9.5 C
Rome
sabato 28 Gennaio 2023
9.5 C
Rome
sabato 28 Gennaio 2023
FILLEA CGIL: una storia lunga 136 anni, vai alla landing page
Homepadrini & padroniSusan Sarandon: «Ecco perché non voterò Hillary ma Jill Stein»

Susan Sarandon: «Ecco perché non voterò Hillary ma Jill Stein»

Elezioni USA, Susan Sarandon si schiera con la candidata verde Jill Stein: «La paura di Donald Trump non è sufficiente per me per sostenere Hillary Clinton, con tutta la sua storia di corruzione»

di Susan Sarandon

sarandon4

Cari Jill e collaboratori,
ho aspettato di vedere se la posizione di Hillary Clinton sui temi per me più urgenti fosse cambiata, ma  …

  • Non appoggia il salario minimo di 15 dollari.
  • Non sostiene la legalizzazione della marijuana.
  • E’ a favore del TTIP.
  • Ha promosso il fracking e la Monsanto.
  • E’ a favore delle trivellazioni off-shore.
  • Non ha preso posizione sull’oleodotto Dakota Access.
  • E’ contraria a etichettare gli OGM.
  • Si oppone alla separazione tra banche di investimento e banche commerciali.
  • Accetta i finanziamenti dei lobbisti per la sua campagna.
  • E’ contraria a un accordo vincolante sul clima.
  • Appoggia aiuti militari incondizionati a Israele.

Sono pertanto molto felice di sostenere la candidatura alla presidenza di Jill Stein, perché difende tutto ciò in cui credo.

FILLEA CGIL: una storia lunga 136 anni, vai alla landing page

E’ chiaro che ormai un terzo partito è necessario e possibile e questo è il primo passo per raggiungere tale obiettivo.

La paura di Donald Trump non è sufficiente per me per sostenere Hillary Clinton, con tutta la sua storia di corruzione.

Ora che Trump si sta auto-distruggendo, sento che anche negli stati in bilico c’è la possibilità di votare secondo coscienza.

logo_4

2 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento, prego!
Inserisci il tuo nome qui, prego

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi articoli

Pescare nel deserto e raccontarlo a teatro

"Kakuma. Fishing in the desert", di Laura Sicignano, in prima nazionale a Genova

L’impossibile virata a sinistra del Pd

Il percorso lungo, travagliato - e truccato - del congresso del nuovo cosiddetto Pd Son finiti i tempi dei segretari a vita o a fine mand...

Trieste, Romano Held suona ancora

Shoah e Porrajmos. La storia del violinista Romano Held e il bisogno di una memoria a più voci

L’errore Nucleare, la mistificazione del Trattato

Nel primo anniversario della proibizione nucleare non c'è molto da festeggiare [Angelo Baracca]

«Fontana non sarà ospite gradito in Cgil Lombardia»

Il presidente regionale uscente invitato al Congresso di CGIL Lombardia. Eliana Como, portavoce del documento di opposizione: «Fontana non venga in casa nostra»