29.7 C
Rome
martedì 15 Giugno 2021
29.7 C
Rome
martedì 15 Giugno 2021
HomecultureIl “Caleidoscopio” al teatro che ci proietta nel futuro

Il “Caleidoscopio” al teatro che ci proietta nel futuro

Una rivoluzione di creativi che batte la dittatura attraverso la musica. A Roma in scena l’ultimo spettacolo di Von Reutter e degli italo-messicani di Canto en Movimiento.

Una civiltà dominata da un dittatore. Un gruppo di intellettuali che cerca di battere il potere attraverso l’uso della creatività. L’arresto dei ribelli. La vittoria della rivoluzione attraverso il canto. “Caleidoscopio” è un’opera teatrale lanciata nel futuro, anche se molto legata al presente. Lo spettacolo musicale dello statunitense naturalizzato messicano Philip Von Reutter e del suo collettivo teatrale italo-messicanno Canto en Movimiento è di scena a Roma, nel teatro Sala Uno.

“Caleidoscopio” è un’opera che può essere fruita a diversi livelli, secondo la prospettiva e l’immaginazione di ogni spettatore. Ambientata in un futuro totalmente digitalizzato, narra la vicenda di un gruppo di poeti, musicisti e artisti definiti “inutili”, che fuggono la civiltà dominata dal dittatore della “Città Universale” per vivere liberamente nella natura. La forza creativa del gruppo attira gli animi più sensibili e li induce ad abbandonare i valori materialisti e alienanti imposti loro dalle forze al governo. Il dittatore, allora decide di catturarli per neutralizzare la loro energia creativa: gli artisti sono sottoposti al giudizio del tribunale della città, ma si difendono cantando e riuscendo a commuovere e trasformare la coscienza dei loro giudici.

Il musical affronta i problemi più urgenti dei nostri tempi, tra cui: l’ecologia, l’energia nucleare, la modificazione genetica degli alimenti e l’alienazione del individuo. Incorpora diversi miti e racconti centrali alla nostra cultura occidentale in un viaggio musicale che attraversa diversi generi: dal pop al country, dal blues e al new age, dal jazz al rock, dall’opera a i ritmi latini, raffigurandosi come un vero e proprio mosaico musicale dei nostri tempi.

Come tutti gli altri allestimenti della compagnia, “Caleidoscopio” è il risultato dello sforzo creativo e artistico di tutti i suoi membri coinvolti profondamente con il messaggio e la filosofia collettiva del gruppo.

Nato all’inizio degli anni Novanta con il proposito di esplorare attraverso la musica nuove forme di teatro cantato, fin dall’inizio il gruppo si è posto l’obiettivo di coinvolgere persone amanti della musica che cercano nuove forme di avvicinamento al teatro e che abbiamo la capacità di collaborare attivamente e reciprocamente con tutti gli altri membri della compagnia. Il principio fondamentale di Von Reutter è che le idee e i valori si possano trasmettere al pubblico solo e soltanto con la fruizione attiva dello spettacolo allestito.

Canto en Movimiento ha presentato diversi spettacoli sia in Messico, sia in Italia. L’ultimo allestimento, “Verdi ritrovato”, è stato presentato con grande successo nella città di Guanajiuto in Messico durante la celebrazione del quarantunesimo Festival Internacional Cervantino.

Lo spettacolo sarà in scena al Teatro Sala Uno da sabato 22 a sabato 29 novembre alle ore 21,00 e domenica 23 novembre alle ore 18,00.
Biglietti da 10 euro.
Teatro Sala Uno, Piazza di Porta San Giovanni, 10. Telefono 06 70475672
Per info e prenotazioni:
teatrosalauno@gmail.com; promozione.salauno@gmail.com

Caleidoscopio_OFFICIAL POSTER

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento, prego!
Inserisci il tuo nome qui, prego

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi articoli

Nicaragua: Ortega fa arrestare la comandante Dos

Nicaragua, il regime di Ortega ha arrestato Dora Maria Téllez, la Comandante Dos, figura di spicco della rivoluzione sandinista

Scatti di un Paese che cade, e si rialza. Forse

A Genova, L’Italia di Magnum da Robert Capa a Paolo Pellegrin. Alla loggia degli Abati di Palazzo Ducale fino all’8 luglio 

La surreale lotta degli zapatisti per la vita. E contro il capitalismo

Una delegazione degli zapatisti sta salpando per l'Europa. Non per conquistare, ma per connettersi con altri insurgenti [John Holloway]

Taiwan è davvero il posto più pericoloso della terra?

Taiwan, la rivalità tra Cina e Stati Uniti, nonostante l'allarme dell'Economist, non sembra disturbare la vita quotidiana [Alice Herait]

La global tax del G7, un paradiso per le multinazionali

G7: Le multinazionali vanno in Paradiso (fiscale [Marco Bersani, Attac Italia]