1.2 C
Rome
lunedì 17 Gennaio 2022
1.2 C
Rome
lunedì 17 Gennaio 2022
si fa di carta grazie a te! Arriva
Libro-rivista di racconti, inchieste, riflessioni

Il primo numero, ottimo anche come idea regalo, è già pronto e si intitola Cocktail partigiani. Parole in fondo al bicchiere, un volume di Gabriele Brundo, scrittore-barman genovese corredato da illustrazioni di una dozzina di disegnatori, da un ricettario di cocktail a base di Amaro Partigiano e da alcune riflessioni su produzione e consumo di alcol e letteratura.

OLTREPOP

E SAI COSA BEVI!!!
Homepadrini & padroniElectrolux, incubo di una sconfitta di mezza estate

Electrolux, incubo di una sconfitta di mezza estate

101 lavoratori della Elettrolux hanno deciso di lavorare a Ferragosto (a quanto sappiamo, in condizioni disumane, con temperature elevatissime in officina) contro il parere del sindacato

Unknown

di Bruno Morchio*

101 lavoratori della Electrolux hanno deciso di lavorare a Ferragosto (a quanto sappiamo, in condizioni disumane, con temperature elevatissime in officina) contro il parere del sindacato. La sola considerazione che mi viene da fare è questa: che cosa li ha spinti? La paura. La paura di perdere il posto di lavoro, di essere discriminati e di non trovare nel sindacato una forza sufficiente a tutelarli. La Electrolux è una multinazionale svedese che ha “salvato” il loro posto di lavoro. Questo le dà il diritto di chiedere ai lavoratori qualunque sacrificio? La verità è che la legge del mercato è spietata e anche per noi la Cina è vicina, anche quando si ammanta della civile bandiera svedese. Il lavoro non ha più nessun potere

*scrittore

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento, prego!
Inserisci il tuo nome qui, prego

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi articoli

Scuola al freddo, linea dura della preside: sospesi in 66

Sospesi in 66 in un liceo artistico di Milano per aver rivendicato un diritto. Una storia in apparenza d'altri tempi

Pitti uomo e la giostra del lavoro di merda

Nel giorno dell'inaugurazione di Pitti Uomo la denuncia dei lavoratori precari. Gkn "disintossichiamoci da questi livelli di sfruttamento"

«Quel generale anima nera dei depistaggi su Cucchi»

«Chi ha pestato Stefano non si poteva permettere che vedesse un legale di fiducia». Fabio Anselmo ricostruisce il depistaggio

Francia, l’ultima pallottola di Mélenchon

Il leader di France Insoumise è il candidato meglio posizionato nella campagna presidenziale 2022 ma è una figura logorata [Enric Bonet]

Depistaggi Cucchi: «C’è un regista, non è indagato ma c’è»

Il processo ai carabinieri accusati di aver deviato le indagini sull'omicidio di Stefano Cucchi. Parlano le parti civili