24.6 C
Rome
sabato 13 Aprile 2024
24.6 C
Rome
sabato 13 Aprile 2024
Homequotidiano movimentoFrancoforte: scontri contro nuova sede BCE

Francoforte: scontri contro nuova sede BCE

Attivisti arrivati da tutta Europa protestano contro la troika e la nuova e costosa sede della BCE a Francoforte. Scontri con primi arresti e feriti

Scontri con feriti arresti a Francoforte questa mattina, durante la protesta convocata da Blockupy contro l’inaugurazione della nuova sede della Banca Centra Europea nella città tedesca. All’appello di Blockupy avrebbero risposto almeno in 10 mila attivisti e sono arrivati da diversi paesi europei lanciano lo slogan “Roviniamogli la festa”.

Al momento si parla 8 feriti e 300 arresti. Ma la protesta è in corso. Le autorità di Francoforte hanno organizzato un forte contingente di polizia antisommossa per proteggere l’area nelle vicinanze dell’edificio che ospiterà da oggi la nuova sede della BCE, ed altri punti ritenuti vulnerabili della città.

I manifestanti hanno bruciato diverse auto della polizia e si difendono dagli assalti della forze antisommossa con lancio di sassi. Per respingere i manifestanti la polizia ha usato anche i cannoni ad acqua.

Per le 11 di oggi è previsto l’arrivo a Francoforte del presidente della BCE Mario Draghi, cui spetta il compito di inaugurare la nuova sede della Banca. La rabbia dei manifestanti punta il dito contro la troika e le misure di austerity, ma si contesta anche il costo del palazzo.

Per evitare che i manifestanti possano arrivare sotto il palazzo la polizia lo ha circondato con filo spinato.

Nel pomeriggio, il corteo di protesta dovrebbe raggiungere altre zone della città, per finire nei pressi della sede di Deutsche Bank.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento, prego!
Inserisci il tuo nome qui, prego

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi articoli

Il Carro del principe, un viaggio durato 27 secoli

Inaugurata nel museo di Fara Sabina la sala del carro di Eretum. Dalla Sabina alla Danimarca e ritorno

Fotografare per immaginare

Marchionni e Scattolini, itinerari del reportage poetico al museo Ghergo di Montefano

Il malgusto ai tempi del consumo

Food porn, oltre la satira del cibo spazzatura: Andrea Martella torna in scena con Hangar Duchamp

Perché Israele uccide i giornalisti

Intervista a Haggaï Matar, direttore dei media israelo-palestinesi autori di un'inchiesta shock sull'uso dell'intelligenza artificiale per uccidere civili a Gaza Rachida El Azzouzi]

Il marchese del Grillo in salsa mediorientale

Eccidio di cooperanti a Gaza e bombe su Damasco, Netanyahu cerca di allargare il conflitto fidando nello strabismo degli alleati