11 C
Rome
mercoledì 27 Gennaio 2021
11 C
Rome
mercoledì 27 Gennaio 2021
Home quotidiano movimento Referendum: Bruno Morchio vota NO

Referendum: Bruno Morchio vota NO

Lo scrittore genovese Bruno Morchio: «Voto no perché questa riforma mette a rischio la democrazia»

da Genova, Rosa Cella

Bruno Morchio voterà NO al referendum costituzionale. Lo scrittore genovese e autore della fortunata serie di gialli con protagonista l’investigatore Bacci Pagano, lo dice forte e chiaro: “il 4 dicembre voterò no”. Lo afferma con convinzione e poi spiega: “voterò no non perché voglia mandare Renzi a casa, perché temo possa venirne uno peggio, né perché sono un sostenitore del bicameralismo perfetto, ma perché credo che questa riforma sbilanci in modo molto pericoloso l’equilibrio dei poteri nel nostro Paese e questo mi preoccupa”.

Bruno Morchio non è la prima volta che prende posizione e si schiera. Alle scorse amministrative genovesi (2012) aveva dichiarato il suo voto per il candidato outsider, poi futuro sindaco di Genova, Marco Doria (non ha ancora dichiarato l’intenzione di voto) e oggi si schiera dalla parte del No invitando a votare contro la riforma Boschi-Renzi. Durante l’intervista rilasciata a Loris Viari dell’Anpi genovese a margine della presentazione del suo nuovo libro Fragili verità (Garzanti Libri), spiega come il combinato disposto di una legge elettorale come questa, con la nuova riforma costituzionale potrebbe mettere in serio pericolo la nostra democrazia. Una questione da maneggiare con cura quindi.

A Genova, gli fa buona compagnia l’attore Ugo Dighero, che in un divertente video di un minuto smaschera la propaganda renziana mettendo a confronto il vecchio art. 70 della Costituzione (di poche righe) e la nuova versione (lunga e incomprensibile).

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento, prego!
Inserisci il tuo nome qui, prego

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi articoli

Ursula e Confindustria dietro la telenovela dei “responsabili”

Crisi di governo, i responsabili ci sono ma non bastano. La paura di elezioni anticipate paralizza la possibilità di mobilitazioni sociali

La Società della Cura lancia un Recovery Planet

Col Recovery Plan l'Unione europea tenta di riproporre la gabbia liberista. La Società della Cura prova a forzare quella gabbia

Conte sale al Colle con le dimissioni in tasca

La scelta delle dimissioni non ferma la caccia ai 'responsabili’. Anzi, offre a Conte tempi supplementari per l'ipotesi di coalizione Ursula

Marasma, il serial killer nei manicomi

Bambini e le donne segregate ingiustamente nei manicomi prima della legge 180. Un documentario e un seminario su Zoom

Regolamento di conti al Campidoglio: Raggi fa fuori il suo vice

Roma, la sindaca Raggi dimissiona Luca Bergamo, assessore alla Cultura. L'Arci: «Si sancisce il più tetro inverno della progettazione culturale»