17.8 C
Rome
lunedì 27 Maggio 2024
17.8 C
Rome
lunedì 27 Maggio 2024
HomecultureSoldati britannici combattono a fianco dell’Isil

Soldati britannici combattono a fianco dell’Isil

Seicento militari britannici addestrati da altrettanti militari britannici che combattono la jihad in Siria e in Libia. Funzionari dei servizi segreti di Sua Maestà si dicono molto preoccupati.

 

di Franco Fracassi

Due cittadini britannici militanti dell'Isil.
Due cittadini britannici militanti dell’Isil.

«Abbiamo ricevuto notizia che molti cittadini britannici, e anche alcuni militari, sono andati a combattere a fianco della Jihad in Siria e in Iraq. E non è tutto, queste persone sono addestrate da altri militari britannici». Lo ha rivelato un a fonte della Difesa di Sua Maestà al “Daily Star”. Secondo la gola profonda, i militari britannici che combattono tra le file dell’Isil sarebbero addirittura seicento.

 

«Lo si capisce anche dalle tecniche di combattimento utilizzate dall’Isil, nella gestione di armi e tattiche. È chiaro che è frutto dell’ingegno dell’Esercito britannico. Da quello che so, ai terroristi viene insegnato a conservare le munizioni, a non sprecare le pallottole per obiettivi fuori dalla portata di tiro. a utilizzare fucili di precisione e altre armi a lungo raggio, a pianificare imboscate, condurre servizio di pattugliamento diurno e notturno», ha aggiunto la fonte.

 

Il “Daily Star” ha intervistato anche alcuni funzionari dei servizi segreti MI5 e MI6, che si sono detti «preoccupati per il numero crescente di bianchi che si sono convertiti alla jihad in Siria e in Iraq. È sempre molto difficile affrontare queste persone, perché non si comportano come tipici terroristi. Anche per questo questi strani jihadisti sono costantemente monitorati da membri del Sas (i corpi speciali britannici)».

 

Popoff ha denunciato in alcuni articoli come l’Isil sia stato addestrato in basi Nato in Turchia e in Libia, sia stato armato dal nuovo governo ucraino attraverso l’Arabia Saudita e le sue strategie concordate con la diplomazia di Washington (“Il patto Isil-Usa in una foto”).

Soldati dei corpi speciali britannici Sas.
Soldati dei corpi speciali britannici Sas.

3 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento, prego!
Inserisci il tuo nome qui, prego

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi articoli

Putin non si è mai impegnato a “denazificare” la Russia

Al di là della retorica putiniana l'estrema destra russa non è preoccupata, almeno finché serve al governo [Nicolas Lebourg]

L’esercito francese addestra i neonazisti ucraini

Un'inchiesta rivela che gli eredi del famigerato Reggimento Azov si allenano in Francia [Sébastien Bourdon]

Sollievo temporaneo per Assange

Nessuna garanzia Usa di giusto processo: la Corte Suprema britannica concede ad Assange il ricorso contro la sua imminente estradizione [Tariq Alì]

Prima di leggere l’ultimo, postumo, di Garcia Marquez

La recensione di The Nation dell'ultima opera di narrativa di Gabriel García Márquez [Nicolás Medina Mora]

7 ottobre: il giornalismo come arma contro la distorsione e l’oblio

La stampa e le commissioni d'inchiesta hanno cercato di ricostruire gli eventi, lontano da fake news e propaganda [Rachida El Azzouzi]