sabato 26 Settembre 2020

Profugo sgambettato dalla reporter: “Mai stato terrorista, calunnie di regime”

Profugo sgambettato dalla reporter: “Mai stato terrorista, calunnie di regime”

Il profugo sgambettato dalla reporter è stato a Torino per ritirare un premio sportivo. “Mai stato terrorista: sono calunnie del regime”, ha dichiarato

di Francesco Ruggeri

Nel video ungherese le immagini atroci dello sgambetto da parte dell’indegna cronista

Ossama al Abed al Moshen, il profugo divenuto famoso per lo sgambetto dalla indegna reporter ungherese, Laszlo Petra. ha appena lasciato Torino, dove ha ritirato il premio sportivo “Laudi e Bontempi”. Ora vive a Madrid, dove ha ripreso ad allenare nella prima serie calcistica; a Torino si è difeso dalle accuse dei media “mai stato col jihad: è la vendetta del regime, che cerca di screditarmi”. La sua storia aveva fatto in poche ore il giro del mondo, diventando l’emblema del dramma vissuto da migliaia di profughi in fuga dalla guerra. Due giorni fa Ossama al Abed al Moshen, siriano ‘sgambettato’ da una reporter ungherese mentre cercava di varcare il confine, ha ricevuto il premio Etica e Sport a Torino, nell’ambito di Capitale europea dello Sport. Considero questo “il premio di una vita e lo dedico a tutti i siriani, perché possano vivere con una nuova speranza”, ha detto Ossama.

  • images
  • Unknown-2
  • Unknown-1
  • Unknown

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.