33.4 C
Rome
domenica 16 Giugno 2024
33.4 C
Rome
domenica 16 Giugno 2024
Homepadrini & padroniCom'è finito il processo ad Alba Dorata

Com’è finito il processo ad Alba Dorata

Grecia, 13 anni di galera ai leader di Alba Dorata, ergastolo all’assassino del rapper antifascista Pavlos Fyssas

Una settimana dopo aver definito il leader e diversi ex parlamentari dell’Alba dorata “leader di un’organizzazione criminale”, i tribunali greci hanno pronunciato sentenze, tra cui 13 anni di carcere per il primo, Nikos Michaloliakos, e una condanna a vita per l’omicidio del rapper antifascista Pavlos Fyssas.

Il leader del partito neonazista Alba dorata Nikos Michaloliakos, negatore dell’Olocausto e ammiratore del nazionalsocialismo, è stato condannato mercoledì 14 ottobre a 13 anni di carcere dal Tribunale penale di Atene, che lo ha giudicato colpevole di aver guidato una “organizzazione criminale”.

Tra gli altri sei quadri del partito paramilitare, anche l’eurodeputato Ioannis Lagos, ex membro di Alba Dorata, rischia 13 anni di carcere. La sua immunità parlamentare sarà revocata dal Parlamento europeo, su richiesta della Grecia, una volta emesso il mandato di arresto.

Il tribunale penale ha anche seguito le richieste del pubblico ministero condannando l’ex portavoce del partito Ilias Kassidiaris e l’eurodeputato Christos Pappas, il braccio destro di Michaloliakos, a 13 anni di carcere. Ha inflitto la stessa condanna ad altri due dirigenti di altri partiti condannati per “dirigere un’organizzazione criminale”: gli ex deputati Ilias Panagiotaros e Georgios Germenis.

Solo Artemis Matthaiopoulos, ex genero di Michaloliakos, è stata condannata a 10 anni di carcere, al di sotto delle richieste del pubblico ministero. Non sorprende che l’attivista dell’Alba d’oro Yorgos Roupakias, l’assassino del rapper antifascista Pavlos Fyssas, sia stato condannato all’ergastolo.

la manifestazione antifascista di una settimana fa, ad Atene. Caricata dalla polizia ellenica, infiltrata da sempre da elementi e gruppi nazi-fascisti

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento, prego!
Inserisci il tuo nome qui, prego

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi articoli

Ansa: “Ilaria Salis è libera”

Tolto il braccialetto elettronico, l'europarlamentare può tornare in Italia

Francia, nasce il Fronte Popolare

"Siamo pronti a governare". Trattative dure ma i leader della gauche hanno un accordo e un programma per i primi cento giorni [Mathieu Dejean]

Europee, Ilaria Salis ce l’ha fatta. Fine delle buone notizie

La sinistra c'è ma non si scolla dal Pd. L'onda nera c'è ma non ferma Ursula. Primi spunti sui risultati delle elezioni europee 

Le parole sono importanti!

Una lotta vittoriosa oltreoceano per combattere l’antiziganismo anche nell’arte 

Le elezioni non saranno una passeggiata per il Labour

“Stability is change” è lo slogan insipido di Starmer ma le voci alternative non stanno in silenzio [Steve Howell]