4.2 C
Rome
mercoledì 3 Marzo 2021
4.2 C
Rome
mercoledì 3 Marzo 2021
Home consumare stanca Dal Niger all'Italia, ti giuro che ci riuscirò

Dal Niger all’Italia, ti giuro che ci riuscirò

“Wallah – Je te jure”; doc di Marcello Merletto sulle migrazioni dall’Africa occidentale all’Italia.  Viaggi coraggiosi e pericolosi tra villaggi rurali del Senegal, stazioni degli autobus e “ghetti” di trafficanti in Niger, case e piazze italiane

WALLAH – je te jure trailer from marcello merletto on Vimeo.

Mercoledì 7 dicembre uscirà “Wallah – Je te jure”; un documentario sulle migrazioni dall’Africa occidentale all’Italia, girato da Marcello Merletto e prodotto da OIM Niger.  Villaggi rurali del Senegal, stazioni degli autobus e “ghetti” di trafficanti in Niger, case e piazze italiane fanno da sfondo a viaggi coraggiosi, dalle conseguenze spesso drammatiche. L’Europa è una meta da raggiungere ad ogni costo, “Wallah”, lo giuro su Dio. Ma c’è anche chi, provato dalla strada, riprende la via di casa.

Il film è stato girato in Niger, Senegal e Italia, e racconta le storie e le aspirazioni di donne e uomini in movimento fra Africa ed Europa, e dei loro famigliari.

15284195_935939559871156_258638095000569992_n
Il regista Marcello Merletto con Azaoua Mahaman, guida nella città vecchia di Agadez, oggi patrimonio dell’Unesco.

La prima italiana sarà a Napoli, seguita da Milano, Roma ectc, quella internazionale a New York, presso la sede delle Nazioni Unite, all’interno del Global Migration Film Festival.
Per info sul Global Migration Film Festival: Amanda Nero: +41 767 883 785 / anero@iom.int

locandina-web

WALLAH – JE TE JURE / Calendario proiezioni Italia

  • 7 Dicembre – Napoli (Università L’Orientale, Palazzo Giusso, ore 12.30)
  • ●12 Dicembre: Busto Arsizio (Varese: 21.00, Cinema San Giovanni Bosco)
  • ●13 Dicembre: Milano (Università Bicocca, 15.00)
  • ●13 Dicembre: Milano (ISPI – Istituto Di Studi di Politica Internazionale, ore 15.30)
  • ●14 Dicembre: Padova (Cinema Rex, 10.45 – Con Fondazione Fontana)
  • ●14 Dicembre: Trento (Cinema Astra, 21.00 – Con Il Gioco degli Specchi)
  • ●14 Dicembre: Roma (Circolo Detour, 20.30 – Con OIM – Organizzazione Internazionale per le Migrazioni)
  • ●15 Dicembre: Roma (Università La Sapienza, Città universitaria, 12.30)
  • ●16 Dicembre: Napoli (orario da definire)
  • Nell’ambito del Global Migration Film Festival, sarà proiettato a dicembre in Olanda, Niger, Kosovo, Gibuti, Austria, Russia, Cipro, Giamaica, Stati Uniti d’America, Slovacchia, Somalia, Irak.
  • Una proiezione speciale si terrà il 15 dicembre alle 10 presso il quartiere generale delle Nazioni Unite a New York: https://www.facebook.com/events/722732627896056/
  • Nel 2017 abbiamo richieste di proiezione a Milano, Como, Bologna, Firenze, in Canada, Stati Uniti d’America, Lussemburgo, Cambridge…
  • Production: IOM Niger (International Organization for Migration)

    Director and Cinematographer: Marcello Merletto

    Production assistants: Elisabetta Jankovic, Giacomo Zandonini

    Editor: Silvia Borroni

    Graphic: Claudio Corrias

    Music: Franco Battiato, Bombino, One Step

    Exhibition Format: Digital File

    Color: Color

    Run Time (in minutes): 63′

    Original Languages: French, English, Italian, Wolof

    Subtitles: French / English / Italian

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento, prego!
Inserisci il tuo nome qui, prego

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi articoli

Grecia, la vendetta di Stato contro un detenuto politico

Koufontinas (17N) ha smesso di nutrirsi e di bere da quasi due mesi. Vuole un trasferimento che il governo rifiuta. Repressione alle stelle in Grecia

Germania: 3 nazi, 10 omicidi e 13 anni in fuga

La Germania, dopo lo scandalo Nsu, si chiede se i partiti apertamente neonazisti come quello dovrebbero essere vietati (Prune Antoine)

No all’acqua in Borsa!

40mila firme per dire NO all’acqua in Borsa. Verso la Giornata mondiale del 22 marzo

Intervista all’uomo accusato di solidarietà a Trieste

Migranti, parla Andrea Franchi: “Sono tranquillo, continueremo a curare chi arriva dalla rotta balcanica” (Eleonora Camilli)

Recovery e Clan, l’anno del Dragone

E' come se quello di Draghi fosse due governi in uno. C’è troppo poco tempo per essere moderati. (Marco Bersani/Attac Italia)