29.1 C
Rome
domenica 21 Luglio 2024
29.1 C
Rome
domenica 21 Luglio 2024
Homecronache socialiE di legale nemmeno più l'ora. Dal 2021

E di legale nemmeno più l’ora. Dal 2021

Ora legale, mai più alternanza. Cosa cambierà dopo la votazione del Parlamento europeo

Il Parlamento Europeo sostiene la fine del passaggio dall’ora solare a quella legale: il 2021 potrebbe essere l’ultimo anno con un cambio stagionale dell’ora nell’Ue. E gli Stati membri dell’Unione manterranno il diritto di decidere il proprio fuso orario. Lo prevede una risoluzione legislativa approvata dagli eurodeputati con voti 410 a favore, 192 contrari e 51 astensioni, che appoggia la proposta della Commissione Europea, spostando però l’applicazione dal 2019 al 2021.   I Paesi dell’Ue che decidono di mantenere l’ora legale, se nel negoziato con il Consiglio verrà confermata la posizione del Parlamento, dovrebbero regolare gli orologi per l’ultima volta l’ultima domenica di marzo 2021, mentre quelli che preferiscono mantenere l’ora solare dovrebbero spostare gli orologi per l’ultima volta l’ultima domenica di ottobre del 2021.

 

I deputati chiedono inoltre che i Paesi Ue e la Commissione coordinino le loro decisioni per garantire che l’applicazione dell’ora legale in alcuni Paesi e dell’ora solare in altri non perturbi il mercato interno. Nella risoluzione si afferma che la Commissione può presentare una proposta legislativa per rinviare la data di applicazione della direttiva fino a un massimo di 12 mesi se ritiene che le disposizioni previste possano pregiudicare in modo significativo e permanente il corretto funzionamento del mercato interno. Il testo approvato oggi rappresenta la posizione del Parlamento nei futuri negoziati con i ministri Ue per la formulazione definitiva della normativa.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento, prego!
Inserisci il tuo nome qui, prego

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi articoli

Dietro lo stallo del Nuovo Fronte Popolare, due strategie opposte

Francia, la sinistra è lacerata su un governo destinato a durare poco. I socialisti stanno inviando segnali di apertura al campo macronista [Mathieu Dejean]

E’ sbagliato tifare per la Nazionale? Noi compagni e il calcio

Europei: football, politica e società. Uno sguardo con gli occhi di un socialista inglese [Dave Kellaway]

Francia, la gauche in stallo, cresce l’impazienza popolare

Duello Ps-LFI per chi guiderà il governo del NFP. Ma intanto Macron punta a dividerlo. Se resisterà sarà solo per la pressione dei movimenti

Il passepartout del sionismo

L'accusa di antisemitismo e altre sfumature retoriche per negare le responsabilità di Israele nel massacro di Gaza

Strega, storie di donne sull’orlo d’una crisi d’identità 

Donatella Di Pietrantonio vince il premio Strega 2024. La famiglia come filo conduttore della sestina