16.1 C
Rome
domenica 2 Ottobre 2022
16.1 C
Rome
domenica 2 Ottobre 2022
FILLEA CGIL: una storia lunga 136 anni, vai alla landing page
Homein genereIl rap dell'8 marzo

Il rap dell’8 marzo

8 marzo 2017, sciopero globale della donne

In uno strepitoso rap delle Produzioni Casalinghe Donostiarre gli 8 punti della piattaforma della lotta femminista contro violenza e discriminazioni che, dalle prime ore di questo lungo 8 marzo, sta portando nelle piazze italiane migliaia di donne – ma anche uomini – per il primo sciopero globale al femminile. Uno sciopero che si sta attuando in ben altri 54 paesi a livello internazionale.

PRODUZIONI CASALINGHE DONOSTIARRE

Primo: scioperiamo per un piano antiviolenza
però, care istituzioni, di voi facciamo senza,
perché i centri antiviolenza siano autonomi e non misti
li costruiamo noi, laici e femministi.

Due: perché un diritto sulla carta è insufficiente
pretendiamo una giustizia immediata ed efficiente.

FILLEA CGIL: una storia lunga 136 anni, vai alla landing page

Terzo, perché il corpo è mio e ci decido io,
né preti né obiettori, più diritti e consultori

Y lo paramos todo, lo paramos todo,
L’otto di marzo ferme tutte lo paramos todo.
Y lo paramos todo, chicas, lo paramos todo,
L’otto di marzo tutte in piazza, lo paramos todo!

Quarto forte e chiaro: siamo contro ogni frontiera
per asilo, permesso e accoglienza, quella vera.
Con le lotte dei migranti anche oggi siamo in piazza
contro chi opprime e ci divide, per genere o per razza.

Cinque, te lo dico: se non valgo, non produco.
Lavoro ogni minuto della vita che conduco:
prendi i figli a scuola qua, c’è la nonna là,
alle nove tutti a tavola, la cena è pronta, et voilà!

Y lo paramos todo, lo paramos todo,
L’otto di marzo ferme tutte lo paramos todo.
Y lo paramos todo, chicas, lo paramos todo,
L’otto di marzo tutte in piazza, lo paramos todo!

Sesto: ci fermiamo per abbatter la cultura
di machismo, omofobia, razzismo e paura,
per un ciclo educativo che educhi alle differenze
anche insieme alle maestre costruiamo resistenze.

Sette: riprendiamoci spazio nel movimento,
perché il transfemminismo non sia moda del momento.

Otto contro la misoginia del linguaggio e dei media
non vittime passive, ma sorelle combattive!

Y lo paramos todo, lo paramos todo,
L’otto di marzo ferme tutte lo paramos todo.
Y lo paramos todo, chicas, lo paramos todo,
L’otto di marzo tutte in piazza, lo paramos todo!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento, prego!
Inserisci il tuo nome qui, prego

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi articoli

Il secondo turno sociale

L'assemblea nazionale delle convergenze, primo confronto tra i movimenti dopo la vittoria delle destre

E’ così che il “no al fascismo” è diventato impercettibile

L'estrema destra fa parte del panorama da decenni. Le responsabilità del "centro-sinistra" in questa banalizzazione [Ellen Salvi]

“Noi non paghiamo” contro il trucco delle bollette mensili

Il movimento contro l'aumento delle tariffe smonta la decisione di Arera sulla mensilizzazione delle bollette

La danza è la prosecuzione della politica. Con altri fini

A Genova riprende con Steve Reich, Resistere e creare, la rassegna di danza contemporanea Ripartiamo dal corpo. Soggetto (politico): prima ...

Massa: l’alberghiero a indirizzo oscurantista

Regolamento choc per studenti e insegnanti in una scuola di Massa, tra errori educativi e diritti negati