25.2 C
Rome
venerdì 6 Agosto 2021
25.2 C
Rome
venerdì 6 Agosto 2021
Homepadrini & padroniElectrolux, incubo di una sconfitta di mezza estate

Electrolux, incubo di una sconfitta di mezza estate

101 lavoratori della Elettrolux hanno deciso di lavorare a Ferragosto (a quanto sappiamo, in condizioni disumane, con temperature elevatissime in officina) contro il parere del sindacato

Unknown

di Bruno Morchio*

101 lavoratori della Electrolux hanno deciso di lavorare a Ferragosto (a quanto sappiamo, in condizioni disumane, con temperature elevatissime in officina) contro il parere del sindacato. La sola considerazione che mi viene da fare è questa: che cosa li ha spinti? La paura. La paura di perdere il posto di lavoro, di essere discriminati e di non trovare nel sindacato una forza sufficiente a tutelarli. La Electrolux è una multinazionale svedese che ha “salvato” il loro posto di lavoro. Questo le dà il diritto di chiedere ai lavoratori qualunque sacrificio? La verità è che la legge del mercato è spietata e anche per noi la Cina è vicina, anche quando si ammanta della civile bandiera svedese. Il lavoro non ha più nessun potere

*scrittore

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento, prego!
Inserisci il tuo nome qui, prego

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi articoli

Sulla riva del Nautilus

L'isola di San Simón sembra una piccola nave arenata. Di fronte all'isola, c'è una scultura che sembra camminare sull'acqua. È il capitano Nemo di Verne [Javier de Frutos]

José Bové ormai gioca da solo

Da Larzac alla politica, i diversi volti di José Bové. Dal movimento al sostegno, alle ultime elezioni regionali, alla candidata socialista [Romain Gruffaz]

Tokio 2020, nemmeno un minuto per le vittime di Hiroshima

Hiroshima protesta con il Cio per la mancata commemorazione dell'anniversario. La minaccia atomica oggi e l'ambiguità di Italia e Nato

Greenpeace: donazioni a qualsiasi prezzo?

Un'ex dipendente del call center fornitore di Greenpeace in Francia denuncia le condizioni di lavoro e i metodi invasivi [Cécile Hautefeuille]

Ascanio Celestini immagina il Museo Pasolini

Celestini, un'anteprima in forma di prove a Fosdinovo per il festival Fino al Cuore della Rivolta [Chiara Nencioni]