martedì 25 settembre 2018

Una settimana di “normale” repressione

Una settimana di “normale” repressione

La newsletter dell’Osservatorio Repressione dal 26 settembre al 2 ottobre 2016

oss

#Editoriale

A che punto è la notte Europea?

L’Europa della finanza ha scelto di impoverire i cittadini e di rendere impotenti parlamenti e opinioni pubbliche. Intanto l’ondata migratoria è stata accolta da sentimenti rabbiosi che si esprimono in forme identitarie e razziste

#Repressione #LotteSociali #LotteSindacali #NoTav #MisureCautelari

Nicoletta Dosio: «Abbiamo la ragione e la forza»

Nicoletta Dosio, nonostante l’«arrogante vendetta» dei domiciliari , appare a sorpresa all’assemblea del No Sociale alla Sapienza a Roma

Novara: La questura vieta le bandiere del Pkk

Sabato 24 si è svolta a Novara un’iniziativa a sostegno della lotta del popolo kurdo e per la libertà del leader kurdo Ocalan. In questa occasione la Questura novarese non ha mancato di mostrare il suo lato più ottuso, intimando ai manifestanti di non esporre bandiere del Pkk, Partito dei lavoratori del kurdistan, e striscioni inneggianti alla liberazione di Ocalan.

Brescia: 11 attivisti prosciolti, 5 a processo per le cariche del 27 febbraio 2015

Udienza preliminare al Tribunale di Brescia giovedì 29 settembre in uno dei (moltissimi) procedimenti aperti contro le lotte sociali in città.

La repressione contro le lotte sociali a Brescia: dal settembre 2015 ad oggi, 25 processi con 177 imputati e imputate

dal settembre 2015 ad oggi, presso il Tribunale di Brescia sono stati celebrati contro le realtà del Movimento bresciano 25 processi con 177 imputati e imputate. Nei prossimi mesi, fino al termine del 2016 sono previste altre 10 udienze con 94 imputati-e-. Sono stati e saranno processati compagni e compagne giovanissimi ed adulti, studenti e migranti.

Bologna: In nome del “decoro” e “sicurezza” il Pd fa proprie le proposte del Sap
Il Pd sembra essere tornato preda dei suoi peggiori istinti legalitari, spingendosi al limite del razzismo.

Satira Libera, Fca condannata per i licenziamenti a Pomigliano
Ribaltata la sentenza di primo grado: i cinque lavoratori di Pomigliano non dovevano essere licenziati. La Fiat era irritata per una manifestazione satirica contro i suicidi operai

Fiat e dintorni, la repressione nei luoghi di lavoro

Reparti confino, postazioni punitive, intimidazioni, denunce, cariche della polizia. La repressione padronale nelle grandi fabbriche raccontata dagli operai

#Migranti #Rom

Omicidio di Emmanuel: la perizia conferma l’aggressione e smentisce i testimoni
C’è un nuovo, importante tassello nel quadro che ricostruisce l’omicidio di Emmanuel Chidi Nnadi, il 36enne nigeriano brutalmente ucciso nel centro di Fermo, il 5 luglio scorso, da Amedeo Mancini, un ultras fermano appartenente agli ambienti di estrema destra.

Roma: Sgomberati 500 migranti su via Tiburtina, cariche e blocchi stradali

Sgombero violento di circa 500 migranti da uno stabile occupato in via Vannini. L’edificio che si trova nei pressi di via Tiburtina all’altezza del GRA era in stato d’abbandono ed era stato occupato dagli stessi migranti dopo la chiusura del centro d’accoglienza

Roma: la polizia sgombera i migranti dell’ex Baobab

Chiude l’ex centro Baobab di via Cupa. La strada vicina alla stazione Tiburtina, per più di un anno unico punto di accoglienza per migliaia di migranti eritrei in transito nella capitale, è stata sgomberata dalla polizia

Amatrice: Non riescono a riavere il figlio sequestrato per sbaglio dai carabinieri

I nonni scambiati per sciacalli perché sono rom. E ora la burocrazia blocca il ragazzino

1 ottobre a Calais, contro l’Europa dei muri

Oltre 10.000 persone sono trattenute a Calais, gabbia nel cuore della “fortezza Europa”, grazie al  trattato di Le Touquet, firmato nel 2003 tra la Francia e l’Inghilterra. Un trattato che di fatto ha trasformato la vita di donne e uomini, perché migranti, in un vero inferno nell’indifferenza totale

#Carcere

Il business nascosto del sopravvitto nel carcere di Voghera

Dal 1 settembre che i detenuti della casa circondariale di Voghera hanno intrapreso uno sciopero pacifico, rifiutandosi di acquistare qualsiasi genere dal sopravvitto con la speranza di riuscire a trovare ascolto.

#Razzismo

Insulti a tre calciatori-profughi Scoppia un parapiglia sugli spalti
A San Vito Chietino, durante un derby con il Guastameroli, un tifoso avversario ha urlato:«Tornatene col gommone». Subito dopo è scoppiato un parapiglia in tribuna.

#Malapolizia

Omicidio Uva, la procura di Milano impugna la sentenza d’assoluzione

La procura di Milano ha impugnato la sentenza della Corte d’Assise di Varese che aveva assolto i due carabinieri e sei poliziotti dall’accusa di omicidio preterintenzionale ai danni di Giuseppe Uva, l’ operaio deceduto la mattina del 15 giugno del 2008 dopo essere stato nella caserma dei carabinieri di Varese.

#DalMondo

Francia – Violenze poliziesche: “Ti stupriamo, veniamo a casa tua, veniamo alla Sorbona a sterminare te e i tuoi colleghi.”

La testimonianza diretta e cruda di un episodio di violenza poliziesca

 Francia: L’orrore poliziesco. “Les flics (tout le monde deteste la police?)”

L’ultimo film di Usul “Les flics (tout le monde deteste la police?)” ci dipinge il ritratto di una polizia sempre più violenta.

 Usa: Poliziotto uccide afroamericano a San Diego
Dopo Tulsa, Ohio e Charlotte si allunga ancora la lista dei cittadini afroamericani uccisi dalla polizia negli Usa: un uomo è stato colpito a morte in un centro commerciale di El Cajon, nei pressi di San Diego

 Usa: Altro omicidio di polizia a Los Angeles

Carnell Snell Jr è stato ucciso mentre teneva le mani in alto

 Cile: oggi cone allora i “carabineros” torturano

Gli anni successivi al colpo di stato dell’11 settembre 1973, che sancirono l’avvento di Augusto Pinochet e del regime militare in Cile, sono trascorsi da un pezzo, eppure i carabineros sono ancora quelli di una volta.

In carcere i prigionieri palestinesi muoiono di assenza di cure

Poche ore prima dell’ex presidente Peres, Yasser Hamduna perdeva la vita dopo dopo due infarti. La famiglia: Ucciso dalle autorità israeliane.

Egitto. Sciopero dei trasporti pubblici stroncato dalla repressione. Sei leader sindacali in carcere

Sei lavoratori del trasporto pubblico del Cairo sono sono detenuti da venerdì notte dopo essere stati arrestati dalle forze di sicurezza. I sei erano i principali responsabili dell’organizzazione di uno sciopero del settore.

 Egitto: Giro di vite di Al Sisi contro i migranti

Più controlli e nuove norme per fermare le partenze. Il generale si prepara a soddisfare le richieste dell’Europa

 Turchia: Arte “terrorista”? Non c’è limite alla repressione di Erdogan. Arrestata l’ artista e giornalista Zehra Doğan

Il nostro alleato turco ha svuotato le prigioni dai delinquenti per mettere gli oppositori. Un modello per i nostri governi europei. L’artista e giornalista turca Zehra Doğan è tra gli arrestati nel giro di vite del presidente Tayyip Erdogan

#Appuntamenti

La Tortura esiste, il reato No – Genova 8 ottobre

Presentazione del documentario “ARCHIVIATO – L’obbligatorietà dell’azione penale in Valsusa” arriva in Senato. Roma 20 ottobre

Inoltre Leggi, scarica e diffondi i Materiali raccolti dall’Osservatorio Repressione e segui la rubrica “Accadde oggi” per non dimenticare….e la sezione “Documentazione su movimenti e organizzazioni rivoluzionarie armate in Italia”

L’Osservatorio sulla Repressione è al nono anno di attività. In questi anni abbiamo lavorato in condizioni difficilissime e malgrado l’impegno che non risparmia energie, abbiamo bisogno necessariamente del vostro aiuto. Vi chiediamo di sostenerci,  affinché possiamo proseguire il nostro cammino. Grazie

Per sottoscrivere:

Postepay numero: 4023 6006 0447 6053

Il versamento può essere effettuato presso tutti gli uffici postali oppure on line da parte di chi è possessore di una carta “poste pay”. Oppure può essere effettuato anche presso le tabaccherie, in questo caso al numero bisogna aggiungere il seguente codice fiscale: DCRNRT70A44L113D. Una volta effettuata la donazione, inviate una mail a info@osservatoriorepressione.info con oggetto “donazione” in cui specificate nome e cognome di chi ha effettuato la sottoscrizione

PayPal direttamente dal sito dell’osservatorio www.osservatoriorepressione.info – cliccando su Donazione

Bonifico bancario intestato all’Osservatorio sulla Repressione presso Banca Etica

Codice IBAN: IT29B0501803200000000149425 Causale: donazione per l’osservatorio



www.osservatoriorepressione.info

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.