Cuba, prime note su Diaz-Canel

Cuba, prime note su Diaz-Canel

Chi è e che poteri avrà Miguel Diaz-Canel, successore di Raúl Castro alla presidenza di Cuba

Francamente è presto per commentare l’elezione del primo presidente nato dopo la vittoria della rivoluzione. Più volte, anche senza arrivare a una nomina formale, erano comparsi a fianco di Fidel giovani quadri di belle speranza che tutti i “cubanologi” indicavano come i delfini dei Castro: Carlos Aldana, Roberto Robaina, Carlos Lage Dávila,Felipe Pérez Roque, ed altri, che dopo qualche anno erano stati poi destituiti bruscamente con motivazioni generiche e poco convincenti. In un paio di casi si era detto che erano “attratti dal miele del potere”… La prima novità dunque è semplicemente quella che è arrivato in porto un progetto di ringiovanimento del gruppo dirigente che era stato pensato da tempo ma era stato finora bloccato da paure poco fondate e da metodi troppo bruschi.

Miguel Diaz-Canel è stato alla fine eletto con un voto che lo stesso corrispondente dall’Avana del “manifesto” ha definito bulgaro (99,83%) e che la dice lunga sui criteri di selezione di un’assemblea di dubbia utilità e rappresentatività. Ma il basso profilo mantenuto da Diaz-Canel negli anni dell’attesa (e dell’apprendistato) consiglia di aspettare a parlare di cosa vorrà e potrà fare, in un sistema regolato da una costituzione che subordina formalmente il governo, il parlamento e la società al ruolo dirigente del partito comunista, il cui segretario generale è Raúl Castro e nel cui Ufficio politico siedono alcuni esponenti conservatori della vecchia generazione.

Il linguaggio usato da Diaz-Canel per presentarsi è quanto mai rituale: “continuerà il perfezionamento del socialismo”, e manterrà come “priorità interne” i problemi socioeconomici già definiti dalla precedente amministrazione. D’altra parte, con parole di lode al ruolo storico del vecchio leader, Diaz-Canel ha annunciato che Raúl Castro sarà il “promotore delle decisioni più importanti per il presente e il futuro della nazione” in quanto primo segretario del PC di Cuba. E Raúl Castro in un discorso più articolato e meno freddo del consueto, ha precisato però che la singolare situazione che il nuovo presidente cubano non sia anche il primo segretario del PCC è solo temporanea, dal momento che si prevede che entro tre anni Diaz Canel assuma anche questo incarico. Un’altra lunga fase di apprendistato…

La sorte della nuova presidenza dipende da molti fattori, in gran parte esterni. Aumentano le incertezze per il ruolo degli USA, appoggiati da molti governi dell’America Latina e anche dal Canada, che ha ridimensionato la sua rappresentanza diplomatica all’Avana accettando la motivazione di Trump, che aveva preso a pretesto un ipotetico avvelenamento ambientale doloso. Sono in gravi difficoltà i paesi sopravvissuti all’ondata di destra: persa da tempo l’Argentina, e lacerato il Brasile, ma con una mobilitazione insufficiente della parte di sinistra, è incerta la sorte dell’Ecuador, ma anche e soprattutto quella del Venezuela. Lo stesso corrispondente del Manifesto dall’Avana non ha nascosto che una delle maggiori preoccupazioni riguarda proprio la sopravvivenza di questo paese che in passato aveva fornito un aiuto prezioso e disinteressato a Cuba. Rimane poco altro: non considero neppure tra gli amici di Cuba la dinastia pseudosandinista di Ortega che guida il Nicaragua. Questo paese era diventato già un peso, ed è oggi un nuovo fattore di discredito, dato che spara senza esitare su chi protesta contro i tagli alle pensioni.

Chi può aiutare Cuba a resistere ancora a una penetrazione statunitense divenuta più facile col gesto di Obama e oggi pericolosissima per l’asse tra Trump e la peggiore feccia revanscista di Miami? Non certo l’Europa, in cui il 90% di quel poco che rimane di sinistra non pensa neanche lontanamente di far qualcosa per spezzare l’assedio. Non la Russia e la Cina, che in continenti lontani hanno una lunga tradizione di scarso impegno a sostenere cause scomode quando aumentano il contenzioso con gli Stati Uniti. Non ci rassegniamo, e faremo il possibile per difenderla, ma sarà un compito difficilissimo, soprattutto se Cuba non riuscirà a riallacciarsi al suo eccezionale e originale patrimonio rivoluzionario, utilizzando tutte le sue potenzialità per rilanciare una credibile proposta internazionalista.

Si capisce quindi l’incertezza nel fare previsioni sul futuro di Diaz-Canel (e di Cuba). Un giurista cubano, Julio Antonio Fernández, ha dichiarato in modo ironico all’agenzia IPS che lo intervistava: “Tutti sono d’accordo che avremo un nuovo paese… Io direi di più, avremo un nuovo Stato, un nuovo governo, una nuova politica, e tutto sarà diverso, ma non sappiamo in che cosa e quanto”.

Focus

giovedì 18 Aprile 2019 Checchino Antonini
Zone rosse. Salvini scavalca il consiglio dei ministri emanando una ennesima direttiva per consentire ai prefetti di commissariare i sindaci
Cucchi, la partita truccata: chiesto il processo per otto carabinieri
mercoledì 17 Aprile 2019 Checchino Antonini
Cucchi, la procura di Roma ha chiesto formalmente il processo per la catena di comando dei carabinieri che ha depistato le indagini sulla morte di Stefano
mercoledì 17 Aprile 2019 Ercole Olmi
Processo Cucchi, terminato il controesame di Francesco Tedesco iniziano le deposizioni dei testimoni della difesa dei carabinieri 
L’Aquila, il boato dentro. La cronaca della fine del mondo…
sabato 6 Aprile 2019 Checchino Antonini
... e dei primi giorni dopo il terremoto delle 3.32 del 6 aprile di dieci anni fa. Gli articoli dell'epoca di uno degli inviati di Liberazione
venerdì 5 Aprile 2019 Redazione
Quanti sono i rom in Italia? I numeri di un’emergenza che non c’è, ovunque in Europa ce ne sono di più
Lavorare meno ma tutti, un ritorno al futuro
mercoledì 27 Marzo 2019 Redazione
Riduzione del tempo di lavoro. Perché non se ne discute più mentre dilagano la disoccupazione e la precarietà?

in fondo a sinistra

Sinistra, consultazione su nome e simbolo per le europee
lunedì 1 Aprile 2019 Giulio AF Buratti
Europee,  alle 14 del 1° aprile scatta la consultazione on line sul simbolo e sul nome della lista della sinistra di alternativa per le elezioni del 26 maggio 
Europee, la tav fa il vuoto intorno a Zingaretti
giovedì 7 Marzo 2019 Giulio AF Buratti
Europee, la tav fa allontanare Civati, verdi, Bonino e Pizzarotti. Prc: «Siamo a buon punto nella definizione della coalizione antiliberista» 
Europee, PaP non ci sarà e il Prc rilancia l’appello
mercoledì 6 Marzo 2019 Giulio AF Buratti
Pap: «Non ci sono le condizioni per costruire questa coalizione». Rifo: «Mettiamo a disposizione i simboli della Sinistra Europea»

cronache sociali

Riace, la Cassazione: non risultano frodi di Mimmo Lucano
mercoledì 3 Aprile 2019 Francesco Ruggeri
Riace, la Cassazione accoglie parzialmente il ricorso di Mimmo Lucano. Domani il Riesame decide sul divieto di dimora
Pisa, capitale della reazione patriarcale
domenica 31 Marzo 2019 Redazione
Sostegno al family day e chiusura dello Sprar, così Pisa diventa la città della non-accoglienza e dell'oscurantismo
E di legale nemmeno più l’ora. Dal 2021
martedì 26 Marzo 2019 Francesco Ruggeri
Ora legale, mai più alternanza. Cosa cambierà dopo la votazione del Parlamento europeo

consumare stanca

Tanuro: «Per ridurre il Co2 bisogna eliminare del tutto il capitalismo»
venerdì 29 Marzo 2019 Redazione
Tanuro: «Noi non difendiamo la natura. Siamo la natura che si difende». Le ragioni di una transizione ecosocialista 
Ferma il capitalismo, e fermerai il climate change
domenica 24 Marzo 2019 Redazione
Mettere fine ai cambiamenti climatici richiede mettere fine al capitalismo. Abbiamo il fegato per farlo?
Siamo davvero in cattive acque
giovedì 21 Marzo 2019 Francesco Ruggeri
Viaggio di Legambiente nell’Italia delle buone e cattive acque, alla vigilia della giornata mondiale dell’acqua 

padrini & padroni

Nuova Via della Seta. la Cina è vicina, al capitalismo italiano
martedì 26 Marzo 2019 Redazione
Sfruttare la corrente assecondandola, ecco spiegata la nuova Via Della Seta
Strage Bologna, nuovi sospetti sul fascista Bellini
martedì 26 Marzo 2019 Francesco Ruggeri
Strage Bologna, spunta un video e la procura chiede la revoca del proscioglimento per Paolo Bellini, primula nera di Avanguardia Nazionale
Stadio della Roma, arrestato il presidente pentastellato del Campidoglio
mercoledì 20 Marzo 2019 Checchino Antonini
Stadio della Roma, arrestato per tangenti Marcello De Vito, pentastellato antemarcia, presidente dell'assemblea capitolina

malapolizia

Genova, rinviato a giudizio l’agente che sparò durante il Tso
venerdì 29 Marzo 2019 Ercole Olmi
Sparò mentre eseguiva un Tso e uccise un ragazzo di 22 anni, rinviato a giudizio un poliziotto per scarsa professionalità
David di Donatello a Borghi: «Questo premio è di Stefano Cucchi»
giovedì 28 Marzo 2019 Ercole Olmi
David di Donatello, Alessandro Borghi miglior attore e Alessio Cremonini miglior regista esordiente per il film "Sulla mia pelle" dedicato a Stefano Cucchi
Cucchi, ufficiali reticenti ma l’8 aprile parlerà il superteste
mercoledì 27 Marzo 2019 Checchino Antonini
Processo Cucchi, un altro colonnello si avvale della facoltà di non rispondere. Alla prossima udienza sarà ascoltato il carabiniere Tedesco

quotidiano movimento

Ciao Tina!
mercoledì 20 Marzo 2019 Checchino Antonini
E' morta a 94 anni Tina Costa, partigiana e comunista. Venerdì la camera ardente. «Starò in piazza fino a quando avrò l'ultimo respiro»
Con Greta, in sciopero per il futuro 
martedì 12 Marzo 2019 Ludovica Schiaroli
Il 15 marzo sarà sciopero mondiale per il clima. Lanciato dalla quindicenne svedese Greta Thunberg centinaia anche in Italia scenderanno in piazza.
Vitaliano Della Sala, dopo 17, anni può tornare alla sua parrocchia
sabato 9 Febbraio 2019 Giulio AF Buratti
Sospeso a divinis nel 2002, ora don Vitaliano può tornare a S.Angelo a Scala. Merito di Bergoglio, ritengono sia lui che Agnoletto. Cosa fanno ora i leader del 2001

in genere

Macché sicurezza, questo decreto è anche contro le donne
domenica 2 Dicembre 2018 Redazione
Dl Salvini: donne incinte o con bimbi nati da stupri buttate in mezzo a una strada. Gli effetti deleteri del decreto sicurezza cominciano a vedersi 
Nudm, permanentemente agitate
sabato 13 Ottobre 2018 Redazione
Il punto su Non Una Di Meno, l’unico movimento capace di rivendicare che la libertà di un soggetto non si basa sull’esclusione di un altro
Nudm, oggi a Verona contro le mozioni antiabortiste
sabato 13 Ottobre 2018 Redazione
Sabato 13 ottobre mobilitazione a Verona contro le mozioni anti-abortiste. Non Una Di Meno lancia lo stato di agitazione permanente

mondi

Il testamento di Orso: «Non abbandonate la speranza. Mai!»
lunedì 18 Marzo 2019 Ercole Olmi
Il testamento di Lorenzo Orsetti, Orso per i suoi amici, Tekoşer (lottatore) per chi combatteva con lui, con le milizie dell'Ypg contro l'Isis
Quando il gioco di ruolo si fa nazi
sabato 23 Febbraio 2019 Sergio Braga
Giochi di ruolo, un maestro ne inventa uno in cui un alunno dalla pelle nera è discriminato. Gli sembra una bella idea. Invece è sbagliato. Ecco perché.
Labour, mini-scissione a destra contro Corbyn
lunedì 18 Febbraio 2019 Giulio AF Buratti
7 dei 260 deputati lasciano il Labour in polemica con la svolta di estrema sinistra di Corbyn. Enfasi sul presunto antisemitismo

culture

Spazio vitale, il teatro fisico di Ahlbom

Jakop Ahlbom arriva al Teatro della Tosse di Genova direttamente dalla Biennale di Venezia del 2018

[vc_gitem_acf field_group="34264" field_from_34264="field_5ada0f4f85d87" show_label="yes"]

L’insonnia della ragione ammazza il Grillo

Insomnia tour al rush finale. Lo spettacolo (stanco) del Belpaese e dei travagli nel governo gialloverde

[vc_gitem_acf field_group="34264" field_from_34264="field_5ada0f4f85d87" show_label="yes"]

“Proletkult”, il romanzo senza rivoluzione

“Proletkult”, sul ring installato dai Wu Ming, Bogdanov prende a pugni Lenin e l’Ottobre

[vc_gitem_acf field_group="34264" field_from_34264="field_5ada0f4f85d87" show_label="yes"]

Quando il calcio è la festa violenta del potere

Prima assoluta. Al Nazionale di Genova va in scena il Tango del calcio di rigore con la regia di Giorgio Gallione

[vc_gitem_acf field_group="34264" field_from_34264="field_5ada0f4f85d87" show_label="yes"]

Non barrisce l’elefante romano

La storia della mancata insurrezione del Partito d’Azione a Roma “città aperta” nel saggio di Fabrocile presentato alla Casa della memoria

[vc_gitem_acf field_group="34264" field_from_34264="field_5ada0f4f85d87" show_label="yes"]

#TrotskyVersusNetflix, tweet-bombing contro la fiction tossica

La protesta internazionale contro Netflix e Putin, uniti nelle calunnie contro Trotsky

[vc_gitem_acf field_group="34264" field_from_34264="field_5ada0f4f85d87" show_label="yes"]

Cuba, “il Gallo” parla ancora

Tradotto in spagnolo, e presentato a L’Avana, Capeza Arriba di Federico Traversa che con il Gallo ha condiviso un cammino di sette anni

[vc_gitem_acf field_group="34264" field_from_34264="field_5ada0f4f85d87" show_label="yes"]

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.