1.6 C
Rome
lunedì 17 Gennaio 2022
1.6 C
Rome
lunedì 17 Gennaio 2022
si fa di carta grazie a te! Arriva
Libro-rivista di racconti, inchieste, riflessioni

Il primo numero, ottimo anche come idea regalo, è già pronto e si intitola Cocktail partigiani. Parole in fondo al bicchiere, un volume di Gabriele Brundo, scrittore-barman genovese corredato da illustrazioni di una dozzina di disegnatori, da un ricettario di cocktail a base di Amaro Partigiano e da alcune riflessioni su produzione e consumo di alcol e letteratura.

OLTREPOP

E SAI COSA BEVI!!!
HomemondiFrancia, Cedric ha vinto: la solidarietà non è reato

Francia, Cedric ha vinto: la solidarietà non è reato

Vittoria per Cédric Herrou, l’agricoltore-soccorritore dei migranti in Francia. Il Consiglio Costituzionale ha riconosciuto la fraternità come principio costituzionale

Il Consiglio costituzionale francese ha stabilito oggi che l’aiuto disinteressato al «soggiorno irregolare» non «è passibile di conseguenze giuridiche», in nome del «principio di fratellanza». La massima istanza della magistratura francese era stata sollecitata da Cedric Herrou, un agricoltore diventato il simbolo dell’aiuto ai migranti. La Corte ha dato forza a uno dei tre capisaldi della Francia repubblicana (Libertà, eguaglianza, fratellanza), in nome dell’articolo 2 della Dichiarazione dei Diritti Umani e con riferimento al preambolo della Costituzione e all’articolo 72-3 della stessa. “Da questo principio deriva la libertà di aiutare gli altri, per scopi umanitari, a prescindere dalla legittimità del loro soggiorno sul territorio nazionale”, afferma il Consiglio Costituzionale, che di conseguenza censura le parole “soggiorno illegale”. Al tempo stesso, si fa presente che “nessun principio o norma di valore costituzionale garantisce agli stranieri diritti generali e assoluti di accesso e di soggiorno sul territorio nazionale” e che “l’obiettivo della lotta contro l’immigrazione clandestina rientra nella salvaguardia dell’ordine pubblico, che è un obiettivo di valore costituzionale”. Ma gli aiuti forniti “per scopi umanitari e senza contropartita diretta o indiretta” possono essere riconosciuti come legittimi. Dunque, l’assistenza al soggiorno e alla circolazione degli stranieri illegali, purché sia fornita “per scopi umanitari e senza compensazione diretta o indiretta”, può essere riconosciuta come legittima.

Cedric Herrou ha vinto, dunque, e con lui tutta la Francia e l’Europa democratica. Il Consiglio Costituzionale francese riconosce la Fraternità come principio costituzionale. «Aiutare gli altri, anche illegittimamente presenti sul territorio nazionale, è legittimo».

#MEGA– Make Europe Great for all

 

 

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento, prego!
Inserisci il tuo nome qui, prego

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi articoli

Il virus della disuguaglianza

Il rapporto Oxfam: cresce in Italia e nel mondo la concentrazione delle ricchezze, aumenta il numero dei poveri 

Scuola al freddo, linea dura della preside: sospesi in 66

Sospesi in 66 in un liceo artistico di Milano per aver rivendicato un diritto. Una storia in apparenza d'altri tempi

Pitti uomo e la giostra del lavoro di merda

Nel giorno dell'inaugurazione di Pitti Uomo la denuncia dei lavoratori precari. Gkn "disintossichiamoci da questi livelli di sfruttamento"

«Quel generale anima nera dei depistaggi su Cucchi»

«Chi ha pestato Stefano non si poteva permettere che vedesse un legale di fiducia». Fabio Anselmo ricostruisce il depistaggio

Francia, l’ultima pallottola di Mélenchon

Il leader di France Insoumise è il candidato meglio posizionato nella campagna presidenziale 2022 ma è una figura logorata [Enric Bonet]