giovedì 15 novembre 2018

Napoli, fascisti preparano la caccia al migrante

Napoli, fascisti preparano la caccia al migrante

Manifesti choc di Forza Nuova: gli stranieri porterebbero l’Ebola. Corteo contro la loro manifestazione e migliaia di antirazzisti  a Castelvolturno

di Ercole Olmi

fascista 2

Proprio come Alba dorata in Grecia. Con rabbia, violenza, retorica e menzogne contro chi è più debole. Dalla Rete Antirazzista napoletana riceviamo le foto di uno dei manifesti web con cui è stata chiamata la mobilitazione razzista dei neonazi del centrosud di forzanuova a Napoli. Così come l’incredibile confessione di un neofascista sulla pagina facebook di Casapound Napoli che ammette di aver partecipato attivamente a uno sgombero, pratica in voga in Grecia da parte delle truppe omicide di Alba dorata, di un mercatino di immigrati bloccando la strada e la prossima volta invita “i camerati” ad un comportamento più militante ed aggressivo verso gli immigrati. Post commentato con un bel “mi piace” dall’amministratore della pagina ufficiale di Casapound Napoli.
«Ora vogliamo vedere chi parlerà semplicemente di “ragazzi di destra”: questi sono nazisti e razzisti!», è il commento della rete di attivisti antifascisti napoletani.

Forza nuova e Casapound, sigle con significative differenze, si contendono da tempo la partnership con la sanguinosa sigla esplicitamente nazista ellenica il cui presidente, Nikos Michaloliakos, in carcere dal settembre scorso e in attesa di processo assieme ad altri 8 deputati, ma tutti i membri del partito, sia attuali ed ex, sono accusati di appartenere ad un’organizzazione criminale dedita alle estorsioni, ai tentati omicidi a sfondo razziale e ad un tentativo di colpo di Stato, Ora il procuratore di Atene ha appena chiesto il processo per l’intero gruppo parlamentare. Da noi, sigle come questa (anche dopo essere uscite dalla sfera del governo come fu con Berlusconi) vengono blindate e scortate dalla celere che garantisce la loro agibilità politica.

Intanto, la rete ha dato vita a una manifestazione regionale antirazzista a Castelvolturno, forse la più grossa mobilitazione antirazzista che in Italia si sta contrapponendo al corteo nazionale xenofobo della Lega Nord in corso in una Milano blindata.

«Salvini dà false informazioni e falsi numeri sugli immigrati. La verità è che la Lega a Milano manifesta contro i poveri, qui a Castel Volturno stiamo marciando contro la povertà che riguarda sia gli stranieri che gli italiani», dice Mimma D’Amico, responsabile del Centro sociale ex Canapificio organizzatore della manifestazione “Stop Razzismo”. «Salvini – prosegue la D’Amico – dice che su 40754 richieste di asilo presentate negli ultimi 14 mesi solo 4288, ovvero il 10%, sono state accettate mentre la restante parte dei migranti richiedenti è ora clandestina. Ma dice il falso. Infatti gli altri quasi 38mila migranti non sono tutti clandestini ma hanno ricevuto altre forme di riconoscimento internazionale». 9.055 immigrati richiedenti asilo hanno avuto il riconoscimento dello status di protezione sussidiaria mentre altri 13.649 quello di protezione umanitaria. Per 12.081 migranti c’è stato il diniego del riconoscimento. Questi ultimi andrebbero espulsi ma, si rileva, qualcuno fa ricorso al tribunale contro il diniego, qualche altro si rende irreperibile, e molti non hanno il passaporto per cui in mancanza di accordi con i Paesi d’origine l’espulsione diventa impossibile.

Forza Nuova e Militia, note allarmanti formazioni di estrema destra, vogliono dialogare a distanza, da Napoli, proprio con la Lega nella sua nuova versione lepenista. Dalla Lombardia giungono notizie di travasi di forze dal partito di Fiore a sedi locali della Lega. L’appuntamento della fascisteria napoletana è in piazza Carlo III. Spiega la rete antirazzista in un comunicato che «Forza Nuova e Militia sono due formazioni dichiaratamente neofasciste, razziste ed omofobe, i cui membri si sono resi protagonisti di innumerevoli aggressioni violente ai danni di immigrati ed omosessuali in tutta Italia, alcune con esiti drammatici! E’ una vergogna e un offesa per la nostra città medaglia d’oro della resistenza la presenza di gruppi del genere da tutto il centrosud per altro in un area ad alta densità di insediamento di immigrati. E’ importante che le istituzioni di questa città si esprimano su questo scandalo!».

In poche ore, e malgrado l’impegno per la di Castelvolturno, almeno duecento antirazzisti e antifascisti si sono riuniti fin dal primo pomeriggio per contestare il tentativo di manifestare in città di Forza Nuova. Che aveva radunato i gruppuscoli neonazisti del centro sud con quel manifesto aberrante sui “rischi dell’ebola, della scabbia e di altre malattie”, “legate all’immigrazione”…

«Servi dei servi di chi vuole governare la crisi fomentando la guerra tra poveri», è la valutazione politica dell’iniziativa razzista da parte di chi ha dato vita al corteo spontaneo che ha fatto informazione solidale e comunicazione antirazzista nella piazza della stazione e poi per le strade del Vasto, prima di dirigersi a contestare il sit-in dei neonazisti blindati e scortati dalla celere «per garantire il loro “diritto” a dire che esistono esseri umani di serie B da calpestare ed odiare». Il corteo sauvage ha continuato fino al centro storico.

Related posts

4 Comments

  1. Anonimo

    l ‘ebola viene dall’Africa e non mi pare viene dalla Svizzera…
    Detto questo ad Hong Kong per fare un esempio, ci sono i controlli anti ebola all’aeroporto con il fine di bloccare possibili contagiati.
    Metodo adottato in passato durante l’epidemia di Saars.
    Domanda, le autorità aeroportuali di Hong Kong sono nazisti? fascisti?

    Reply
  2. gerry

    sono un operatore del 118,lavoro a napoli,e’ inutile elencare gli innumerevoli interventi ad opera di immigrati violenti in stato di ebbrezza,di rom in stato di fermo che aggrediscono polizziotti e altre forze dell’ordine.e’ di pochi giorni fa,che al pronto soccorso del loreto mare,un rom in stato di intossicazione da psicofarmaci,devasta il ps,aggredisce la dottoressa che lo curava,aggredisce e ferisce due guardie giurate del presidio,rompe le suppellettili del ps,le quali sarebbero state pagate da noi contribuenti.a quanti sono ancora garantisti per queste persone,gli auguro che quell’ambulanza bloccata per convincere a quei porci a farsi curare a spese nostre,nei nostri ospedali,quella stessa ambulanza fosse servita per soccorrere un loro caro congiunto,ma pultroppo doveva assistere l’ennesimo immigrato clandestino che dell’italia e di noi italiani ci disprezza e continua a sputarci in faccia,grazie ai nostri onorevoli politici.

    Reply

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.