5.7 C
Rome
sabato 23 Gennaio 2021
5.7 C
Rome
sabato 23 Gennaio 2021
Home padrini & padroni Eurodeputato di Podemos interrotto quando inizia a criticare Ue e Usa. Video

Eurodeputato di Podemos interrotto quando inizia a criticare Ue e Usa. Video

Niente critiche a Ue e Usa: la Commissione affari esteri toglie la parola all’eurodeputato spagnolo Pablo Iglesias, del partito Podemos.

di Marina Zenobio

Pablo Iglesias Podemos

Martedì scorso, durante la riunione della Commissione europea per gli affari esteri, Pablo Iglesias, eurodeputato spagnolo del partito Podemos, è stato interrotto mentre il suo intervento iniziava a criticare la politica estera Usa.

“L’Unione Europea ha sostenuto un cambiamento di potere in Ucraina illegale, e sostenuto un governo che ha al suo interno membri di un partito neo-nazista. Non è il parere di chi parla, parlano i fatti”, ha affermato il leader di Podemos al Parlamento Europeo.

Podemos, che secondo i sondaggi del Cis (Centro de Investigaciones Sociologicos) è la terza forza politica in Spagna, è un partito di sinistra, che si definisce egualitario, repubblicano e anti-sistema.

“Non c’è nulla di straordinario nella politica estera che si appoggino colpi di stato. Come sapete, uno dei nostri principali alleati, gli Usa, vanno appoggiando colpi di stato usando al teoria del dòmino, passando dalla Dottrina Truman alla diplomazia di Kissinger e ai recenti casi di Honduras e Egitto” ha ricordato Iglesias prima di essere interrotto.

“Non posso crederci, l’oratore prima di me è intervenuto un minuto e mezzo” è stata l’esclamazione dell’eurodeputato spagnolo quando a quel punto gli hanno tolto la parola, dopo 58 secondi di intervento.

“Sembra che anche in Parlamento Europeo ci sia chi si alteri e si sente a disagio quando i nostri deputati dicono le cose chiaramente – si legge sulla pagina ufficiale Fb di Podemos – Ma è per questo che siamo arrivati, per aprire le finestre affinché entri aria, per smuovere ciò che ci circonda e farla finita con la mancanza di trasparenza”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento, prego!
Inserisci il tuo nome qui, prego

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi articoli

NoTav, la protesta di Dana alle Vallette, 32 condanne al maxiprocesso

Dana Lauriola, portavoce No Tav in sciopero della fame a oltranza con altre due detenute per rivendicare i diritti negati nel carcere delle Vallette

Di cosa è davvero fatta la democrazia più grande del mondo

Usa, fascismo, cortine fumogene e alternative. I fatti del 6 gennaio a Washington funzionano come rivelatore [Daniel Tanuro] 

L’altra faccia della crescita cinese

Cina. 503 scioperi in sei mesi. I lavoratori non si compiacciono che vengano compressi i loro salari [Francisco Louçã]

Assunto per un pezzo di pane, licenziato per un pezzo di pane

Ha preso del pane destinato al macero: licenziato. A segnalare il "furto" lo stesso panificatore, allergico al sindacato, già condannato una volta

Cucchi, l’appello potrebbe costare caro ai carabinieri

Chieste pene più severe per chi pestò Stefano Cucchi e per il maresciallo che, secondo la prima sentenza, organizzò il depistaggio