19.3 C
Rome
venerdì 25 Giugno 2021
19.3 C
Rome
venerdì 25 Giugno 2021
HomecultureArriva la “Mujica gold”

Arriva la “Mujica gold”

La nuova varietà di marijuana, dall’aroma fruttato e floreale, porterà il nome dell’ex presidente uruguayano Pepe Mujica

di Marina Zenobio

mujica

L’ex presidente José Mujica “Pepe”, conosciuto e amato in tutto il mondo per il suo stile particolare e per essere stato pioniere nell’approvazione della legge che in Uruguay ha regolamentato la produzione e la distribuzione della cannabis, ora ha una varietà di marijuana che porta il suo nome: la “Mujica gold”.

“Il seme è stato prodotto come omaggio e in riconoscimento del lavoro di José Mujica”, ha dichiarato alla stampa Javier Ruiz, portavoce di Ketama Seeds, l’azienda spagnola che ha prodotto la nuova varietà, aggiungendo che il nuovo seme è stato a lui dedicato “perché abbiamo in comune l’interesse su un tema importante, come quello della marijuana” e “per l’affetto che proviamo nei suoi confronti”.

Da ricordare a margine che in Spagna un articolo del codice penale non sanziona l’uso personale di marijuana purché in modiche quantità, e si può consumare in gradevoli “cannabis club”.

Pressato dai giornalisti Ruiz ha sì ammesso che il nome ha richiamato certo una attenzione particolare, ha però negato che dietro la scelta di utilizzare il nome di Mujica ci siano interessi di marketing: “Davvero – ha detto il portavoce di Ketama Seeds – abbiamo scelto il cognome per simpatia verso Pepe”.
“Mujica gold” è stata introdotta sul mercato meno di un anno e da allora si è sviluppato e cresciuto il suo consumo. “Chi l’ha coltivata torna a coltivarla” ha continuato Ruiz, è facile da coltivare e in più il suo aroma è “fruttato e floreale”.

"Mujica Gold"Ketama Seeds è un’azienda spagnola con sede in Navarra. La commercializzazione dei semi “Mujica gold” avviene tramite vendita di pacchetti da 10 unità al costo di 85 euro.
In particole la Mujica Gold, dichiarano i produttori, è una varietà di semi di cannabis femminilizzata risultato dell’osservazione, della ricerca e dello sviluppo di una delle varietà attualmente consumate in Europa. Il suo effetto è rilassante e duraturo, grazie al suo medio contenuto di Thc e Cbd ha un grande potere medicamentoso, sviluppa l’appetito e per ciò è molto utile in casi spasmi, sclerosi multipla, fibromialgia, anoressia, glaucoma, dolori muscolari, dolori mestruali e problemi di insonnia.

Tornando al nostro “Pepe”, la legge da lui firmata alla fine del 2013 quand’era ancora presidente dell’Uruguay, è vigente e regola l’aspetto della coltivazione autonoma attraverso cannabis club, o individuale. Non è stato del tutto portata a termine la regolamentazione della vendita di marijuana da parte dello Stato.

Josè Mujica ha lasciato la presidenza dell’Uruguay il 1 marzo del 2015, la mano è passata a Tabarè Vàzquez, che pur facendo parte della stessa coalizione non sembra avere proprio la stessa fantasia.

3 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento, prego!
Inserisci il tuo nome qui, prego

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi articoli

Quanto costerà agli ungheresi l’omofobia di Orban

La legge omofoba ungherese ha sconvolto l'agenda del vertice UE. Diciassette leader chiedono sanzioni. Gli scenari [Ludovic Lamant] 

Ogni movimento ha un filo che lo porta a Genova

Si va verso il ventennale di Genova e partiamo seguendo una delle tracce seminate da Guadagnucci e Agnoletto con «L'eclisse della democrazia»

Stracciamo il Concordato: Ddl Zan ora!

Il Vaticano invade lo spazio pubblico, la destra familista gioca col fuoco, il dibattito nel mondo femminista Il Vaticano fa...

Catalogna, l’ambigua grazia di Sànchez

I nove leader catalani ancora in prigione sono stati graziati ma Sánchez chiude la porta alle vere amnistie [Ludovic Lamant]

Così i fascisti francesi volevano avvelenare il cibo halal

Come un infiltrato ha ingannato i "patrioti" che stavano pianificando attacchi islamofobi [Matthieu Suc]