27.2 C
Rome
giovedì 18 Luglio 2024
27.2 C
Rome
giovedì 18 Luglio 2024
Homepadrini & padroniEurodeputato di Podemos interrotto quando inizia a criticare Ue e Usa. Video

Eurodeputato di Podemos interrotto quando inizia a criticare Ue e Usa. Video

Niente critiche a Ue e Usa: la Commissione affari esteri toglie la parola all’eurodeputato spagnolo Pablo Iglesias, del partito Podemos.

di Marina Zenobio

Pablo Iglesias Podemos

Martedì scorso, durante la riunione della Commissione europea per gli affari esteri, Pablo Iglesias, eurodeputato spagnolo del partito Podemos, è stato interrotto mentre il suo intervento iniziava a criticare la politica estera Usa.

“L’Unione Europea ha sostenuto un cambiamento di potere in Ucraina illegale, e sostenuto un governo che ha al suo interno membri di un partito neo-nazista. Non è il parere di chi parla, parlano i fatti”, ha affermato il leader di Podemos al Parlamento Europeo.

Podemos, che secondo i sondaggi del Cis (Centro de Investigaciones Sociologicos) è la terza forza politica in Spagna, è un partito di sinistra, che si definisce egualitario, repubblicano e anti-sistema.

“Non c’è nulla di straordinario nella politica estera che si appoggino colpi di stato. Come sapete, uno dei nostri principali alleati, gli Usa, vanno appoggiando colpi di stato usando al teoria del dòmino, passando dalla Dottrina Truman alla diplomazia di Kissinger e ai recenti casi di Honduras e Egitto” ha ricordato Iglesias prima di essere interrotto.

“Non posso crederci, l’oratore prima di me è intervenuto un minuto e mezzo” è stata l’esclamazione dell’eurodeputato spagnolo quando a quel punto gli hanno tolto la parola, dopo 58 secondi di intervento.

“Sembra che anche in Parlamento Europeo ci sia chi si alteri e si sente a disagio quando i nostri deputati dicono le cose chiaramente – si legge sulla pagina ufficiale Fb di Podemos – Ma è per questo che siamo arrivati, per aprire le finestre affinché entri aria, per smuovere ciò che ci circonda e farla finita con la mancanza di trasparenza”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento, prego!
Inserisci il tuo nome qui, prego

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi articoli

Dietro lo stallo del Nuovo Fronte Popolare, due strategie opposte

Francia, la sinistra è lacerata su un governo destinato a durare poco. I socialisti stanno inviando segnali di apertura al campo macronista [Mathieu Dejean]

E’ sbagliato tifare per la Nazionale? Noi compagni e il calcio

Europei: football, politica e società. Uno sguardo con gli occhi di un socialista inglese [Dave Kellaway]

Francia, la gauche in stallo, cresce l’impazienza popolare

Duello Ps-LFI per chi guiderà il governo del NFP. Ma intanto Macron punta a dividerlo. Se resisterà sarà solo per la pressione dei movimenti

Il passepartout del sionismo

L'accusa di antisemitismo e altre sfumature retoriche per negare le responsabilità di Israele nel massacro di Gaza

Strega, storie di donne sull’orlo d’una crisi d’identità 

Donatella Di Pietrantonio vince il premio Strega 2024. La famiglia come filo conduttore della sestina