24.3 C
Rome
mercoledì 28 Luglio 2021
24.3 C
Rome
mercoledì 28 Luglio 2021
HomemalapoliziaIlaria Cucchi: alle dieci sarò davanti a quel cancello. Per Stefano

Ilaria Cucchi: alle dieci sarò davanti a quel cancello. Per Stefano

Sei anni fa moriva Stefano Cucchi, “sepolto” in un repartino penitenziario per cinque giorni dopo le percosse e una grottesca udienza di convalida dell’arresto

di Ilaria Cucchi

1103634578

Si trovava chiuso nel reparto carcerario di un ospedale, da solo, probabilmente immaginando che lo avessimo definitivamente abbandonato dopo il suo ennesimo “tradimento”. Magari questo pensava: che nessuno di noi volesse più sapere niente di lui, che gli avessimo chiuso la porta dietro le spalle.
Invece no. I miei genitori erano davanti all’ingresso sbarrato, dove da giorni gli agenti penitenziari li fermavano negando ogni informazione su Stefano. Non li facevano entrare, e va bene: quella era una prigione, non una clinica, come si premurarono di chiarire fin dal primo, vano tentativo di visita. Ma perché non rispondere alle domande sulla salute di mio fratello?

Oggi ricorre il sesto anniversario della morte di Stefano. 
Alle dieci sarò lì, davanti a quell’ingresso sbarrato del reparto detentivo affiancato all’ospedale Sandro Pertini di Roma, per ricordare mio fratello.

 

 

 

 

Stefano Cucchi, malapolizia, carabinieri, omicidio, carcere, pertini, malasanità, proibizionismo, Ilaria Cucchi

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento, prego!
Inserisci il tuo nome qui, prego

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi articoli

Genova, mille ore di silenzio contro la guerra

Il 28 luglio, per la millesima volta, un gruppo di pacifiste/i si riunirà sui gradini di Palazzo Ducale. Stavolta la dedica è alle Veglie contro le morti in mare

L’inganno del Pleasure, ma esiste un porno etico?

Tutto quello che c’è da sapere sul porno – e che il film di Ninja Thyberg non ti dice [Monica Mazzitelli]

G8, poca luce sotto il Qr Code

Fare Luce, innovativa installazione tecnologica, ideata dal direttore Livermore che apre il G8 PROJECT del Teatro Nazionale di Genova [Carlo Rosati]

Cuba, l’urlo di Padura

A questo avvertimento disperato delle rivolte popolari, le autorità cubane non dovrebbero rispondere con gli slogan abituali [Leonardo Padura]

Genova, è ancora il giorno di Carlo

Vent'anni fa l'omicidio di Carlo Giuliani, ucciso da un carabiniere che non sarebbe mai stato processato. L'agenda dei movimenti parte a fianco dei licenziati della Gkn. A Napoli contro il G20