35 C
Rome
lunedì 15 Luglio 2024
35 C
Rome
lunedì 15 Luglio 2024
Homequotidiano movimentoParigi, fotoracconto del 14 giugno

Parigi, fotoracconto del 14 giugno

Scioperi e manifestazioni contro la loi Travail si susseguono da mesi. Il fotoracconto della grande manifestazione del 14 giugno a Parigi

a cura di Giampaolo Martinotti, fotogallery da Parigi di Lily Manapany

Martedì 14 giugno un milione di persone hanno marciato da Place d’Italie all’Esplanade des Invalides per opporsi alla loi Travail, una riforma del diritto del lavoro fatta di precarietà ed incentrata sugli interessi del grande capitale e del Medef, la confindustria francese, a discapito di tutti i lavoratori. Parigi è stata dunque protagonista della più importante manifestazione organizzata dallinizio della forte mobilitazione contro le politiche neoliberiste del governo socialista del premier Manuel Valls.

Sindacati, studenti, lavoratrici e lavoratori, precari, artisti, disoccupati, pensionati, militanti della sinistra anticapitalista e autonomi hanno dato vita a un lungo corteo che non lascia spazio allimmaginazione: i francesi non vogliono questa riforma e continueranno a lottare per difendere i propri diritti nei confronti di un governo liberticida che strumentalizza létat d’urgence per reprimere con violenza il dissenso popolare.

Gli scontri e le cariche sono i frutti acerbi di una chiara strategia della tensione portata avanti dallesecutivo. Poliziotti armati di fucile, cannoni ad acqua, gas lacrimogeni, bombe assordanti, manganellate: le cariche della CRS e lintervento della BAC per fronteggiare (sparuti) gruppi di casseurs incappucciati hanno caratterizzato anche la manifestazione del 14 giugno. Queste dinamiche repressive, ormai abituali, dimostrano come la violenza della polizia sia principalmente indirizzata alla dispersione dei manifestanti in maniera indiscriminata.

Dopo il corteo parigino si contano almeno 50 arresti e più di 40 feriti. Nel frattempo, un governo socialista delegittimato e impaurito minaccia di vietare tutte le manifestazioni, sottolineando ancora una volta tutta la sua fragilità.

14062016_0047_loitravail

Lily Manapany è una giovane fotografa francese indipendente. Le sue fotografie possono essere visualizzate liberamente sul suo blog personale

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento, prego!
Inserisci il tuo nome qui, prego

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi articoli

E’ sbagliato tifare per la Nazionale? Noi compagni e il calcio

Europei: football, politica e società. Uno sguardo con gli occhi di un socialista inglese [Dave Kellaway]

Francia, la gauche in stallo, cresce l’impazienza popolare

Duello Ps-LFI per chi guiderà il governo del NFP. Ma intanto Macron punta a dividerlo. Se resisterà sarà solo per la pressione dei movimenti

Il passepartout del sionismo

L'accusa di antisemitismo e altre sfumature retoriche per negare le responsabilità di Israele nel massacro di Gaza

Strega, storie di donne sull’orlo d’una crisi d’identità 

Donatella Di Pietrantonio vince il premio Strega 2024. La famiglia come filo conduttore della sestina

Gaza, questa guerra è contro i bambini, ormai si sa

Dalla nostra inviata a Gerusalemme