31.9 C
Rome
venerdì 21 Giugno 2024
31.9 C
Rome
venerdì 21 Giugno 2024
Homepadrini & padroniGrecia, il nuovo parlamento cancella la commissione sul debito

Grecia, il nuovo parlamento cancella la commissione sul debito

Sparisce dal sito del parlamento il rapporto della Commissione per la verità sul debito pubblico. Il nuovo corso di Syriza e Tsipras ha bisogno di cancellare le tracce?

da Atene, Giorgos Mitralias

11709433_642946015841537_1804422028250631296_n

Da ieri, il sito ufficiale del Parlamento greco è stato “depurato” da ogni segno che potrebbe ricordare la sua precedente presidente Constantopoulou Zoe, rea di non aver approvato la resa Tsipras alla Troika a pochi giorni dal referendum di luglio che dava tutt’altre indicazioni.

Tra i “segni di Zoe”, sono totalmente scomparsi i rapporti della Commissione per la Verità sul Debito Pubblico e le tracce della campagna internazionale di supporto alla Commissione.

L’opera di normalizzazione post-memorandum, starebbe continuando in Alter-Summit, una convergenza di movimenti e soggettività europee, la cui componente greca sarebbe stata “depurata” a sua volta da ogni presenza di non “Tsipristes”, da chiunque non sia stato disposto a giurare fedeltà al nuovo corso di Syriza.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento, prego!
Inserisci il tuo nome qui, prego

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi articoli

Che cosa ci insegna la sinistra francese

Perché dall'altro versante delle Alpi la devastazione sociale è più arretrata che in Italia [Andrea Martini]

Ansa: “Ilaria Salis è libera”

Tolto il braccialetto elettronico, l'europarlamentare può tornare in Italia

Francia, nasce il Fronte Popolare

"Siamo pronti a governare". Trattative dure ma i leader della gauche hanno un accordo e un programma per i primi cento giorni [Mathieu Dejean]

Europee, Ilaria Salis ce l’ha fatta. Fine delle buone notizie

La sinistra c'è ma non si scolla dal Pd. L'onda nera c'è ma non ferma Ursula. Primi spunti sui risultati delle elezioni europee 

Le parole sono importanti!

Una lotta vittoriosa oltreoceano per combattere l’antiziganismo anche nell’arte