6.4 C
Rome
domenica 18 Aprile 2021
6.4 C
Rome
domenica 18 Aprile 2021
Homeculture"Hamodia" cancella Mogherini e Merkel dalla marcia di Parigi

“Hamodia” cancella Mogherini e Merkel dalla marcia di Parigi

La testata ultraortodossa israeliana Hamodia ritocca le foto della storica marcia di Parigi e “cancella” Lady Pesc, Lady Merkel e altre leader donne

di Marina Zenobio

Domenica scorsa, alla storica marcia repubblicana di Parigi in solidarietà con la Francia, contro il massacro di Charlie Hebdo e gli attentati che hanno colpito la capitale francese, hanno partecipato oltre 40 leader mondiali, capi di stato, primi ministri ecc. ecc.

Questa qui sotto è la foto originale che ha immortalato tutti i leader e le leader in testa al corteo

Foto originale
Foto originale

Ma se si osserva la foto qui sotto, pubblicata sul quotidiano ultraortodosso israeliano Hamodia, risulta impressionante la mancanza di leader femminili.

La foto ritoccata e pubblicata  su Hamodia
La foto ritoccata e pubblicata su Hamodia

L’immagine è stata “photoshoppata”, tutte le donne sono state “rimosse”, si nota in particolare, perché nell’originale erano in prima fila, l’assenza della responsabile della politica estera dell’Unione Europea, Federica Mogherini, e della cancelliera tedesca Angela Merkel.
Dalla foto il quotidiano israeliano ha “rimosso” anche il sindaco di Parigi, Anne Hidalgo, e Simonetta Sommaruga, presidente della Svizzera.

Secondo Spiegel Online, il grafico di Hamodia non è stato poi tanto preciso, visto che è rimasta nella fotografia la mano di Federica Mogherini, ma non è l’unica delle imprecisioni dei ritocchi fatta alla fotografia della testa del corteo della Marcia repubblicana.

Una scelta “coerente” con una linea editoriale iperconservatrice, come quella di Hamodia, che potremmo definire integralista e che predica l’assoluta separazione tra i sessi e il divieto di diffondere fotografie in cui siano ritratte le donne; addirittura la segregazione di genere sia sugli autobus che negli ospedali e persino nei cimiteri!!

Hamodia però non è una testata che pubblica in paesi islamico-integralisti ma ha redazioni a Gerusalemme, in Israele, a New York, negli Stati Uniti, a Londra, in Inghilterra e ad Anversa, in Belgio.

 

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento, prego!
Inserisci il tuo nome qui, prego

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi articoli

Val Susa, lacrimogeni ad altezza d’uomo, grave un’attivista No Tav

Emorragia cerebrale e fratture al viso. E' grave una donna colpita da un lacrimogeno sparato dalle truppe di occupazioni. Le ragioni della p...

Il virus della stanchezza

Il Covid-19 ci spinge verso una stanchezza collettiva. Perché ci sentiamo così stanchi? [Byung-Chul Han]

Che cosa abbiamo imparato dalla pandemia

Da oggi a domenica La lezione del 2020. Spunti per il futuro, cento voci on line per un "quasi festival" della sinistra

Il vaccino razzista di Israele

La denuncia di 165 ong palestinesi: discriminati sia i palestinesi che vivono in territorio israeliano, sia quelli di Gaza e Cisgiordania

Che cosa è una setta. Rai doc lo spiega con una serie

L'annuncio di Rai doc, una docuserie sulle psico-sette firmata da Massimo Lauria e Monica Repetto