domenica 21 ottobre 2018

Mai più certi spot del cavolo. E’ l’Europa che ce lo chiede

Mai più certi spot del cavolo. E’ l’Europa che ce lo chiede

Unioni civili, crocifisso nelle aule, evasione fiscale ma anche patatine e vino: in arrivo altri pronunciamenti dalla Corte per i diritti dell’uomo dopo la sentenza sulla tortura

di Fabrizio Marcucci

Cracco-patatine-pubblicità

Dopo la sentenza che stabilisce che l’irruzione nella scuola Diaz nel luglio del 2001 va qualificata come tortura, la Corte europea dei diritti dell’uomo ha in serbo altri clamorosi pronunciamenti nei confronti dell’Italia. Eccone alcuni.

1)    Il riconoscimento delle unioni tra persone dello stesso sesso non pregiudica i diritti delle persone eterosessuali.

2)    Il vino di cattiva qualità, soprattutto se bevuto in notevoli quantità, può provocare l’emicrania.

3)    Il crocifisso nelle aule delle scuole pubbliche non migliora l’efficacia dell’insegnamento.

4)    Esporsi al sole senza crema protettiva può provocare fastidiosi arrossamenti della cute.

5)    I tagli ai servizi, alla scuola, alle pensioni e alla sanità danneggiano chi ha redditi bassi, poiché chi ha redditi alti può continuare tranquillamente a farsi gli affari suoi.

6)    Mangiare troppo può indurre sonnolenza.

7)    L’evasione fiscale è un furto.

8)    Quando si entra in una rotatoria, la precedenza va data a chi viene da sinistra.

9)    La mafia ha prosperato grazie ai legami con il potere politico.

10)Uno chef che pubblicizza patatine fritte confezionate prima o poi dovrà rendere conto a Dio per quello che ha fatto.

Related posts

2 Comments

  1. G

    L’Italia è la patria del cristianesimo quindi secondo me se a Natale si mette accanto all’abero un presepe non si danneggia nessuno, lo stesso dicasi per il crocifisso accanto alla foto del PdR……piuttosto sarebbe il caso di cominciare a vietare di insossare il velo islamico in tutte le scuole/università pubbliche perchè tra l’altro tenere sempre la testa coperta fa pure male, sopratutto in estate….Per il resto concordo però le unioni civili non devono essere ne il primo passo per le adozioni, ne il primo passo per sdoganare definitivamente le varie inseminazioni artificiali eterologhe e gli uteri in affitto. Ciao

    Reply
  2. Gregorio

    G sei una persona cattiva, non dico che andrai all’inferno ma il Regno dei Cieli di sicuro non è per te.

    Reply

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.