30 C
Rome
lunedì 26 Luglio 2021
30 C
Rome
lunedì 26 Luglio 2021
HomecultureProfugo sgambettato dalla reporter: “Mai stato terrorista, calunnie di regime"

Profugo sgambettato dalla reporter: “Mai stato terrorista, calunnie di regime”

Il profugo sgambettato dalla reporter è stato a Torino per ritirare un premio sportivo. “Mai stato terrorista: sono calunnie del regime”, ha dichiarato

di Francesco Ruggeri

Nel video ungherese le immagini atroci dello sgambetto da parte dell’indegna cronista

Ossama al Abed al Moshen, il profugo divenuto famoso per lo sgambetto dalla indegna reporter ungherese, Laszlo Petra. ha appena lasciato Torino, dove ha ritirato il premio sportivo “Laudi e Bontempi”. Ora vive a Madrid, dove ha ripreso ad allenare nella prima serie calcistica; a Torino si è difeso dalle accuse dei media “mai stato col jihad: è la vendetta del regime, che cerca di screditarmi”. La sua storia aveva fatto in poche ore il giro del mondo, diventando l’emblema del dramma vissuto da migliaia di profughi in fuga dalla guerra. Due giorni fa Ossama al Abed al Moshen, siriano ‘sgambettato’ da una reporter ungherese mentre cercava di varcare il confine, ha ricevuto il premio Etica e Sport a Torino, nell’ambito di Capitale europea dello Sport. Considero questo “il premio di una vita e lo dedico a tutti i siriani, perché possano vivere con una nuova speranza”, ha detto Ossama.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento, prego!
Inserisci il tuo nome qui, prego

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi articoli

G8, poca luce sotto il Qr Code

Fare Luce, innovativa installazione tecnologica, ideata dal direttore Livermore che apre il G8 PROJECT del Teatro Nazionale di Genova [Carlo Rosati]

Cuba, l’urlo di Padura

A questo avvertimento disperato delle rivolte popolari, le autorità cubane non dovrebbero rispondere con gli slogan abituali [Leonardo Padura]

Genova, è ancora il giorno di Carlo

Vent'anni fa l'omicidio di Carlo Giuliani, ucciso da un carabiniere che non sarebbe mai stato processato. L'agenda dei movimenti parte a fianco dei licenziati della Gkn. A Napoli contro il G20

Così don Gallo festeggiò i suoi 73 anni

Il 18 luglio 2001 Andrea Gallo festeggiò a modo suo i suoi 73 anni. Il giorno appresso era in piazza a Genova

Genova, vent’anni dopo: da dove si ricomincia? L’assemblea in dirett...

Genova, domani 20 luglio tutti in piazza Alimonda. Oggi l'assemblea nazionale dei movimenti