domenica 21 ottobre 2018

La strategia della tensione è viva e fa ancora paura

La strategia della tensione è viva e fa ancora paura

A Bologna la storia italiana dagli anni ’60 ad oggi è la protagonista di un ciclo di incontri ideati dagli studenti del comitato Ombre sulla Repubblica e Rete degli Universitari.

A Bologna si apre un nuovo ciclo di incontri sulla storia italiana degli ultimi 50 anni, il periodo storico meno studiato a scuola e ancora esposto a interpretazioni e letture non sempre concordi. Ideatori di questa iniziativa sono gli studenti bolognesi riuniti sotto il comitato Ombre sulla Repubblica e Rete degli Universitari.

Il progetto prevede due cicli di incontri, distribuiti nei due semestri universitari. A questo si affiancano due cicli di cineforum tematici presso la sede dell’associazione Rete degli universitari in via Belmeloro 1.

“La nascita della strategia della tensione: piazza Fontana 1969” è il titolo del primo incontro, martedì 11 novembre alle 19.00 nell’aula 2 della Facoltà di Lettere di via Zamboni, storica sede dell’Ateneo petroniano. A parlare è la dottoressa Cinzia Venturoli della Rete archivi storici, centro di documentazione storico politica su stragismo, terrorismo e violenza politica.

La settimana seguente (20 novembre) le ombre cadranno invece su San Benedetto Val di Sambro, dove avvenne la strage dell’Italicus nel 1974. Tra gli ospiti anche Alessandro Sironi, sindaco di San Benedetto Val di Sambro (da confermare); Franco Sirotti, familiare di Silver Sirotti, ferroviere morto durante le operazioni di soccorso e lo scrittore Roberto Scardova, autore de Italicus 1974, l’anno delle 4 stragi.

Gli appuntamenti proseguono il 26 novembre con l’incontro “Abbattiamo il muro di gomma. Ustica 34 anni dopo”, insieme a Daria Bonfietti, presidente Associazione delle Vittime di Ustica e Andrea Purgatori, giornalista e scrittore. Mentre l’ultimo incontro è previsto per il 1 dicembre con il deputato Pd Paolo Bolognesi, presidente Associazione delle vittime delle stragi e Leonardo Grassi, Corte d’assise Bologna. Il tema della serata è “La strage della stazione di Bologna. 2 agosto 1980”.

1488065_841491682538437_6344522807949795268_n

«Il progetto “Ombre sulla Repubblica” – spiegano gli studenti bolognesi – nasce dalla necessità di riportare nei luoghi di formazione della coscienza collettiva del Paese la memoria di quei drammatici, e troppo spesso ancora controversi eventi che hanno segnato la nostra Storia recente, dalla fine degli anni Sessanta ad oggi. Ci poniamo l’obiettivo di riportare nelle scuole e nel nostro ateneo una narrazione storica oramai troppo a lungo dimenticata. Questa è a nostro avviso l’unica strada perseguibile per giungere alla corretta formazione di consapevoli cittadini che potranno ravvivare, in un futuro che auspichiamo prossimo, un dibattito pubblico italiano ad oggi apatico ed inattivo».

L’idea è quella di «costruire un ponte tra le generazioni, tra chi ha vissuto sulla propria pelle la barbarie della strategia della tensione e dello stragismo e chi ne eredita al giorno d’oggi l’onere sociale e culturale». La memoria storica diventa dunque un valore «indissolubile che non può arrestarsi alle soglie della nascita dell’Italia repubblicana, esaurendosi nel ricordo della meravigliosa Resistenza partigiana e negli eccidi dei conflitti bellici mondiali».

«Solo attraverso l’interesse sociale e l’impegno civile delle giovani generazioni si potrà finalmente riportare luce tra le maledette ombre che pervadono ancora la nostra Repubblica», concludono.
emme.la

Di seguito il programma

“La nascita della strategia della tensione : Piazza Fontana 1969”.
Relatori: Cinzia Venturoli,
Luogo: Facoltà di Lettere, via Zamboni 38 aula 2
Periodo: 11 Novembre
Ore: 19:00

“Ombre su San Benedetto Val di Sambro. La strage dell’Italicus 74′ e quella del Rapido 904.”
Relatori/ Ospiti: Alessandro Santoni, sindaco di San Benedetto Val di Sambro (da confermare); Franco Sirotti, familiare di Silver Sirotti, giovane ferroviere morto durante le operazioni di soccorso; Roberto Scardova scrittore, autore del libro “Italicus 1974, l’anno delle 4 stragi.”, Cinzia Venturoli.
Luogo: Facoltà di Lettere, via Zamboni 38 aula 2
Periodo: giovedì 20 Novembre
Ore: 19:00

“Abbattete il muro di gomma. Ustica trentaquattro anni dopo”
Relatori/Ospiti: Daria Bonfietti, presidente Associazione delle Vittime di Ustica; Andrea Purgatori, giornalista e scrittore.
Luogo: Facoltà di Lettere, ore 19,00 aula 2
Periodo: mercoledì 26 Novembre

“La strage della stazione di Bologna. 2 agosto 1980”
Relatori/Ospiti: Paolo Bolognesi, presidente Associazione delle vittime delle stragi, deputato PD; Leonardo Grassi, Corte d’assise Bologna
Luogo: Facoltà di Lettere, via Zamboni 22 ore 19,00 Aula 2
Periodo: 1 Dicembre

Ciclo cineforum
1. “Io ho paura” di Damiano Damiani
2. “4 agosto ’74 – Italicus, la strage dimenticata” di Quaretti, Guzzo
3. “Il muro di gomma” di Marco Risi
4. “Un solo errore” di Matteo Pasi

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.