11.5 C
Rome
sabato 17 Aprile 2021
11.5 C
Rome
sabato 17 Aprile 2021
HomecultureProfugo sgambettato dalla reporter: “Mai stato terrorista, calunnie di regime"

Profugo sgambettato dalla reporter: “Mai stato terrorista, calunnie di regime”

Il profugo sgambettato dalla reporter è stato a Torino per ritirare un premio sportivo. “Mai stato terrorista: sono calunnie del regime”, ha dichiarato

di Francesco Ruggeri

Nel video ungherese le immagini atroci dello sgambetto da parte dell’indegna cronista

Ossama al Abed al Moshen, il profugo divenuto famoso per lo sgambetto dalla indegna reporter ungherese, Laszlo Petra. ha appena lasciato Torino, dove ha ritirato il premio sportivo “Laudi e Bontempi”. Ora vive a Madrid, dove ha ripreso ad allenare nella prima serie calcistica; a Torino si è difeso dalle accuse dei media “mai stato col jihad: è la vendetta del regime, che cerca di screditarmi”. La sua storia aveva fatto in poche ore il giro del mondo, diventando l’emblema del dramma vissuto da migliaia di profughi in fuga dalla guerra. Due giorni fa Ossama al Abed al Moshen, siriano ‘sgambettato’ da una reporter ungherese mentre cercava di varcare il confine, ha ricevuto il premio Etica e Sport a Torino, nell’ambito di Capitale europea dello Sport. Considero questo “il premio di una vita e lo dedico a tutti i siriani, perché possano vivere con una nuova speranza”, ha detto Ossama.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento, prego!
Inserisci il tuo nome qui, prego

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi articoli

Il virus della stanchezza

Il Covid-19 ci spinge verso una stanchezza collettiva. Perché ci sentiamo così stanchi? [Byung-Chul Han]

Che cosa abbiamo imparato dalla pandemia

Da oggi a domenica La lezione del 2020. Spunti per il futuro, cento voci on line per un "quasi festival" della sinistra

Il vaccino razzista di Israele

La denuncia di 165 ong palestinesi: discriminati sia i palestinesi che vivono in territorio israeliano, sia quelli di Gaza e Cisgiordania

Che cosa è una setta. Rai doc lo spiega con una serie

L'annuncio di Rai doc, una docuserie sulle psico-sette firmata da Massimo Lauria e Monica Repetto

«No all’embargo a Cuba, anche se l’Italia è un vassallo Usa»

Perché l'Italia ha votato contro Cuba al Consiglio dei Diritti Umani dell'ONU. Intervista a Marco Papacci di Italia - Cuba [Davide Matrone]