17.9 C
Rome
martedì 26 Ottobre 2021
17.9 C
Rome
martedì 26 Ottobre 2021
Homequotidiano movimentoLe Havre, street art contro il jobs act: un pugno chiuso alto 15 metri

Le Havre, street art contro il jobs act: un pugno chiuso alto 15 metri

E’ spuntato, a Le Havre, tra i container del porto, un pugno chiuso alto una quindicina di metri. E’ l’opera di un artista realizzata con la collaborazione dei portuali in lotta contro la loi travalil, il jobs act alla francese

(©LouBenoist/Photo d'archives Normandie-actu)
Un pugno chiuso in bianco e nero, alto quindici metri,  realizzato su una dozzina di container impilati nel porto di Le Havre (Seine-Maritime). Un’immagine forte, simbolo della lotta contro la loi Travail, realizzato con una certa riservatezza, dallo street artist JR, con la collaborazione attiva dei portuali di Le Havre, tra venerdì 10 e lunedì 13 giugno quando è stato rimontato sul quai de l’Europe.

Già nel 2014, JR e i portuali avevano collaborato per un’opera effimera gigantesca di street art: oltre 161 i container  dove sono stati incollati gli occhi di un giovane keniano.

(DR)
(DR)

pugno-le-havre-1

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento, prego!
Inserisci il tuo nome qui, prego

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi articoli

Amico Rom, l’arte romanì patrimonio dell’umanità

"Amico Rom", il più importante e longevo concorso al mondo che riguarda la popolazione romanì [Chiara Nencioni]

Ilaria Cucchi: «Leggete bene quella sentenza»

Ilaria Cucchi commenta la sentenza d'appello del processo per l'omicidio di suo fratello Stefano. Il 22 la VII edizione del memorial

Il G8 in scena, senza tregua. A Genova

Teatro nazionale di Genova, G8 Project 2021, atto secondo. Il paesaggio orribile di un ventennio atroce Senza tregua, come una corsa che la...

Una storia di notizie “buone” o propaganda della povertà?

Le notizie virali di coraggio e carità individuale sottolineano solo quanto sia crudele la nostra società [Kali Holloway]

E il salario minimo vinse il Nobel per l’Economia

Nobel per l'economia a tre ricercatori tra cui David Card che ha sbugiardato la teoria che il salario minimo danneggi l'occupazione [Romaric Godin]