32.2 C
Rome
domenica 1 Agosto 2021
32.2 C
Rome
domenica 1 Agosto 2021
HomecultureSei verbi contro la stupidità

Sei verbi contro la stupidità

Li propone Alfabeta, un programma della domenica culturale su Rai 5. Da amare a combattere, come cambia l’oggi. Stasera Andrea Cortellessa declina la voce spendere

Cortellessa dialoga con Siti
Cortellessa dialoga con Siti

di Maurizio Zuccari

«La rappresentazione della società contemporanea che vi propongono i giornali, la tv, i discorsi dei politici, le scienze economiche, la stessa scuola, l’università, sono soltanto contraffazioni della realtà, elaborate a uso e consumo delle classi dominanti. È la funzione che svolgono quotidianamente le dottrine neoliberali. E guai se uno osa contraddirle». A dirla così non è un neoteorico del marxismo, magari figlio della Scuola di Francoforte, ma Luciano Gallino. Professore emerito della facoltà di sociologia a Torino, già a capo del servizio studi dell’Olivetti ai tempi in cui direttore del personale era nientemeno che Paolo Volponi, il sociologo di simpatie vendoliane si esprime così nell’ultima sua fatica letteraria: Il denaro, il debito e la doppia crisi (Einaudi, 200 pagine, 18 euro). Dove tesi centrale del suo argomentare è: «Abbiamo visto scomparire due idee e relative pratiche che giudicavamo fondamentali: l’idea di uguaglianza e quella di pensiero critico. Ad aggravare queste perdite si è aggiunta, come se non bastasse, la vittoria della stupidità».

A fare da barriera alla vittoria della stupidità, più pericolosa del banditismo secondo gli enunciati di un economista distante anch’esso anni luce dal marxismo nel suo attualissimo Allegro ma non troppo, Carlo Maria Cipolla, una trasmissione Rai di nuovo conio. Alfabeta, ogni domenica sera su Rai 5 – non a caso il canale culturale della tv pubblica – si propone di controbattere all’assenza di pensiero critico e al dilagare della stupidità proprio attraverso il (quasi) vetusto strumento televisivo. Sei parole chiave per altrettante puntate sono declinate a più voci e letture corali, in una produzione firmata Boudu e nata dalle costole dell’omonima rivista Alfabeta2: amare, spendere, giocare, combattere, usare e creare. Stasera è la volta della seconda puntata, sul tema echeggiato da Gallino nel suo saggio, il denaro.

Dopo avere esplorato nella prima puntata il verbo Amare, da Saffo alle unioni civili, Alfabeta rivolge la sua attenzione a un vocabolo (ancora?) cruciale del consumismo. Chiusa l’epoca della spesa facile & felice, nel neoliberismo dominante il denaro resta un dio invisibile, onnipotente – il nuovo sole, per dirla con le parole del compianto Sebastiano Vassalli – e vendicativo verso una maggioranza che, nel tentativo di non farsi sommergere, ricorre al debito nelle sue innumerevoli forme. Un meccanismo a cui è non è facile sfuggire, dichiarano gli autori della trasmissione – Nanni Balestrini e Maria Teresa Carbone, insieme al critico letterario Andrea Cortellessa – pena l’esclusione da una società dove la paura di non avere né potere investe ogni stagione della vita.

A far da Caronte in questa traversata del contemporaneo lo stesso Cortellessa che entra nelle contraddizioni del termine con uno sguardo alle forme di opposizione alla pulsione verso la spesa, mettendo in primo piano nuove pratiche di mutuo soccorso e di solidarietà. E lo fa, come di consueto, chiacchierando con un pugno di ospiti, i filosofi Elettra Stimilli e Toni Negri, l’economista Andrea Fumagalli, il sociologo Lelio Demichelis e con l’ausilio delle letture degli scrittori Giorgio Falco e Lidia Riviello. Stasera alle 22.15 e durante la settimana in varie repliche (vedi sotto). E dopo aver dato un’occhiata alla borsa della spesa, magari alternativa, appuntamento con le altre parole cardine dell’oggi: giocare e combattere, usare e creare. Tra gli interlocutori del programma Umberto Eco, Luisa Muraro, Massimo Recalcati, Achille Bonito Oliva, Carolyn Christov-Bakargiev, Marc Augé, Gilberto Gil, Gianni Clerici, Marco d’Eramo, Walter Siti, Aldo Nove, Giulia Niccolai. Buona visione.

www.mauriziozuccari.net

PIANO DIFFUSIONE DELLE PRIME PUNTATE E DELLE REPLICHE

SPENDERE

18/10/2015    22:10

22/10/2015    16:40

24/10/2015    09:15

25/10/2015    13:25

GIOCARE

25/10/2015    22:05

29/10/2015    16:25

01/11/2015    13:25

COMBATTERE

01/11/2015    22:15

05/11/2015    16:10

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento, prego!
Inserisci il tuo nome qui, prego

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi articoli

La trappola del debito incastra le comunali

Comunali 2021: il grande rimosso del debito mentre i faccioni dei candidati già fanno promesse dai cartelloni [Marco Bersani]

La guerra di Lamorgese al dissenso. 10mila agenti Sì Tav

Quasi diecimila rinforzi per l'occupazione militare della Val Susa: è il senso del governo Draghi per la libertà di movimento

Insorgere, allora. La lezione di Gkn

“Siamo tutti GKN!” era l'urlo del corteo, a segnare il salto di qualità di una lotta di riunificazione del mondo del lavoro [Cristina Quintavalla]

Genova, mille ore di silenzio contro la guerra

Il 28 luglio, per la millesima volta, un gruppo di pacifiste/i si riunirà sui gradini di Palazzo Ducale. Stavolta la dedica è alle Veglie contro le morti in mare

L’inganno del Pleasure, ma esiste un porno etico?

Tutto quello che c’è da sapere sul porno – e che il film di Ninja Thyberg non ti dice [Monica Mazzitelli]