7 C
Rome
giovedì 2 Febbraio 2023
7 C
Rome
giovedì 2 Febbraio 2023
FILLEA CGIL: una storia lunga 136 anni, vai alla landing page
HomecultureCiao Dondero, l'uomo che scriveva con la luce

Ciao Dondero, l’uomo che scriveva con la luce

In morte di Mario Dondero, uno dei più grandi narratori per immagini del secolo [fotogallery]

Popoff

12347666_10206751741291063_7652323914305893693_n

«A me le foto interessano come collante delle relazioni umane, o come testimonianza delle situazioni. Non è che a me le persone interessino per fotografarle, mi interessano perché esistono». Mario Dondero. Era nato a Genova nel 1928. E’ morto oggi, 13 dicembre, a Fermo. E’ stato un comunista, uno dei più grandi narratori per immagini di questo secolo, ha fotografato strade, lotte, scrittori e perfino un toro albino. Non sono un esperto di fotografia sebbene ogni giorno, come quasi tutti, ne osservo moltissime e ne scatto anch’io. Ma di Dondero ho conosciuto anche la voce, il sorriso, la stretta di mano e stanotte ne piango l’assenza riguardando foto sue e foto che lo ritraggono.

Anche Mario Boccia, scrittore anche lui con la luce, lo ricorda così: «Oggi ci ha lasciati Mario Dondero, compagno, amico e maestro.
Un abbraccio fortissimo a Laura, ai suoi familiari e un saluto a pugno chiuso a lui, come nei nostri sogni, come quello di Saverio Tutino sul suo petto in questa foto (Pieve S.Stefano, 2010)».

FILLEA CGIL: una storia lunga 136 anni, vai alla landing page

12373332_1669915489944367_6389707030068659883_n

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento, prego!
Inserisci il tuo nome qui, prego

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi articoli

Che cosa ha prodotto l’Olocausto

Un saggio di Ernest Mandel: Premesse materiali, sociali e ideologiche del genocidio nazista

UK, successo dello sciopero di solidarietà e scuole chiuse

UK, sciopero nel settore pubblico e nelle scuole contro l'inflazione. La più grande mobilitazione dal 2011 [Marie Billon]

Francia, contro Macron le piazze più piene di sempre

I sindacati, sempre uniti, hanno vinto la loro scommessa martedì, dopo la prima mobilitazione del 19 gennaio. La battaglia continuerà il 7 febbraio

Iran, il vento del terrore di regime

Iran, nessun leader riformista osa denunciare la repressione della Repubblica Islamica [Jean-Pierre Perrin]

Cancel culture: fascisti e polizia contro francobolli e giochi

Succede in Spagna per via di un francobollo sui cent'anni del Pce e in Francia contro un gioco "antifa"