10.9 C
Rome
mercoledì 27 Gennaio 2021
10.9 C
Rome
mercoledì 27 Gennaio 2021
Home culture Gaza, la pioggia di bombe prima della tregua video per video foto per foto

Gaza, la pioggia di bombe prima della tregua video per video foto per foto

Prima della tregua pioggia di fuoco su Gaza. Il bilancio palestinese di 34 giorni di guerra è di 1.921 morti e 9.593 feriti. I video e le foto degli ultimi giorni d’orrore.

Prima dell’ultima tregua la Striscia di Gaza è stata inondata di bombe scagliate dal cielo e da terra. L’offensiva delle forze armate israeliane è stata la più dura dall’inizio del conflitto. Non sono state risparmiate nemmeno le ambulanze. Secondo il ministero della Salute di Gaza, il numero dei morti palestinesi è salito a 1.921, mentre quello dei feriti è di 9.593.

 

Popoff ha deciso di raccontare attraverso video e fotografie l’ultimo atto di questa guerra quasi unilaterale, arrivata al trentaquattresimo giorno di fuoco.

Un video animato che compara mirabilmente le morti palestinesi e a quelle israeliane.

La Cnn mostra un’ambulanza centrata da una bomba. L’operatore del video è rimasto ferito.

Bombardamento notturno della sede dei media a Gaza City.

Soldati israeliani in azione sotto il fuoco palestinese (la telecamera è piazzata sull’elmetto di un soldato). I militari irrompono in una casa, dove trovano armi e un tunnel.

Una bomba centra un edificio. Fumo, feriti, arrivo dei soccorsi tra morti.

Bombardamento di una moschea.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento, prego!
Inserisci il tuo nome qui, prego

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi articoli

Ursula e Confindustria dietro la telenovela dei “responsabili”

Crisi di governo, i responsabili ci sono ma non bastano. La paura di elezioni anticipate paralizza la possibilità di mobilitazioni sociali

La Società della Cura lancia un Recovery Planet

Col Recovery Plan l'Unione europea tenta di riproporre la gabbia liberista. La Società della Cura prova a forzare quella gabbia

Conte sale al Colle con le dimissioni in tasca

La scelta delle dimissioni non ferma la caccia ai 'responsabili’. Anzi, offre a Conte tempi supplementari per l'ipotesi di coalizione Ursula

Marasma, il serial killer nei manicomi

Bambini e le donne segregate ingiustamente nei manicomi prima della legge 180. Un documentario e un seminario su Zoom

Regolamento di conti al Campidoglio: Raggi fa fuori il suo vice

Roma, la sindaca Raggi dimissiona Luca Bergamo, assessore alla Cultura. L'Arci: «Si sancisce il più tetro inverno della progettazione culturale»