, dall’inizio delle  attività di Emergency in Afghanistan nel 1999

di Ercole Olmi

14

Oggi un’ambulanza di Emergency è rimasta coinvolta nei combattimenti nel distretto di Tagab, provincia nord-orientale di Kapisa. E’ la stessa organizzazione fondata da Teresa e Gino Strada a dare la notizia. «L’autista dell’ambulanza, il nostro collega afghano Hamza Khan, è stato raggiunto da colpi di arma da fuoco ed è morto». L’ambulanza stava andando al Posto di primo soccorso di Emergency a Tagab, dove erano stati portati numerosi feriti dei violenti scontri a fuoco delle ultime ore, per aiutare a trasferire i pazienti verso il nostro Centro chirurgico di Kabul.
Hamza lavorava con Emergency da dodici anni, «con grande passione e serietà – scrive Emergency – Siamo vicini alla sua famiglia in questo momento drammatico».
Tutte le strutture sanitarie di Emergency in Afghanistan stanno lavorando a pieno ritmo. I centri chirurgici per vittime di guerra sono sempre pieni. «A luglio, solo nel Centro chirurgico di Kabul abbiamo ricoverato 326 pazienti per ferite di guerra (oltre a 604 visite in pronto soccorso). Il 20% dei feriti aveva meno di 14 anni. È il numero più alto di ricoveri, in un solo mese e in un solo ospedale, dall’inizio delle nostre attività in Afghanistan nel 1999. Hamza Khan è l’ennesima vittima civile di questa guerra».

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento, prego!
Inserisci il tuo nome qui, prego

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi articoli

Marasma, il serial killer nei manicomi

Bambini e le donne segregate ingiustamente nei manicomi prima della legge 180. Un documentario e un seminario su Zoom

Regolamento di conti al Campidoglio: Raggi fa fuori il suo vice

Roma, la sindaca Raggi dimissiona Luca Bergamo, assessore alla Cultura. L'Arci: «Si sancisce il più tetro inverno della progettazione culturale»

NoTav, la protesta di Dana alle Vallette, 32 condanne al maxiprocesso

Dana Lauriola, portavoce No Tav in sciopero della fame a oltranza con altre due detenute per rivendicare i diritti negati nel carcere delle Vallette

Di cosa è davvero fatta la democrazia più grande del mondo

Usa, fascismo, cortine fumogene e alternative. I fatti del 6 gennaio a Washington funzionano come rivelatore [Daniel Tanuro] 

L’altra faccia della crescita cinese

Cina. 503 scioperi in sei mesi. I lavoratori non si compiacciono che vengano compressi i loro salari [Francisco Louçã]