28.7 C
Rome
martedì 27 Luglio 2021
28.7 C
Rome
martedì 27 Luglio 2021
HomecultureLa resistenza in Sabina

La resistenza in Sabina

Appuntamento con la memoria a Poggio Mirteto (Rieti). Le iniziative proseguono fino al 25 aprile

di Maurizio Zuccari

locandina aprile 2016ok

Giovedì 7 aprile doppio appuntamento con la memoria a Poggio Mirteto (Rieti). In mattinata una visita guidata e nel pomeriggio un convegno, seconda tappa del Museo diffuso della resistenza in Sabina. Si tratta di un progetto volto alla riscoperta di un luogo importante della storia recente, sui luoghi che hanno visto la nascita della prima zona libera d’Italia, teatro della lotta contro il nazifascismo all’abbrivio della resistenza. Il nascente museo intende coinvolgere diversi comuni della provincia di Roma e di Rieti e sarà realizzato sia in luoghi aperti che chiusi. La prima tappa, inaugurata a Poggio Mirteto lo scorso ottobre, è un percorso guidato di circa dieci chilometri che dalla stazione del paese giunge a piazza Martiri della libertà, fino al sentiero di montagna sui luoghi della battaglia e dell’eccidio del monte Tancia, il 7 aprile 1944. Partenza alle 9, arrivo previsto alle 10.30 in località Arcucciola, con la deposizione della corona ai partigiani caduti, e alle 12 all’Osteria del Tancia della corona alle vittime della prima strage nazifascista in Italia. Nel pomeriggio, alle 16.30 nella sala comunale della cultura, nel convegno curato dal sottoscritto intervengono Antonio Tedesco, segretario della fondazione Nenni e responsabile del progetto, Massimo Dadà, presidente del Mar (Museo della resistenza di Massa Carrara e La Spezia), Roberto Lorenzetti, direttore dell’archivio di stato di Rieti, e Antonio Cipolloni, storico. A testimonianza degli eventi del 7 aprile di 72 anni fa parlano i sopravvissuti dell’eccidio e i partigiani e staffette della brigata D’Ercole-Stalin ancora in vita, ai quali saranno rilasciati attestati commemorativi da parte dei comuni di Poggio Mirteto e Monte san Giovanni. Ma le manifestazioni in ricordo della resistenza in Sabina non finiscono qui e proseguono il mese di aprile con varie iniziative concentrate nei fine settimana (vedi locandina). Info: 0765405231; museodiffusodellaresistenzainsabina.wordpress.com. https://www.facebook.com/Museo-Diffuso-della-Resistenza-in-Sabina-1614689022095762 Per saperne di più leggi anche: http://www.popoffquotidiano.it/2015/10/22/sabina-nasce-il-museo-diffuso-della-resistenza

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento, prego!
Inserisci il tuo nome qui, prego

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi articoli

L’inganno del Pleasure, ma esiste un porno etico?

Tutto quello che c’è da sapere sul porno – e che il film di Ninja Thyberg non ti dice [Monica Mazzitelli]

G8, poca luce sotto il Qr Code

Fare Luce, innovativa installazione tecnologica, ideata dal direttore Livermore che apre il G8 PROJECT del Teatro Nazionale di Genova [Carlo Rosati]

Cuba, l’urlo di Padura

A questo avvertimento disperato delle rivolte popolari, le autorità cubane non dovrebbero rispondere con gli slogan abituali [Leonardo Padura]

Genova, è ancora il giorno di Carlo

Vent'anni fa l'omicidio di Carlo Giuliani, ucciso da un carabiniere che non sarebbe mai stato processato. L'agenda dei movimenti parte a fianco dei licenziati della Gkn. A Napoli contro il G20

Così don Gallo festeggiò i suoi 73 anni

Il 18 luglio 2001 Andrea Gallo festeggiò a modo suo i suoi 73 anni. Il giorno appresso era in piazza a Genova