1 C
Rome
giovedì 4 Marzo 2021
1 C
Rome
giovedì 4 Marzo 2021
Home malapolizia Grecia, licenziata e colpita alle spalle da un prode agente

Grecia, licenziata e colpita alle spalle da un prode agente

Nel video un esempio dei metodi della polizia ellenica al tempo della crisi. Un agente come quello del video, in Italia, sarebbe applauditissimo

di Ercole Olmi

Grecia, licenziata e colpita alle spalle da un prode agente

Dalla Turchia al Portogallo, passando per Italia e Grecia, i metodi della polizia dei paesi Pigs nei confronti dei propri concittadini martoriati dalla crisi sono spesso brutali e gratuitamente feroci. Armi fuori ordinanza, manifestanti scambiati per zainetti, connivenze con gruppi fascisti, abusi e falsi. Ecco dunque alcuni video girati da @dromografos negli scontri di ieri, 12 giugno, ad Atene mentre i lavoratori e le lavoratrici del pubblico impiego protestavano contro il loro licenziamento.

Da quanto mette in rete Davide Bellegra, percepivano l’astronomica cifra di circa 400 euro al mese ma il governo ha preferito appaltare le pulizie a una ditta privata. Ma le “katharistries” (parola che in italiano si tradurrebbe come “pulitrici”) non si arrendono e da mesi, tenaci, continuano a protestare davanti al ministero, puntualmente picchiate dai MAT, forze antisommossa della polizia greca. Dopo aver vinto il primo grado di giudizio, ieri le “katharistries” hanno avuto la doccia fredda della decisione dell’Aeropago che ha invece dato ragione al governo. Immediatamente migliaia di persone le hanno raggiunte sotto il ministero in via Karagheorghi Servias per manifestare loro solidarietà e rispetto. Molti lasciano un messaggio scritto, frasi toccanti, citazione di grandi poeti, parole di incoraggiamento che sono il migliore “scudo” contro i pugni di ferro.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento, prego!
Inserisci il tuo nome qui, prego

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi articoli

Grecia, la vendetta di Stato contro un detenuto politico

Koufontinas (17N) ha smesso di nutrirsi e di bere da quasi due mesi. Vuole un trasferimento che il governo rifiuta. Repressione alle stelle in Grecia

Germania: 3 nazi, 10 omicidi e 13 anni in fuga

La Germania, dopo lo scandalo Nsu, si chiede se i partiti apertamente neonazisti come quello dovrebbero essere vietati (Prune Antoine)

No all’acqua in Borsa!

40mila firme per dire NO all’acqua in Borsa. Verso la Giornata mondiale del 22 marzo

Intervista all’uomo accusato di solidarietà a Trieste

Migranti, parla Andrea Franchi: “Sono tranquillo, continueremo a curare chi arriva dalla rotta balcanica” (Eleonora Camilli)

Recovery e Clan, l’anno del Dragone

E' come se quello di Draghi fosse due governi in uno. C’è troppo poco tempo per essere moderati. (Marco Bersani/Attac Italia)