mercoledì 19 dicembre 2018

Roma allerta meteo: bombe d’acqua, state a casa

Roma allerta meteo: bombe d’acqua, state a casa

L’allarme del prefetto: scuole chiuse,previste bombe d’acqua. Colosseo e Fori off limits. Evitare di dormire nei seminterrati. L’incubo dell’alluvione del 2011

1320807080

A tre anni dall’alluvione che mise in ginocchio la città, Roma si prepara ad una giornata “senza precedenti”, per usare le parole del prefetto di Roma che ha deciso di lasciare chiuse le scuole della Capitale e di tutta la provincia invitando i cittadini ad uscire di casa “solo per lavoro e necessità”. Un appello rilanciato anche dal sindaco Ignazio Marino che ha chiesto ai romani di “limitare l’uso dell’auto”. Domani resteranno chiusi anche il Colosseo ed i Fori Imperiali. A preoccupare è l’ “allarme rosso” lanciato dalla Protezione Civile che prevede, per le prossime 18/24 ore, precipitazioni per 100 millimetri, un decimo di quelli che cadono su tutto il territorio regionale in un anno, con una concentrazione possibile di 6-12 cm di pioggia in poche ore. Insomma c’è il timore delle bombe d’acqua. Sorvegliati speciali saranno ovviamente i corsi d’acqua, Tevere e Aniene, ma anche le zone a sud della Capitale, solitamente quelle più colpite dal maltempo. Le scuole resteranno chiuse in molti comuni del Lazio, compreso Fiumicino, dove lo scorso febbraio il governo fu costretto ad inviare l’esercito per i danni causati proprio dal maltempo. Il municipio dell’area sud ha invitato i residenti ad “evitare di dormire nei seminterrati”. Proprio nel 2011, infatti, un cingalese morì affogato nel tentativo di raggiungere la finestra della sua abitazione al seminterrato di un appartamento all’Infernetto. Attenzione particolare sarà rivolta anche alle linee della metropolitana. Per questo domani “tutti gli uomini della polizia di Roma Capitale non saranno negli uffici ma in strada”, ha annunciato Marino.

A presentare le “maggiori criticità sono le zone di Roma nord e Roma sud ovest, oltre alle consolari e al Gra. Per quanto riguarda le criticità di Roma nord e sud ovest ci saranno presidi del Comune di Roma che sarà in collegamenti con sala operativa. Sulle strade consolari ci saranno le varie forze di polizia, sul Gra interventi da parte dell’Anas e polizia stradale. Per eventuali soccorsi spetterà ai vigili del fuoco con il supporto delle forse dell’ordine”. Lo ha detto il prefetto di Roma Giuseppe Pecoraro. Quella di domani è “una situazione che dovrebbe presentarsi eccezionale e dico dovrebbe perché ovviamente stiamo parlando di previsioni. Domani vedremo se queste previsioni saranno realtà. I dati regionali vanno in questa direzione e sulla base di questi dati noi abbiamo preso alcune decisioni”, ha aggiunto.

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.