6.8 C
Rome
martedì 20 Aprile 2021
6.8 C
Rome
martedì 20 Aprile 2021
Homepadrini & padroniGrecia, il nuovo parlamento cancella la commissione sul debito

Grecia, il nuovo parlamento cancella la commissione sul debito

Sparisce dal sito del parlamento il rapporto della Commissione per la verità sul debito pubblico. Il nuovo corso di Syriza e Tsipras ha bisogno di cancellare le tracce?

da Atene, Giorgos Mitralias

11709433_642946015841537_1804422028250631296_n

Da ieri, il sito ufficiale del Parlamento greco è stato “depurato” da ogni segno che potrebbe ricordare la sua precedente presidente Constantopoulou Zoe, rea di non aver approvato la resa Tsipras alla Troika a pochi giorni dal referendum di luglio che dava tutt’altre indicazioni.

Tra i “segni di Zoe”, sono totalmente scomparsi i rapporti della Commissione per la Verità sul Debito Pubblico e le tracce della campagna internazionale di supporto alla Commissione.

L’opera di normalizzazione post-memorandum, starebbe continuando in Alter-Summit, una convergenza di movimenti e soggettività europee, la cui componente greca sarebbe stata “depurata” a sua volta da ogni presenza di non “Tsipristes”, da chiunque non sia stato disposto a giurare fedeltà al nuovo corso di Syriza.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento, prego!
Inserisci il tuo nome qui, prego

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi articoli

La guerra dei vaccini e la guerra alle varianti

Covid-19: la lotta contro le varianti richiede un cambio di strategia perché sono più resistenti dei vaccini [Rozenn Le Saint]

Puglia, 85 associazioni chiedono stop all’ecocidio

La cosiddetta "emergenza xylella": da 7 anni la Regione Puglia ignora la mancanza di nesso fra disseccamento degli ulivi e presenza del batterio

Omicidio Bergamini, chiesto processo per l’ex fidanzata

Omicidio Bergamini. Il 2 settembre l’udienza preliminare per il rinvio a giudizio di Isabella Internò

San Didero, situazione critica: «Non lasciateci soli»

Aggiornamenti da San Didero. Il movimento No Tav, intanto, diffonde video sull'usanza poliziesca di lanciare lacrimogeni ad altezza d'uomo

Nel mondo vincono gli autocrati, ma le resistenze continuano

Il 68% dell'umanità vive in regimi autoritari. Un rapporto indica un nuovo anno nero per la democrazia liberale ma... [Fabien Escalona]