21.5 C
Rome
sabato 13 Agosto 2022
21.5 C
Rome
sabato 13 Agosto 2022
FILLEA CGIL: una storia lunga 136 anni, vai alla landing page
Homepadrini & padroniRoma, Forza nuova contro il diritto alla casa. Gazzarra al Trullo

Roma, Forza nuova contro il diritto alla casa. Gazzarra al Trullo

Forza Nuova prova a impedire l’assegnazione di un alloggio popolare a una famiglia di origine eritrea. Scontri con la polizia, cinque arrestati.

di Ercole Olmi

il forzanovista Castellino

Sono tre gli agenti di polizia feriti alla testa da alcuni sampietrini lanciati durante gli scontri con appartenenti a Forza Nuova (non è reato, secondo la Cassazione, definirli nazifascisti), che hanno cercato di impedire l’assegnazione regolare di una casa popolare ad una famiglia di origine eritrea. Secondo le agenzie di stampa, durante le operazioni di sgombero di chi occupava l’appartamento, un gruppo di circa 30 persone si è radunato per protestare davanti alla casa popolare dell’Ater, nel quartiere del Trullo, alla periferia di Roma.

I manifestanti avrebbero impedito l’ingresso dei nuovi assegnatari lanciando oggetti contro le forze dell’ordine presenti. Cinque arrestati per lesioni e resistenza a pubblico ufficiale. Sono esponenti di Roma ai Romani, una sigla ormai inglobata da Forza nuova che rivendica le gesta del Trullo. Tra loro c’è anche il leader Giuliano Castellino, responsabile delle politiche sociali del partito fondato da Fiore.

FILLEA CGIL: una storia lunga 136 anni, vai alla landing page

La sua traiettoria “politica” decolla dalla curva sud dell’Olimpico quando, assieme ai “futuristi” di Casapound mette su il gruppo romanista Padroni di casa. Seguiranno le gesta di Mse, Movimento sociale europeo, quindi il divorzio da Iannone, capo di Cpi, una candidatura ne La Destra di Storace e, stando ai siti, l’assidua frequentazione con il figlio dell’ex sindaco di Roma Manfredi Alemanno. Fino a questo periodo in cui è un esponente di spicco di Forza nuova e solidale di Boccacci, leader del disciolto Movimento Politico Occidentale, ora leader di Militia. Secondo i siti antifa, sarebbe una «figura di frontiera tra la destra in doppiopetto e quella militante mazziera». In rete molte citazioni del suo nome e dei gruppi che ha animato, negli articoli che parlano dell’omicidio di Ciro Esposito, tifoso del Napoli, da parte di un neofascista “tifoso” della Roma. 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento, prego!
Inserisci il tuo nome qui, prego

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi articoli

Il futuro si può riscrivere, la storia no

Ritorna Fino al Cuore della Rivolta, il festival della Resistenza di Fosdinovo [Chiara Nencioni]

Il lavoro avvelenato dell’Agenda Draghi

Occupazione. La nota Istat sulle tendenze dell’occupazione tratteggia un quadro ben più fosco [Cristina Quintavalla]

Rosa oltre il mito

Rosa Luxemburg, il nostro tempo ha molto da imparare dagli scritti della grande rivoluzionaria assassinata nel 1919 [Romaric Godin]

Perché amare Garcia Marquez e Cent’anni di solitudine

In occasione del cinquantacinquesimo anniversario di Cent'anni di solitudine, il capolavoro di Gabriel Garcia Marquez [Ariel Castillo Mier]

Cina nella trappola della crisi immobiliare

La Cina è incapace di un nuovo modello economico per questo Pechino potrebbe sfruttare la questione Taiwan [Romaric Godin]