3.5 C
Rome
sabato 22 Gennaio 2022
3.5 C
Rome
sabato 22 Gennaio 2022
si fa di carta grazie a te! Arriva
Libro-rivista di racconti, inchieste, riflessioni

Il primo numero, ottimo anche come idea regalo, è già pronto e si intitola Cocktail partigiani. Parole in fondo al bicchiere, un volume di Gabriele Brundo, scrittore-barman genovese corredato da illustrazioni di una dozzina di disegnatori, da un ricettario di cocktail a base di Amaro Partigiano e da alcune riflessioni su produzione e consumo di alcol e letteratura.

OLTREPOP

E SAI COSA BEVI!!!
Homein fondo a sinistraForenza: «Vediamoci subito senza rimpianti per il Brancaccio»

Forenza: «Vediamoci subito senza rimpianti per il Brancaccio»

Post-Brancaccio: fare subito quello che andava fatto mesi fa: costruire una proposta politica e sociale che unisca lotte, conflitti, mutualismo

di Eleonora Forenza

Illustrazione di Beppe Ciarallo

Avevamo detto per mesi che il Brancaccio avrebbe portato lì dove ha portato: a una perdita di tempo, energie, speranze. 
SI-MDP-POSSIBILE hanno chiuso un accordo, lo hanno portato da Grasso.
 E il Brancaccio è morto. I due garanti che con ogni evidenza non garantivano nulla. Anche se certo le vette della assemblea annullata e i post di Anna Falcone contro ‘i facinorosi’ ‘militonti’ superano ogni immaginazione. La sig.ra Falcone potrebbe risparmiarsi di insultare una comunità politica dopo essere andata da Grasso coinvolgendo solo alcune forze politiche in nome dell’unità. Un capolavoro. 
Ora occorre subito fare quello che andava fatto mesi fa: costruire una proposta politica e sociale che unisca lotte, conflitti, mutualismo. Che non abbia il superamento dello sbarramento come alfa e omega del proprio agire politico. Che tenga insieme le tante forme del fare politica oggi: partiti, movimenti, sindacati, centri sociali. Radicale, che fondi il consenso sulla capacità di conflitto e trasformazione del senso comune. Senza maestrin@ che si autoproclamano garanti, sentendosi superiori a chi ogni giorno fa militanza con sacrificio e passione. Anticapitalista, femminista, ecologista, libertaria. Di opposizione a questa UE e alternativa a socialisti europei e Pd. 

Vediamoci subito: con chi era in piazza l’11, con chi il 18 avrebbe voluto davvero partecipare a un processo diverso, con chi ha manifestato per il no sociale. con chi ha resistito. Con chi lotta.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento, prego!
Inserisci il tuo nome qui, prego

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi articoli

I nazisti ucraini nei giochi di guerra tra Putin e Biden

La CIA sta segretamente addestrando gruppi nazisti anti-russi in Ucraina dal 2015 [Branko Marcetic]

A #BlackLivesMatter serve un programma economico

In un paese che ha sempre usato la razza per giustificare la disuguaglianza, porre fine alla brutalità della polizia è solo l'inizio

Violenze di gruppo a Milano, i 3 cerchi dell’orrore dei Taharrush JamaR...

La pratica dei Taharrush Jama'i viene dall'Egitto. L'obiettivo è scoraggiare donne e attiviste a partecipare a raduni ed eventi pubblici

Il virus della disuguaglianza

Il rapporto Oxfam: cresce in Italia e nel mondo la concentrazione delle ricchezze, aumenta il numero dei poveri 

Scuola al freddo, linea dura della preside: sospesi in 66

Sospesi in 66 in un liceo artistico di Milano per aver rivendicato un diritto. Una storia in apparenza d'altri tempi