-1.9 C
Rome
sabato 27 Novembre 2021
-1.9 C
Rome
sabato 27 Novembre 2021
Homeconsumare stancaPuglia, 85 associazioni chiedono stop all'ecocidio

Puglia, 85 associazioni chiedono stop all’ecocidio

La cosiddetta “emergenza xylella”: da 7 anni la Regione Puglia ignora la mancanza di nesso fra disseccamento degli ulivi e presenza del batterio

In data 30 marzo 2021 il Comitato Ulivivo, sostenuto da diverse associazioni e gruppi di agricoltori, ha inoltrato alla Regione Puglia e agli enti competenti un appello affinché venisse riesaminato il “Piano di Azione per contrastare la diffusione di Xylella Fastidiosa in Puglia”, volto all’imposizione di trattamenti fitosanitari, pericolosi per l’ambiente, l’entomofauna (api e altri insetti impollinatori) e la salute umana, unitamente all’espianto di ulivi, anche plurisecolari, e di altre piante il più delle volte sane, senza un solo sintomo di disseccamento. A dispetto e contrariamente a quanto previsto dalla Legge sulla partecipazione popolare voluta dal Presidente Emiliano, le associazioni promotrici non hanno mai ricevuto alcuna risposta all’appello. Pertanto, il Comitato Ulivivo ha proseguito nella sua campagna di sensibilizzazione, ricevendo l’appoggio e il sostegno di ulteriori 70 associazioni e comitati, diffusi su tutto il territorio nazionale, che si vanno ad aggiungere alle prime 15 adesioni. A più di 7 anni dall’inizio della cosiddetta “emergenza xylella” la Regione Puglia continua ad ignorare la mancanza di nesso fra il disseccamento degli ulivi in Salento e la presenza del batterio, come dimostrato da diversi studi (Scortichini e Cesari, 2019). Parimenti vengono sistematicamente ignorate tutte le pratiche e le pubblicazioni scientifiche volte alla cura e al recupero degli oliveti disseccati. In questi anni, l’obiettivo dichiarato della lotta alla Xylella ha celato una guerra al patrimonio degli ulivi monumentali, che si vorrebbero sostituire con impianti super-intensivi di varietà brevettate. E’ lo stesso Ministero dell’Ambiente che nel Catalogo dei Sussidi Ambientali, classifica i finanziamenti “per il rilancio del settore olivicolo nelle aree colpite da Xylella fastidiosa” come SAD, “sussidi ambientalmente dannosi” in quanto favorirebbero “una riduzione di diversità di specie esponendo le stesse a nuove epidemie in futuro”, mentre “l’obiettivo dovrebbe essere quello di diversificare in termini genetici per minimizzare il rischio futuro”. Pertanto 85 associazioni e comitati da tutta l’Italia rinnovano l’invito al Presidente Emiliano ed agli assessori competenti a riesaminare tutte le politiche finora attuate in relazione al fenomeno del disseccamento, e denunciano con forza come l’obbligo di trattamenti fitosanitari tossico-nocivi su larga scala per l’ambiente e la salute umana (Acetamiprid e Deltametrina inseriti nella lista de “I peggiori” redatta dall’ISDE – International Society of Doctors for Environment), unitamente all’espianto di ulivi secolari e millenari (destinati alle centrali a biomasse!), e ai finanziamenti SAD per reimpianti super-intensivi possa essere definito con un solo nome: ECOCIDIO.

PRIMI FIRMATARI Comitato Ulivivo Cosate Valle d’Itria F.l.a.i.c.a. – CUB Coordinamento regionale Puglia Terra d’Egnazia APS Fondazione di partecipazione delle buone pratiche Comitato “per la Tutela delle Coste Monopoli” Comitato “per la Tutela del Territorio Area Metropolitana di Bari” APS Masseria dei Monelli /Ortocircuito Azienda agricola biologica Giulia Costanza Colucci “Fatafarina” ConsumAttori Associazione Regen ETS Rete legalità per il Clima Movimento No TAP/SNAM della provincia di Brindisi Redazione di emergenzaclimatica.it Verdi Ambiente e Società / ONlus Salento c/o Domenico Giglio NUOVI FIRMATARI Prof. Paolo Maddalena ex vicepresidente della Corte Costituzionale Dott. Cosimo Forina, giornalista scrittore (autore del libro ‘Il caso Grottelline’) RETI DIFFUSE SUL TERRITORIO NAZIONALE Rete Commissioni Mensa Nazionale Associazione Gruppo Unitario per le Foreste Italiane (GUFI) RETE NAZIONALE ‘MAMME DA NORD A SUD’ Associazione Medici per l’Ambiente ISDE Italia Attuare la Costituzione APS Generazioni Future, Soc. Coop. di mutuo soccorso Stefano Rodotà (Presidente Ugo Mattei) ABRUZZO ABITO su misura – tutela dei beni comuni Comitato Difesa Comprensorio Vastese Comitato Familiari Vittime Casa dello studente – Rete nazionale Noi non dimentichiamo Mobilitazione Acqua Gran Sasso Viviamo il Liri – Comitato a difesa del Fiume Liri Forum H2O Abruzzo BASILICATA COMITATO MAMME LIBERE (di Policoro-Basilicata) x la tutela dei figli GECO – Genitori Consapevoli Basilicata “Mediterraneo No Triv” CAMPANIA Noi genitori di tutti – Onlus Rete di Cittadinanza e Comunità- Terra dei Fuochi Stop Biocidio Mamme Vulcaniche Comitato Donne 29 Agosto -Acerra FRIULI-VENEZIA GIULIA No all’Incenerimento Sì al Riciclo Totale di Rifiuti -Fanna (PN) LAZIO Rifiutiamoli LOMBARDIA Mamme Castenedolo Brescia Mamme Comitato Cittadini Calcinato Mamme Contro l’inceneritore di Mantova Mamme No Smog Sud Milano Mamme del Chiese MARCHE Ondaverde onlus Falconara Marittima Mal’aria Falconara Marittima MOLISE Associazione “Mamme per la Salute e l’Ambiente onlus” Venafro PIEMONTE Associazione mamme in piazza per la Libertà di Dissenso Non Una di Meno di Alessandria Comitato Stop Solvay di Alessandria PUGLIA Ass.ne Spazi Popolari APS Associazione GiorgioForever Comitato Legamjonici Taranto Comitato No Colacem Coordinamento No Triv – Terra di Taranto Giustizia per Taranto Peacelink Collettivo di Castelluccio Rainbow – Cisternino Movimento per la Carta dei Diritti di Madre Terra Millenari di Puglia I giardini di Pomona (conservatorio botanico) Museo laboratorio della Fauna Minore Collettivo 080 – Rete Studenti Medi Associazione cult. Dragare NoiAmbiente e Beni Culturali di Noha e Galatina Movimento “in Comune” di Fasano Azienda Agricola Lagorosso di Giovanni Rollo – San Donato di Lecce (LE) Movimento No TAP – Lecce Speleocem ass. culturale no-profit Movimento per la tutela degli Olivi secolari Liber Libro associazione Culturale Nord Salento Tour associazione turistica SARDEGNA Comitato Riconversione RWM per la pace ed il lavoro sostenibile SICILIA Comitato STOP VELENI Coordinamento per il territorio contro la discarica Armicci-Bonvicino di Lentini – Siracusa TOSCANA Comitato No-Wi-Fi Toscana SOS – La Piana del Casone – Scarlino Biodistretto del Montalbano Comitato di Salute Pubblica Piombino-Val di Cornia Associazione Acqua Bene Comune Pistoia e Valdinievole ODV Associazione Alleanza Beni comuni ODV Comitato Obiettivo Periferia-Pistoia VENETO Mamme NoPfas – genitori attivi – zone contaminate Vicenza senza Elettrosmog No alla Discarica di Torretta-Verona/Rovigo

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento, prego!
Inserisci il tuo nome qui, prego

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi articoli

Black Friday: Amazon affossa le condizioni di lavoro di tutti

Il sociologo Gaborieau: Amazon è "l'albero che nasconde la foresta" della logistica dove le condizioni di lavoro sono particolarmente difficili [Dan Israel]

«Mi ha fatto torturare il nuovo capo dell’Interpol»

Le accuse di vittime e ong al nuovo presidente dell'Interpol, il generale emiratino Ahmed Nasser Al Raisi

Cile, come siamo arrivati al ballottaggio Boric-Kast

Intervista a David Munoz Gutierrez, collaboratore di Allende, esule dal '73 [Chiara Nencioni]

E comunque la risposta è “42”

“Muskismo” e la Silicon Valley nel podcast di Jill Lepore

Teatro, così Paravidino e Papaleo rileggono Brecht

Con "Peachum" Fausto Paravidino reinventa l'universo umano brechtiano. In scena alla Sala Ivo Chiesa