16.5 C
Rome
venerdì 9 Dicembre 2022
16.5 C
Rome
venerdì 9 Dicembre 2022
FILLEA CGIL: una storia lunga 136 anni, vai alla landing page
Homepadrini & padroniMinistro israeliano: «Dio ha castigato l'Italia col terremoto»

Ministro israeliano: «Dio ha castigato l’Italia col terremoto»

Ministro israeliano: “Dio ha ripagato l’astensione dell’Italia con il terremoto.” Ma prima del terremoto Renzi aveva gia’ “rettificato” il voto all’UNESCO.

 di Luca Barbuto
42986324197552640360no

“Trovarsi in mezzo a un terremoto non e’ stata la piu’ agevole delle esperienze, ma confidavo nella protezione della Santa Sede”. Questo e’ quanto ha dichiarato in una nota ufficiale il ministro israeliano Ayoob Kara (del partito del premier Netanyahu) in visita ufficiale in Vaticano proprio mercoledi’ scorso. Non e’ ben chiaro se la dichiarazione volesse essere un “omaggio”, forse un po’ troppo ironico, al cattolicesimo, oppure puro sarcasmo. Ma il ministro ha poi proseguito peggio: “Sono sicuro che il terremoto e’ successo a causa della decisone dell’UNESCO, sulla quale il Papa era in forte disaccordo. Ha detto pubblicamente che la Terra Santa e’ connessa a Israele”.

Kara si trovava in Vaticano a capo di una delegazione che aveva proprio lo scopo di sensibilizzare il Vaticano sulla recente risoluzione approvata dall’UNESCO, alla cui votazione l’Italia si e’ astenuta. L’amara ironia consiste nel fatto che il terremoto di mercoledi’ arriva dopo che Renzi aveva reso pubblica la posizione del Governo, ovvero di contrarieta’, proprio come avrebbero voluto Kara e il governo israeliano..

Le dichiarazioni del Ministro sono state pubblicate in prima pagina da tutti i quotidiani nazionali israeliani, i quali hanno anche dato fortissimo risalto anche alle scuse del Ministro degli Esteri israeliani e pubblicato la notizia secondo cui Netanyahu avrebbe convocato Kara per chiarimenti. La notizia non ha avuto invece lo stesso risalto in Italia. Il tutto avviene proprio nelle ore in cui Mattarella atterra a Tel Aviv per una visita di Stato programmata precedentemente.

2 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento, prego!
Inserisci il tuo nome qui, prego

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi articoli

Le sliding doors di una signora in grigio

Lady Grey, di Will Eno, in scena alla Sala Mercato del Teatro Nazionale di Genova  Mostra e dimostra... ovvero quell'esercizio tra performa...

Il chitarrista più veloce della storia

di Guglielmo Mattia Esce il 4 dicembre “Full emersion”, il nuovo singolo del giovane musicista Davide Lo Surdo, il chitarrista più veloce...

Cina, sfidando il Pcc al canto dell’Internazionale

Cresce la rabbia contro il lockdown in Cina. Slogan contro il Pcc e Xi Jinping. La prima volta dal 1989 [François Bougon]

I cani non potranno fucilare le stelle

Cosa direbbero i Cervi di questa Italia segnata ancora dalla  disuguaglianza? Resoconto poetico di un convegno [Chiara Nencioni]

Stradario aggiornato di tutti i fasci

In un portale, mappatura e ricontestualizzazione di strade e edifici del Ventennio. La memoria di un passato che non passa [Chiara Nencioni]