-1.5 C
Rome
giovedì 27 Gennaio 2022
-1.5 C
Rome
giovedì 27 Gennaio 2022
si fa di carta grazie a te! Arriva
Libro-rivista di racconti, inchieste, riflessioni

Il primo numero, ottimo anche come idea regalo, è già pronto e si intitola Cocktail partigiani. Parole in fondo al bicchiere, un volume di Gabriele Brundo, scrittore-barman genovese corredato da illustrazioni di una dozzina di disegnatori, da un ricettario di cocktail a base di Amaro Partigiano e da alcune riflessioni su produzione e consumo di alcol e letteratura.

OLTREPOP

E SAI COSA BEVI!!!
Homein fondo a sinistraIl tenore partigiano di Via dei Volsci

Il tenore partigiano di Via dei Volsci

Arrestato nel gennaio 1944, ogni sera, nella sua cella, cantava arie d’opera per infondere coraggio ai compagni. Wu Ming1 presenta Il tenore partigiano

di Francesco Ruggeri

tenor

Dopo Diario di zona e Il derby del bambino morto, ecco Il tenore partigiano, terzo titolo della collana «Quinto Tipo» diretta da Wu Ming 1. Arriva in libreria il 22 aprile, giusto in tempo per il settantennale della Liberazione.
Lello Saracino, giornalista (e compagno) nato e cresciuto a Foggia, insegue da anni la storia del suo concittadino Nicola “Ugo” Stame, nel tentativo di far parlare fonti “bucherellate”, colmare silenzi e recuperare momenti perduti. Il tenore partigiano è, al momento, il resoconto più completo della vita di un antifascista troppo a lungo relegato ai margini della memoria.

il-tenore-partigiano-alegre
Stame, cantante lirico di grande spessore, ebbe la carriera gravemente pregiudicata dalla polizia politica fascista, che nel 1939 lo arrestò al Teatro lirico di Roma, coram populo, durante le prove generali della Turandot.
Dopo l’armistizio dell’8 settembre 1943, Nicola prese parte alla battaglia di Porta San Paolo, dove militari allo sbando e civili di ogni provenienza tentarono di impedire l’occupazione nazista della capitale. Poco dopo, entrò in clandestinità come partigiano del Movimento Comunisti d’Italia/Bandiera Rossa.
Bandiera Rossa, movimento troppo poco ricordato, a Roma aveva un seguito molto vasto. Era un’organizzazione a sinistra del PCI, più intransigente nelle alleanze, e fu protagonista di azioni clamorose.
Saracino afferra la storia di Nicola per la coda, cominciando dal giorno in cui le SS lo prelevarono dal carcere di Regina Coeli insieme ad altri 334 prigionieri, per portarlo alle Fosse Ardeatine. Dopodiché, ci muoviamo a ritroso e verso sud-est. Foggia, 1908. Nasce come «figlio di N.N.» l’uomo che diverrà prima aviatore, poi cantante, poi partigiano.
Il libro contiene anche immagini mai pubblicate prima, documenti e fotografie dalla vita e dalla carriera del tenore di via dei Volsci.

Sul sito di Alegre si può ordinare il libro con il 15% di sconto e la spedizione gratuita.
Ecco un video, con la sua voce come colonna sonora, dedicato a Nicola Stame

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento, prego!
Inserisci il tuo nome qui, prego

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi articoli

La mappatura del nazi

Antifascist Europe , una mappa dei nazi-fascisti di tutta Europa, i loro collegamenti internazionali e le risorse finanziarie 

I nazisti ucraini nei giochi di guerra tra Putin e Biden

La CIA sta segretamente addestrando gruppi nazisti anti-russi in Ucraina dal 2015 [Branko Marcetic]

A #BlackLivesMatter serve un programma economico

In un paese che ha sempre usato la razza per giustificare la disuguaglianza, porre fine alla brutalità della polizia è solo l'inizio

Violenze di gruppo a Milano, i 3 cerchi dell’orrore dei Taharrush JamaR...

La pratica dei Taharrush Jama'i viene dall'Egitto. L'obiettivo è scoraggiare donne e attiviste a partecipare a raduni ed eventi pubblici

Il virus della disuguaglianza

Il rapporto Oxfam: cresce in Italia e nel mondo la concentrazione delle ricchezze, aumenta il numero dei poveri