Ministro israeliano: «Dio ha castigato l’Italia col terremoto»

Ministro israeliano: «Dio ha castigato l’Italia col terremoto»

Ministro israeliano: “Dio ha ripagato l’astensione dell’Italia con il terremoto.” Ma prima del terremoto Renzi aveva gia’ “rettificato” il voto all’UNESCO.

 di Luca Barbuto
42986324197552640360no

“Trovarsi in mezzo a un terremoto non e’ stata la piu’ agevole delle esperienze, ma confidavo nella protezione della Santa Sede”. Questo e’ quanto ha dichiarato in una nota ufficiale il ministro israeliano Ayoob Kara (del partito del premier Netanyahu) in visita ufficiale in Vaticano proprio mercoledi’ scorso. Non e’ ben chiaro se la dichiarazione volesse essere un “omaggio”, forse un po’ troppo ironico, al cattolicesimo, oppure puro sarcasmo. Ma il ministro ha poi proseguito peggio: “Sono sicuro che il terremoto e’ successo a causa della decisone dell’UNESCO, sulla quale il Papa era in forte disaccordo. Ha detto pubblicamente che la Terra Santa e’ connessa a Israele”.

Kara si trovava in Vaticano a capo di una delegazione che aveva proprio lo scopo di sensibilizzare il Vaticano sulla recente risoluzione approvata dall’UNESCO, alla cui votazione l’Italia si e’ astenuta. L’amara ironia consiste nel fatto che il terremoto di mercoledi’ arriva dopo che Renzi aveva reso pubblica la posizione del Governo, ovvero di contrarieta’, proprio come avrebbero voluto Kara e il governo israeliano..

Le dichiarazioni del Ministro sono state pubblicate in prima pagina da tutti i quotidiani nazionali israeliani, i quali hanno anche dato fortissimo risalto anche alle scuse del Ministro degli Esteri israeliani e pubblicato la notizia secondo cui Netanyahu avrebbe convocato Kara per chiarimenti. La notizia non ha avuto invece lo stesso risalto in Italia. Il tutto avviene proprio nelle ore in cui Mattarella atterra a Tel Aviv per una visita di Stato programmata precedentemente.

Print Friendly, PDF & Email

Articoli correlati

2 Commenti

Lascia una Risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy Preference Center

Cookies necessari

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

__cfduid, csrftoken, JSESSIONID, SESS#
__cfduid
SESS#
JSESSIONID

Cookies per preferenze

I cookie per le preferenze consentono a un sito web di ricordare le informazioni che influenzano il modo in cui il sito si comporta o si presenta, come la lingua preferita o la regione che ti trovi

lang, lang
lang
lang

Cookies statistici

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gali, _gat, _gid, d
d
_ga, _gali, _gat, _gid

Cookies per il marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi. Tali dati sono raccolti in forma anonima.

_twitter_sess, ATN, bcookie, bscookie, c, ck1, CMDD, CMID, CMPRO, CMPS, CMSC, CMST, collect, CSNUtId, ct0, drtn#, DSID, everest_g_v2, everest_session_v2, external_referer, gglck, guest_id, i/jot/syndication, id, IDE, khaos, leo_auth_token, lidc, mc, mdata, na_id, na_tc, NID, pcs/activeview, personalization_id, r/collect, rlas3, rtn1-z, test_cookie, UID, UIDR, uuid, visit,
ct0, external_referer, personalization_id
ATN
bcookie, bscookie, leo_auth_token, lidc, RT, visit, _auth
c, khaos
ck1, drtn#, rlas3, rtn1-z
CMDD, CMID, CMPRO, CMPS, CMSC, CMST
collect, NID
CSNUtId
dpixel, mc
DSID, IDE, doubleclick.net, test_cookie
everest_g_v2, everest_session_v2, gglck
id, mdata
na_id, na_tc
pcs/activeview
UID, UIDR
uuid
_pinterest_sess

Close your account?

Your account will be closed and all data will be permanently deleted and cannot be recovered. Are you sure?