28.7 C
Rome
martedì 27 Luglio 2021
28.7 C
Rome
martedì 27 Luglio 2021
Homein fondo a sinistraEcco perché vorremmo fare Podemos anche in Italia

Ecco perché vorremmo fare Podemos anche in Italia

Da uno dei promotori dell’assemblea di Podemos Italia riceviamo e volentieri pubblichiamo

di Sandro Romagnoli

amicidipodemos-logo

L’incontro di Bologna vuole riunire quelli, e sembrano essere tanti, che non ne possono realmente più degli sterili e fallimentari accrocchi di segreteria che, come obiettivo primario, da ormai qualche anno ripropongono una vaga “ricomposizione” della sinistra.

Quello di Bologna è un tentativo concreto di far incontrare persone che in comune hanno qualcosa in più che una generica voglia di cambiare: è provare a ragionare insieme sul “che fare” guardandosi nelle palle degli occhi e capire chi ci sta ad impegnarsi in un progetto che, in questo momento, è un po’ più che un embrione ma, volutamente, è ancora lontano da una sua forma definitiva.

Quello del 12 settembre sarà il primo di alcuni appuntamenti che porteranno alla creazione di un soggetto politico il cui nome e logo definitivi, ma anche la formulazione definitiva dello statuto ed il dettaglio del programma politico, saranno frutto di decisioni collettive; perché crediamo fortemente sia ora di restituire ai cittadini la possibilità di decidere della propria vita ed è ovvio che inizieremo dalle decisioni su quella che sarà l’impostazione di questo nuovo soggetto.

Prendiamo a riferimento l’esperienza di Podemos non perché vincente sul piano elettorale ma perché ci convince negli obiettivi che si è prefissa e nel metodo col quale opera; metodo e obiettivi che costituiscono una pratica quotidiana per quelli di noi che sono già parte attiva all’interno di alcuni dei tanti conflitti aperti nella nostra società.

E’ vero che, come qualcuno ha scritto, ci manca “l’indignazione di massa” che ha costituito l’incipit dell’esperienza spagnola ma sappiamo bene che lavorare per una presa di coscienza collettiva è un lavoro lungo.

E siamo disposti a metterci in gioco.

Seguiteci su http://amicidipodemos.hol.es/

6fa1d1b39c331e6c6a46e9c655e47267-495-x-700

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento, prego!
Inserisci il tuo nome qui, prego

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi articoli

L’inganno del Pleasure, ma esiste un porno etico?

Tutto quello che c’è da sapere sul porno – e che il film di Ninja Thyberg non ti dice [Monica Mazzitelli]

G8, poca luce sotto il Qr Code

Fare Luce, innovativa installazione tecnologica, ideata dal direttore Livermore che apre il G8 PROJECT del Teatro Nazionale di Genova [Carlo Rosati]

Cuba, l’urlo di Padura

A questo avvertimento disperato delle rivolte popolari, le autorità cubane non dovrebbero rispondere con gli slogan abituali [Leonardo Padura]

Genova, è ancora il giorno di Carlo

Vent'anni fa l'omicidio di Carlo Giuliani, ucciso da un carabiniere che non sarebbe mai stato processato. L'agenda dei movimenti parte a fianco dei licenziati della Gkn. A Napoli contro il G20

Così don Gallo festeggiò i suoi 73 anni

Il 18 luglio 2001 Andrea Gallo festeggiò a modo suo i suoi 73 anni. Il giorno appresso era in piazza a Genova