Cuba, prime note su Diaz-Canel

Cuba, prime note su Diaz-Canel

Chi è e che poteri avrà Miguel Diaz-Canel, successore di Raúl Castro alla presidenza di Cuba

Francamente è presto per commentare l’elezione del primo presidente nato dopo la vittoria della rivoluzione. Più volte, anche senza arrivare a una nomina formale, erano comparsi a fianco di Fidel giovani quadri di belle speranza che tutti i “cubanologi” indicavano come i delfini dei Castro: Carlos Aldana, Roberto Robaina, Carlos Lage Dávila,Felipe Pérez Roque, ed altri, che dopo qualche anno erano stati poi destituiti bruscamente con motivazioni generiche e poco convincenti. In un paio di casi si era detto che erano “attratti dal miele del potere”… La prima novità dunque è semplicemente quella che è arrivato in porto un progetto di ringiovanimento del gruppo dirigente che era stato pensato da tempo ma era stato finora bloccato da paure poco fondate e da metodi troppo bruschi.

Miguel Diaz-Canel è stato alla fine eletto con un voto che lo stesso corrispondente dall’Avana del “manifesto” ha definito bulgaro (99,83%) e che la dice lunga sui criteri di selezione di un’assemblea di dubbia utilità e rappresentatività. Ma il basso profilo mantenuto da Diaz-Canel negli anni dell’attesa (e dell’apprendistato) consiglia di aspettare a parlare di cosa vorrà e potrà fare, in un sistema regolato da una costituzione che subordina formalmente il governo, il parlamento e la società al ruolo dirigente del partito comunista, il cui segretario generale è Raúl Castro e nel cui Ufficio politico siedono alcuni esponenti conservatori della vecchia generazione.

Il linguaggio usato da Diaz-Canel per presentarsi è quanto mai rituale: “continuerà il perfezionamento del socialismo”, e manterrà come “priorità interne” i problemi socioeconomici già definiti dalla precedente amministrazione. D’altra parte, con parole di lode al ruolo storico del vecchio leader, Diaz-Canel ha annunciato che Raúl Castro sarà il “promotore delle decisioni più importanti per il presente e il futuro della nazione” in quanto primo segretario del PC di Cuba. E Raúl Castro in un discorso più articolato e meno freddo del consueto, ha precisato però che la singolare situazione che il nuovo presidente cubano non sia anche il primo segretario del PCC è solo temporanea, dal momento che si prevede che entro tre anni Diaz Canel assuma anche questo incarico. Un’altra lunga fase di apprendistato…

La sorte della nuova presidenza dipende da molti fattori, in gran parte esterni. Aumentano le incertezze per il ruolo degli USA, appoggiati da molti governi dell’America Latina e anche dal Canada, che ha ridimensionato la sua rappresentanza diplomatica all’Avana accettando la motivazione di Trump, che aveva preso a pretesto un ipotetico avvelenamento ambientale doloso. Sono in gravi difficoltà i paesi sopravvissuti all’ondata di destra: persa da tempo l’Argentina, e lacerato il Brasile, ma con una mobilitazione insufficiente della parte di sinistra, è incerta la sorte dell’Ecuador, ma anche e soprattutto quella del Venezuela. Lo stesso corrispondente del Manifesto dall’Avana non ha nascosto che una delle maggiori preoccupazioni riguarda proprio la sopravvivenza di questo paese che in passato aveva fornito un aiuto prezioso e disinteressato a Cuba. Rimane poco altro: non considero neppure tra gli amici di Cuba la dinastia pseudosandinista di Ortega che guida il Nicaragua. Questo paese era diventato già un peso, ed è oggi un nuovo fattore di discredito, dato che spara senza esitare su chi protesta contro i tagli alle pensioni.

Chi può aiutare Cuba a resistere ancora a una penetrazione statunitense divenuta più facile col gesto di Obama e oggi pericolosissima per l’asse tra Trump e la peggiore feccia revanscista di Miami? Non certo l’Europa, in cui il 90% di quel poco che rimane di sinistra non pensa neanche lontanamente di far qualcosa per spezzare l’assedio. Non la Russia e la Cina, che in continenti lontani hanno una lunga tradizione di scarso impegno a sostenere cause scomode quando aumentano il contenzioso con gli Stati Uniti. Non ci rassegniamo, e faremo il possibile per difenderla, ma sarà un compito difficilissimo, soprattutto se Cuba non riuscirà a riallacciarsi al suo eccezionale e originale patrimonio rivoluzionario, utilizzando tutte le sue potenzialità per rilanciare una credibile proposta internazionalista.

Si capisce quindi l’incertezza nel fare previsioni sul futuro di Diaz-Canel (e di Cuba). Un giurista cubano, Julio Antonio Fernández, ha dichiarato in modo ironico all’agenzia IPS che lo intervistava: “Tutti sono d’accordo che avremo un nuovo paese… Io direi di più, avremo un nuovo Stato, un nuovo governo, una nuova politica, e tutto sarà diverso, ma non sappiamo in che cosa e quanto”.

Focus

venerdì 20 luglio 2018 Ercole Olmi
20 luglio 2001, un carabiniere uccideva Carlo Giuliani dopo ore di cariche illegittime. 17 anni dopo il ricordo e le ragioni di quei movimenti in un percorso di letture
Msna, bambini migranti e soli
mercoledì 18 luglio 2018 Checchino Antonini
Msna: c'è chi scappa dalla guerra, chi cerca un futuro migliore più a nord in Europa e trova emergenza, razzismo e criminalità ma anche buone pratiche
mercoledì 18 luglio 2018 Checchino Antonini
Ecco la lettera della Comunità sudanese sgomberata a Roma dallo stabile di Via Scorticabove
Dino Budroni, una vita che vale otto mesi
mercoledì 18 luglio 2018 Checchino Antonini
Omicidio Budroni. Condannato in appello per omicidio colposo l'agente che gli sparò il 30 luglio 2011
martedì 17 luglio 2018 Ercole Olmi
Processo per l'omicidio di Stefano Cucchi: oggi al banco dei testimoni i familiari del ragazzo ucciso durante le operazioni di arresto e detenzione. Imputati cinque carabinieri
Ieri a Ventimiglia domani in tutta Italia
domenica 15 luglio 2018 Ludovica Schiaroli
Migliaia di antirazzisti a Ventimiglia per un pacifico corteo di frontiera. Una mobilitazione che il sindaco Pd ha provato a boicottare

in fondo a sinistra

De Masi passa a Leu, deluso dai cinque stelle anzi no
lunedì 9 luglio 2018 Checchino Antonini
Leu. Il sociologo De Masi entra nel comitato che prepara il passaggio da lista a partito: «Felice di dare una mano sui temi del lavoro ma nessuna delusione per M5s»
Fassina lasci il Campidoglio. L’appello
lunedì 25 giugno 2018 Giulio AF Buratti
Fassina ha due poltrone, una in Campidoglio l'altra in Parlamento. Un appello perché si dimetta da consigliere comunale per lasciare il posto a Sandro Medici
Prima gli sfruttati: la piazza dell’opposizione sociale
sabato 16 giugno 2018 Giulio AF Buratti
Prima gli sfruttati: un corteo nazionale contro le disuguaglianze per la solidarietà dal basso e il conflitto. Oggi a Roma Usb e Potere al Popolo

cronache sociali

Bambini sbarcati a Pozzallo, la fame e la scabbia
mercoledì 18 luglio 2018 Redazione
La fame e la scabbia, le immagini choc dei bambini sbarcati a Pozzallo
Se vi manca Don Gallo andate a Ventimiglia
giovedì 12 luglio 2018 Ludovica Schiaroli
L’appello della Comunità San Benedetto per la manifestazione pro migranti sabato 14 luglio a Ventimiglia.
Sgombero sudanesi. Dall’integrazione alla strada nella Roma di Raggi
sabato 7 luglio 2018 Redazione
Sgombero di Via Scorticabove. Storia di Ismael e dei suoi compagni. Imbarazzante contegno del Comune di Roma

consumare stanca

Che carcere sarebbe senza proibizionismo?
martedì 26 giugno 2018 Ercole Olmi
Carcere e proibizionismo: le simulazioni su come la Fini-Giovanardi riempie le galere mentre cresce il Pil delle narcomafie. Presentato il Nono Libro Bianco
Cannabis, quei falsi miti del proibizionismo
martedì 26 giugno 2018 Redazione
Cannabis, i miti e i fatti della legalizzazione. Un'anticipazione del Nono Libro Bianco sulle Droghe 
L’ingannevole rosa del salmone d’allevamento
venerdì 25 maggio 2018 Redazione
Esiste un campionario di tonalità di rosa per il salmone di allevamento, distribuito dalla multinazionale olandese DSM

padrini & padroni

Melfi, Fca riduce il lavoro. 5.857 in solidarietà
venerdì 6 luglio 2018 Checchino Antonini
Fca presenta il conto e lo pagheranno lavoratori e contribuenti: 1640 esuberi, 5.857 lavoratori a rotazione in contratto di solidarietà, su una platea di 7.400
Gig economy vista dall’Inps, com’è grigia “l’economia dei lavoretti”
giovedì 5 luglio 2018 Redazione
600 mila "Gig" lavoratori, le aziende dicono di svolgere servizi informatici ma consegnano merci. Ed evadono l'Inps
Dignità, sotto il decreto niente
martedì 3 luglio 2018 Redazione
Il Decreto Dignità del Governo: solo piccoli ritocchi, praticamente ininfluenti. Il Dl visto dall'interno del sindacato

malapolizia

Chicago, poliziotta uccide afroamericano, riot a South Side
domenica 15 luglio 2018 Checchino Antonini
Scontri a Chicago dopo l’ennesimo omicidio di un afroamericano da parte di un agente di polizia Una folla inferocita ha invaso le strade di un quartiere del South side di Chicago dopo l’uccisione di un uomo da parte di un agente di polizia nella notte di sabato. Ci sono stati degli scontri tra manifestanti e ...
Stefano Cucchi, il suo nome sbianchettato per depistare
mercoledì 11 luglio 2018 Ercole Olmi
Processo Cucchi: così fecero sparire le tracce delle prime fasi dell'arresto di Stefano. Cancellate da un correttore dal registro del fotosegnalamento
Amnesty: tutti i rischi della Taser
venerdì 6 luglio 2018 Redazione
Taser, sperimentazione in 11 città. L’analisi del portavoce di Amnesty Riccardo Noury. Negli Usa oltre mille morti per l’uso di pistole elettriche

quotidiano movimento

Africa: appello di Zanotelli ai giornalisti italiani
martedì 3 luglio 2018 Redazione
Profondo conoscitore dell’Africa, Zanotelli si appella ai giornalisti italiani sul tema dei migranti, per “Rompere il silenzio” su quanto sta accadendo in Africa
Un altro Forum Sociale Mondiale è possibile, e necessario
sabato 19 maggio 2018 Redazione
Dopo 17 anni sarebbe ora di rivedere la carta dei principi del Forum Sociale Mondiale per adattarla al mondo d’oggi
Itinerante e conflittuale: ecco il nuovo mutualismo
martedì 15 maggio 2018 Checchino Antonini
Le culture del movimento operaio si confrontano sul mutualismo. La mappa di un mondo in cerca di collegamenti e definizioni 

in genere

Repubblicanesimo e femminismo
sabato 16 giugno 2018 Redazione
Un'analisi sul femminismo che, radicalizzando la critica marxiana, svela l’esistenza di un lavoro che è la base di tutte le altre forme di lavoro, perché è il lavoro che produce la forza lavoro
Violenza di genere e Contratto Lega-M5S: D.i.Re scrive a Mattarella
lunedì 21 maggio 2018 Redazione
Contratto Lega-M5S in aperto contrasto con quanto stabilito nella Convenzione di Istanbul. Mai nominata la violenza maschile contro le donne
Roma: Consiglio comunale 5Stelle vota  chiusura della Casa internazionale delle donne
domenica 20 maggio 2018 Redazione
Slogan e proteste delle attiviste contro l’arroganza a 5Stelle che vuole togliere alla città un luogo storico per le donne. Mobilitazione permanente

mondi

Seicento in un mese: annegati dall’Ue
venerdì 13 luglio 2018 Redazione
In un mese oltre 600 morti in mare,almeno 410 in acque internazionali tra Malta, Italia e Libia. “L'Ue ha deciso di lasciarli annegare» 
No Tap, otto attivisti alla sbarra nella Grecia di Tsipras
mercoledì 11 luglio 2018 Redazione
Otto No Tap greci sotto processo dal 12 luglio, nello stesso giorno sit-in di solidarietà degli attivisti italiani sotto l'ambasciata di Atene a Roma
Brasile, bloccata la scarcerazione di Lula
domenica 8 luglio 2018 Francesco Ruggeri
Brasile, lo stesso magistrato che l'aveva imprigionato ha bloccato l'ordinanza di scarcerazione di Lula

culture

In Liguria va in scena la Bellezza

In Liguria con Petruzzelli alla scoperta di capolavori d’arte nascosti: a Sassello Joan Mirò e Bacon a Celle Ligure Lucio Fontana.

[vc_gitem_acf field_group="34264" field_from_34264="field_5ada0f4f85d87" show_label="yes"]

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.