-2.3 C
Rome
sabato 28 Gennaio 2023
-2.3 C
Rome
sabato 28 Gennaio 2023
FILLEA CGIL: una storia lunga 136 anni, vai alla landing page
Homein fondo a sinistraUn aiuto per Don Gallo

Un aiuto per Don Gallo

Le alluvioni che hanno colpito la Liguria hanno danneggiato anche la cascina di Mignanego. L’appello della Comunità San Benedetto. [Ludovica Schiaroli]

 

La Comunità San Benedetto lancia un grido di allarme: loro sempre abituati ad offrire quello che hanno agli altri, oggi hanno bisogno dell’aiuto di tutti.

gallo popoff

 

FILLEA CGIL: una storia lunga 136 anni, vai alla landing page

Le due alluvioni che hanno colpito Genova e provincia hanno danneggiato seriamente la Cascina di Mignanego “Antonio Canepa”: pavimenti divelti, tetto in condizioni critiche e tutto intorno parte del terreno è franato.

“La cascina di Mignanego è aperta da ben trent’anni, una parte di storia di San Benedetto – racconta Megu Chionetti – oggi ospita una decina di ragazzi mandati come  sempre dal Sert, ma in tutti questi anni sono centinaia le persone che ha aiutato. Oggi la situazione è molto difficile, non so ancora per quanto saremo in grado di tenere aperto”.

Mignanego, Frascaro, Visone sono il simbolo del lavoro fatto in quarant’anni da Don Gallo e la comunità San Benedetto. Sono luoghi di accoglienza, dove viene insegnato un mestiere, a lavorare la terra, dove si riprende il contatto con l’altro e con se stessi. In un vecchio “superotto” dei primi anni ottanta con protagonista un Gallo ancora quarantenne si vedevano i primordi di questo lavoro, con quella che oggi è San Benedetto e l’odierno teatrino degli Zingari adibiti a luoghi di lavoro, si tagliavano e cucivano le pelli… e poi compariva il Don non ancora abituato a parlare davanti alle telecamere, e raccontava il significato dell’accoglienza, la necessità di un luogo come San Benedetto perché “se il male grida forte, la speranza grida ancora più forte”.

 

Oggi “il pretaccio” non c’è più e nonostante il suo lavoro venga portato avanti benissimo da Chionetti, Scaltritti e tutti gli altri ragazzi della comunità, ora sono loro a chiedere un aiuto.

In poche ore dal lancio dell’appello, in tanti hanno dimostrato la loro solidarietà, per primi alcuni amici storici del Gallo e di San Benedetto fra cui Vauro.

Per chi volesse dare un contributo qui tutti i riferimenti:

Conto Corrente Postale: 15149164

Conto Corrente Bancario:

IBAN IT86J0501801400000000138289

Oppure con Paypal al link del nostro sito web indicato qui sotto

http://sanbenedetto.oodlesofmedia.com/donazioni/

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento, prego!
Inserisci il tuo nome qui, prego

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi articoli

Pescare nel deserto e raccontarlo a teatro

"Kakuma. Fishing in the desert", di Laura Sicignano, in prima nazionale a Genova

L’impossibile virata a sinistra del Pd

Il percorso lungo, travagliato - e truccato - del congresso del nuovo cosiddetto Pd Son finiti i tempi dei segretari a vita o a fine mand...

Trieste, Romano Held suona ancora

Shoah e Porrajmos. La storia del violinista Romano Held e il bisogno di una memoria a più voci

L’errore Nucleare, la mistificazione del Trattato

Nel primo anniversario della proibizione nucleare non c'è molto da festeggiare [Angelo Baracca]

«Fontana non sarà ospite gradito in Cgil Lombardia»

Il presidente regionale uscente invitato al Congresso di CGIL Lombardia. Eliana Como, portavoce del documento di opposizione: «Fontana non venga in casa nostra»