1.6 C
Rome
lunedì 17 Gennaio 2022
1.6 C
Rome
lunedì 17 Gennaio 2022
si fa di carta grazie a te! Arriva
Libro-rivista di racconti, inchieste, riflessioni

Il primo numero, ottimo anche come idea regalo, è già pronto e si intitola Cocktail partigiani. Parole in fondo al bicchiere, un volume di Gabriele Brundo, scrittore-barman genovese corredato da illustrazioni di una dozzina di disegnatori, da un ricettario di cocktail a base di Amaro Partigiano e da alcune riflessioni su produzione e consumo di alcol e letteratura.

OLTREPOP

E SAI COSA BEVI!!!
Homeconsumare stancaIl Muos non è pericoloso alla salute. Quando è spento

Il Muos non è pericoloso alla salute. Quando è spento

Muos: per i tecnici non è pericoloso alla salute ma i No Muos contestano l’attendibilità della perizia. Misurazioni con potenze ridotte e senza rigore scientifico

Muos: per i tecnici non è pericoloso alla salute
(Foto di livesicilia.it)

Nessun pericolo per la salute delle persone. E’ questo il parere dei tecnici incaricati dal Consiglio di giustizia amministrativa (CGA) che dal 9 all’11 marzo hanno effettuato dei test per rilevare il livello dell’emissioni elettromagnetiche della base militare Us di Niscemi.

Secondo i verificatori “le misurazioni hanno evidenziato che i campi elettromagnetici irradiati dalle antenne paraboliche dell’impianto Muos raggiungono le decine di mV/m solo in un’area limitata a circa 200- 300 metri verso sud dalla piattaforma dell’impianto. Al di fuori di questa area, i valori di campo sono tipicamente inferiori al centesimo di volt per metro».

La perizia dunque escluderebbe rischi per la salute ma in gioco è l’attendibilità dei rilevamenti realizzati. Infatti i Comitati No Muos non ci stanno e evidenziano il fatto che il lavoro dei tecnici non abbia alcun rigore scientifico non potendosi dimostrare che tutte le antenne fossero operative e funzionanti durante le tre giornate di test. Per di più, secondo i No Muos, le prove sarebbero state eseguite con potenze irrisorie e non quelle massime così come vorrebbe il protocollo.

La parola passa adesso ai giudici amministrativi chiamati a prounciarsi sul ricorso del Ministero della Difesa a seguito della sentenza del Tar che aveva giudicato legittima la revoca delle autorizzazioni del Muos della Regione Sicilia.

La vicenda Muos si rituffa dunque ancora una volta nell’andirivieni di pareri favorevoli e non e in questa sorta di braccio di ferro in merito alle implicazioni dell’impianto sulla salute dei cittadini.

Resta però una sicurezza, quella legata al fatto che le 46 antenne e successivamente il mega impianto Muos sono stati costruiti in un Sito d’Interesse Comunitario (SIC), la Riserva naturale della Sughereta di Niscemi,  in un’area di assoluta inedificabilità, ciò che certifica di fatto la presenza di un reato ambientale.

pressenza

 

 

 

 

 

 

 

muos, guerra, niscemi, no muos, usa, sicilia, ambiente

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento, prego!
Inserisci il tuo nome qui, prego

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi articoli

Il virus della disuguaglianza

Il rapporto Oxfam: cresce in Italia e nel mondo la concentrazione delle ricchezze, aumenta il numero dei poveri 

Scuola al freddo, linea dura della preside: sospesi in 66

Sospesi in 66 in un liceo artistico di Milano per aver rivendicato un diritto. Una storia in apparenza d'altri tempi

Pitti uomo e la giostra del lavoro di merda

Nel giorno dell'inaugurazione di Pitti Uomo la denuncia dei lavoratori precari. Gkn "disintossichiamoci da questi livelli di sfruttamento"

«Quel generale anima nera dei depistaggi su Cucchi»

«Chi ha pestato Stefano non si poteva permettere che vedesse un legale di fiducia». Fabio Anselmo ricostruisce il depistaggio

Francia, l’ultima pallottola di Mélenchon

Il leader di France Insoumise è il candidato meglio posizionato nella campagna presidenziale 2022 ma è una figura logorata [Enric Bonet]