-3.1 C
Rome
giovedì 27 Gennaio 2022
-3.1 C
Rome
giovedì 27 Gennaio 2022
si fa di carta grazie a te! Arriva
Libro-rivista di racconti, inchieste, riflessioni

Il primo numero, ottimo anche come idea regalo, è già pronto e si intitola Cocktail partigiani. Parole in fondo al bicchiere, un volume di Gabriele Brundo, scrittore-barman genovese corredato da illustrazioni di una dozzina di disegnatori, da un ricettario di cocktail a base di Amaro Partigiano e da alcune riflessioni su produzione e consumo di alcol e letteratura.

OLTREPOP

E SAI COSA BEVI!!!
Homein fondo a sinistraPotere al Popolo: consegnamo tutti insieme le firme

Potere al Popolo: consegnamo tutti insieme le firme

Potere al Popolo: primo obiettivo raggiunto, la raccolta delle firme che, domenica 28, saranno consegnate alle corti d’appello in tutta Italia. Sarà una festa

DOMENICA 28 GENNAIO – ORE 11.30
CORTI D’APPELLO DI TUTTA ITALIA:
ANDIAMO A CONSEGNARE LE FIRME TUTTI INSIEME!

La follia, il sogno, quel messaggio partito dal basso e che in due mesi e mezzo ha sollevato entusiasmo in centinaia di assemblee si è trasformato in realtà: ABBIAMO RACCOLTO TUTTE LE FIRME NECESSARIE A PRESENTARCI, IN TUTTA ITALIA, ALLE ELEZIONI POLITICHE DEL 4 MARZO!

Che “Potere al Popolo!” piacesse, che stesse attivando centinaia di giovani finora esclusi dalla politica e riattivando molte persone deluse, l’abbiamo capito sin dall’inizio, da quell’assemblea al Teatro Italia del 18 novembre. L’abbiamo capito nelle 150 assemblee territoriali che hanno riunito migliaia di persone, che hanno scelto i candidati collegio per collegio – a differenze di altri che si vedono nelle “segrete segreterie” e paracadutano ceto politico.
Ma la prova della strada e dei banchetti ci ha dimostrato che questo progetto ha un grande futuro davanti, bel oltre le elezioni. Tante persone hanno fatto la fila per firmare, tante si sono conosciute e appassionate, altre si sono rincontrate dopo anni. La domanda di presenza nei quartieri e nelle periferie era così grande che spesso non avevamo abbastanza autenticatori per andare dovunque!
Di fronte alle 375 firme da raccogliere per ogni collegio, spesso ne abbiamo raccolto 1000, 1500 in pochi giorni, e siamo riusciti – senza copertura mediatica, senza soldi, senza contatti illustri – a raggiungere anche le province più sperdute.

Il sistema elettorale è strutturato in modo da consentire solo a chi è già in Parlamento di presentarsi: anche per questo la Bonino e altre forze politiche hanno dovuto rinunciare alla loro autonomia e associarsi a qualche carro!

Noi siamo indipendenti perché siamo i non-rappresentati, siamo quelli di cui in Parlamento non si parla mai, quelli che il Parlamento ce l’hanno avuto in questi anni come controparte. E ora ce l’abbiamo fatta da soli!

Insomma: la notizia è che in tutta Italia aprirete la vostra scheda elettorale e potrete votare “Potere al Popolo!”, sia alla Camera che al Senato.

Ora però le firme vanno consegnate, e vi proponiamo di farlo tutti insieme, anche per vederci, festeggiare, fare sapere al paese e alle televisioni un po’ distratte che ci siamo e siamo tantissimi.

Domenica alle 11:30 saremo in tutti i capoluoghi di regione, fuori a tutte le Corti d’Appello, per annunciare alla stampa e alle istituzioni questa bellissima notizia!

Portate i moduli, lo spumante, i dolci, le bandiere, le trombette, fate venire le persone da tutta la Regione, trasformiamo un atto burocratico in una grande presa di parola collettiva!

#poterealpopolo #elezioni2018

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento, prego!
Inserisci il tuo nome qui, prego

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi articoli

La mappatura del nazi

Antifascist Europe , una mappa dei nazi-fascisti di tutta Europa, i loro collegamenti internazionali e le risorse finanziarie 

I nazisti ucraini nei giochi di guerra tra Putin e Biden

La CIA sta segretamente addestrando gruppi nazisti anti-russi in Ucraina dal 2015 [Branko Marcetic]

A #BlackLivesMatter serve un programma economico

In un paese che ha sempre usato la razza per giustificare la disuguaglianza, porre fine alla brutalità della polizia è solo l'inizio

Violenze di gruppo a Milano, i 3 cerchi dell’orrore dei Taharrush JamaR...

La pratica dei Taharrush Jama'i viene dall'Egitto. L'obiettivo è scoraggiare donne e attiviste a partecipare a raduni ed eventi pubblici

Il virus della disuguaglianza

Il rapporto Oxfam: cresce in Italia e nel mondo la concentrazione delle ricchezze, aumenta il numero dei poveri