23.4 C
Rome
martedì 27 Settembre 2022
23.4 C
Rome
martedì 27 Settembre 2022
FILLEA CGIL: una storia lunga 136 anni, vai alla landing page
HomecultureIraq, cristiani perseguitati anche dalla lettera scarlatta

Iraq, cristiani perseguitati anche dalla lettera scarlatta

Per ordine dell’Isis i cristiani possono scegliere tra convertirsi all’Islam, pagare una tassa o morire. Le loro case sono state marchiate. Esodo di massa verso la Siria.

 

di Franco Fracassi

«N» per «Nazara», tradotto dall’arabo «cristiani». Anche l’Iraq ha la sua lettera scarlatta. Nel territorio controllato dai jihadisti dell’Isis le case abitate da cristiani vengono marchiate con la «N». Per decreto del leader dei fondamentalisti islamici Abu Bakr al-Baghdadi, i cristiani possono scegliere tra tre opzioni: convertirsi all’Islam, pagare la tassa riservata agli infedeli o morire. Solo quindici famiglie hanno finora accettato la conversione.

 

FILLEA CGIL: una storia lunga 136 anni, vai alla landing page

Molte delle abitazioni segnate dal marchio «N» sono state date alle fiamme, indipendentemente dall’opzione scelta dai loro proprietari.

 

Secondo le Nazioni Unite, è in corso un esodo di cristiani dall’Iraq in direzione della Siria meridionale, controllata dalle forze governative che fanno capo al presidente Bashar al Assad. Inutile l’appello del vescovo del Levante: «Rispettate i diritti religiosi. Rispettate i diritti di chi ha fede».

La Fatwa contro i cristiani emessa dal leader dell'Isis Abu Bakr al-Baghdadi.
La Fatwa contro i cristiani emessa dal leader dell’Isis Abu Bakr al-Baghdadi.

 

L’Isis aveva già messo in atto la stessa politica religiosa nel nord della Siria. Unica differenza: in Siria l’ultimatum scadeva dopo una settimana, in Iraq dopo solo due giorni.

 

Prima dell’invasione dell’Iraq da parte degli Stati Uniti in Iraq viveva un milione e mezzo di cristiani. Oggi ne restano solo duecentomila.

Una chiesa nel nord dell'Iraq devastata dalla furia dell'Isis.
Una chiesa nel nord dell’Iraq devastata dalla furia dell’Isis.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento, prego!
Inserisci il tuo nome qui, prego

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi articoli

Massa: l’alberghiero a indirizzo oscurantista

Regolamento choc per studenti e insegnanti in una scuola di Massa, tra errori educativi e diritti negati

Caso Hasib, “decapitato” il Commissariato di Primavalle

L'inchiesta sulla perquisizione degli agenti nella casa del disabile poi precipitato dal balcone [Maria D'Amico]

Il derby Meloni-Salvini

La sfida interna alle destre tra gioco delle parti e lotta per la leadership, vista da un inviato di Mediapart [Romaric Godin]

Antiziganismo, quel razzismo normale della Lega

Intervista a Gennaro Spinelli (Ucri) durante un presidio contro l'ennesimo caso di hate speech a Firenze [Chiara Nencioni]

I soldi ci sono ma i padroni li tengono stretti. E lo ammettono

Rapporti choc di Ocse, Fondazione Ambrosetti e Fondazione Di Vittorio. La profittabilità delle imprese italiane è tra le più alte d'Europa, i salari sempre più bassi e per ogni posto vacante ci sono dieci disoccupati