15.4 C
Rome
lunedì 27 Settembre 2021
15.4 C
Rome
lunedì 27 Settembre 2021
Homein fondo a sinistraForenza: «Vediamoci subito senza rimpianti per il Brancaccio»

Forenza: «Vediamoci subito senza rimpianti per il Brancaccio»

Post-Brancaccio: fare subito quello che andava fatto mesi fa: costruire una proposta politica e sociale che unisca lotte, conflitti, mutualismo

di Eleonora Forenza

Illustrazione di Beppe Ciarallo

Avevamo detto per mesi che il Brancaccio avrebbe portato lì dove ha portato: a una perdita di tempo, energie, speranze. 
SI-MDP-POSSIBILE hanno chiuso un accordo, lo hanno portato da Grasso.
 E il Brancaccio è morto. I due garanti che con ogni evidenza non garantivano nulla. Anche se certo le vette della assemblea annullata e i post di Anna Falcone contro ‘i facinorosi’ ‘militonti’ superano ogni immaginazione. La sig.ra Falcone potrebbe risparmiarsi di insultare una comunità politica dopo essere andata da Grasso coinvolgendo solo alcune forze politiche in nome dell’unità. Un capolavoro. 
Ora occorre subito fare quello che andava fatto mesi fa: costruire una proposta politica e sociale che unisca lotte, conflitti, mutualismo. Che non abbia il superamento dello sbarramento come alfa e omega del proprio agire politico. Che tenga insieme le tante forme del fare politica oggi: partiti, movimenti, sindacati, centri sociali. Radicale, che fondi il consenso sulla capacità di conflitto e trasformazione del senso comune. Senza maestrin@ che si autoproclamano garanti, sentendosi superiori a chi ogni giorno fa militanza con sacrificio e passione. Anticapitalista, femminista, ecologista, libertaria. Di opposizione a questa UE e alternativa a socialisti europei e Pd. 

Vediamoci subito: con chi era in piazza l’11, con chi il 18 avrebbe voluto davvero partecipare a un processo diverso, con chi ha manifestato per il no sociale. con chi ha resistito. Con chi lotta.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento, prego!
Inserisci il tuo nome qui, prego

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi articoli

Puigdemont è stato rilasciato, bagno di folla ad Alghero

Sventato un nuovo caso Ocalan. Gabrielli difende la sua polizia ma niente estradizione per Puigdemont

GKN, il tribunale cancella il licenziamento

Condotta antisindacale: i lavoratori Gkn riescono a inceppare la macchina della delocalizzazione. Ora dovrebbe agire il governo

«Non ci ammaleremo di paura». Gkn si prende Firenze

Firenze, è il giorno del corteo nazionale indetto dal Collettivo di Fabbrica Gkn contro i licenziamenti

Assemblea Gkn: ecco come bloccare le delocalizzazioni

Perché è illegittimo il comportamento dell'azienda nella delocalizzazione della Gkn. Un documento dell'assemblea permanente

Big Pharma, profitti alle stelle e quasi niente tasse

Denuncia di Oxfam ed Emergency: il monopolio sui vaccini anti Covid è una manna per le multinazionali e un genocidio per i paesi poveri