7.3 C
Rome
venerdì 22 Gennaio 2021
7.3 C
Rome
venerdì 22 Gennaio 2021
Home culture RedReading torna con Roma ribelle

RedReading torna con Roma ribelle

Alle carrozzerie n.o.t. s'inaugura la nuova stagione di #RedReading di Bartolini/Baronio con tre appuntamenti tra letteratura, spettacolo, concerto e teatro
Alle carrozzerie n.o.t. s’inaugura la nuova stagione di #RedReading di Bartolini/Baronio con tre appuntamenti tra letteratura, spettacolo, concerto e teatro

Alle carrozzerie n.o.t. tornano i #RedReading di Bartolini/Baronio: tre appuntamenti inaugurano la nuova stagione del progetto

[di Sergio BRAGA]

Roma ribelle, itinerari di un’altra Roma. Così, con un titolo che sembra una dichiarazione programmatica, il 19 marzo debutta la nuova stagione di #RedReading, il progetto di Tamara Bartolini e Michele Baronio, attori, autori e sperimentatori teatrali, ospiti ora delle carrozzerie n.o.t. di Roma, dopo i 7 appuntamenti della stagione 2012/2013 al Teatro Argot in cui hanno incassato collaborazioni del calibro di Erri De Luca e Wu Ming. #RedReading è concepito come un vero e proprio viaggio sentimentale e appassionato tra teatro e letteratura a partire da un libro. Questa edizione, appuntamento giovedì 19 marzo alle 21, parte, appunto, con RedReading #8ROMA_RIBELLE | itinerari di un’altra Roma“, che prende spunto dalla “Guida alla Roma ribelle” di Rosa Mordenti, Viola Mordenti, Lorenzo Sansonetti, Giuliano Santoro per le edizioni Voland, un libro che indaga la “vocazione sovversiva e libera di Roma” e la racconta attraverso “luoghi ribelli sparsi un po’ ovunque nella città”.

Emerge così dalla lettura il disegno di un “inedito percorso della memoria che parte da Menenio Agrippa e dalla Basilica di Massenzio, passa per Giordano Bruno, il Cimitero acattolico, la Repubblica Romana, i quartieri popolari dove nacque e crebbe la Resistenza, e arriva nelle piazze dei punk e degli artisti, nei punti di ritrovo dei movimenti studenteschi, nelle occupazioni delle case e nei luoghi di cultura” ed arricchito dalla voce di testimoni della città ribelle come di Ascanio Celestini, Carlo Lizzani, Giovanna Marini.

Sul palcoscenico, a pilotare la narrazione di Roma città “indomita e ribelle”, Bartolini/Baronio – con la partecipazione di Alessandro D’Alessandro – e ospiti, in scena, oltre agli autori della guida, lo street artist Sten, in una delle sue rare apparizioni pubbliche, sociologa urbana Irene Ranaldi, autrice di saggi sul Rione Testaccio e sulla Gentrification a Roma e New York, e Patrizia De Mei Mirabelli, ideatrice del progetto Passeggiate Romane. A far da sotto testo alla narrazione della città eterna e delle sue ribellioni Pensieri su Roma di giovani adolescenti della Compagnia | n.o.t.

I prossimi appuntamenti con #RedReading, date ad aprile e maggio, RedReading #9 VIVA LA VIDA_pratiche di cambiamento per un’altra felicità, dal libro “La felicità al potere” di Pepe Mujica a cura di Cristina Guarnieri e Massimo Sgroi (ed. EIR), RedReading #10 VERSO FURORE_lungo la linea del furore alla ricerca della terra perduta, ispirato a “Furoredi J.Steinbeck (ed. Bompiani).

Una una coproduzione Bartolini/Baronio e 369gradi, in collaborazione con carrozzerie n.o.t. | 19 marzo ore 21.00 carrozzerie n.o.t., Via Panfilo Castaldi, 28 (Ponte Testaccio) – 00153 Roma

Prenotazioni: carrozzerienot@gmail.com | mob 347 189 1714

Furore (The Grapes of  Wrath) – 1940 – Regia di John Ford – Con Henry Fonda, Jane Darwell e John Carradine.

Film tratto dall’omonimo romanzo di John Steimbeck da cui prende spunto RedReading #10 VERSO FURORE_lungo la linea del furore alla ricerca della terra perduta

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento, prego!
Inserisci il tuo nome qui, prego

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi articoli

Colloqui e vaccino: la protesta di Dana alle Vallette

Dana Lauriola, portavoce No Tav in sciopero della fame a oltranza con altre due detenute per rivendicare i diritti negati nel carcere delle Vallette

Di cosa è davvero fatta la democrazia più grande del mondo

Usa, fascismo, cortine fumogene e alternative. I fatti del 6 gennaio a Washington funzionano come rivelatore [Daniel Tanuro] 

L’altra faccia della crescita cinese

Cina. 503 scioperi in sei mesi. I lavoratori non si compiacciono che vengano compressi i loro salari [Francisco Louçã]

Assunto per un pezzo di pane, licenziato per un pezzo di pane

Ha preso del pane destinato al macero: licenziato. A segnalare il "furto" lo stesso panificatore, allergico al sindacato, già condannato una volta

Cucchi, l’appello potrebbe costare caro ai carabinieri

Chieste pene più severe per chi pestò Stefano Cucchi e per il maresciallo che, secondo la prima sentenza, organizzò il depistaggio