29.9 C
Rome
mercoledì 12 Giugno 2024
29.9 C
Rome
mercoledì 12 Giugno 2024
Homequotidiano movimentoL'eurodeputata spagnola: «Non dimentichiamo Carlo Giuliani»

L’eurodeputata spagnola: «Non dimentichiamo Carlo Giuliani»

Marina Albiol Guzmán, di Izquierda Unida, ricorda all’europarlamento Carlo Giuliani nel dibattito sul prossimo G7

di Checchino Antonini


«Noi non dimentichiamo Carlo Giuliani». E’ l’eurodeputata spagnola Marina Albiol Guzmán, di Izquierda Unida, aderente al Gue, a pronunciare queste parole in fondo al suo intervento durante il dibattito sul prossimo G7. Albiol Guzmán, lo scorso anno si era presentata in plenaria per le votazioni del presidente indossando la maglietta dell’Azione antifascista valenzana. Oggi ha preso la parola per esprimere la sua opinione sul 41esimo vertice del G7 che si terrà in Germania il 7 e 8 giugno. Dopo aver definito il summit la «riunione del club dei ricchi, quelli che più impoveriscono, sfruttano e contaminano», l’eurodeputata 32enne ha mostrato un ritratto di Carlo Giuliani, ucciso nel 2001 a Genova, forse dal carabiniere Mario Placanica durante gli scontri di quei giorni, dopo due ore di violenze innescate da cariche illegittime dei carabinieri contro un corteo regolarmente autorizzato. Per Guzmán i leader mondiali «si riuniranno nascosti dietro un muro di migliaia di poliziotti che impediranno che i potenti possano ascoltare la voce di un popolo che è stanco di essere governato da queste élite», ma, ha concluso l’eurodeputata mostrando una foto del giovane ucciso, «non è assassinando, come nel 2001 assassinarono Carlo Giuliani a Genova, che ci fermeranno. Noi non dimentichiamo Carlo Giuliani».

Lunedì, a Genova, alcune centinaia di persone, nell’indifferenza della società politica, hanno ricordato l’omicidio in Piazza Alimonda. La vicenda è stata ostinatamente archiviata per evitare che un pubblico processo formulasse domande impertinenti sulla guerra a bassa intensità contro i movimenti sociali.

11012854_10206266995448774_7348445868644976167_n

giuliani, genova, movimenti, repressione, carabinieri, polizia, malapolizia

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento, prego!
Inserisci il tuo nome qui, prego

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi articoli

Europee, Ilaria Salis ce l’ha fatta. Fine delle buone notizie

La sinistra c'è ma non si scolla dal Pd. L'onda nera c'è ma non ferma Ursula. Primi spunti sui risultati delle elezioni europee 

Le parole sono importanti!

Una lotta vittoriosa oltreoceano per combattere l’antiziganismo anche nell’arte 

Le elezioni non saranno una passeggiata per il Labour

“Stability is change” è lo slogan insipido di Starmer ma le voci alternative non stanno in silenzio [Steve Howell]

Una volta qui era tutto silenzio

Come il nostro mondo è diventato sonoro modificando profondamente le relazioni tra gli esseri viventi [Alice Bomboy]

Un ragazzo genovese inghiottito da una galera in Belgio

Da giorni non si hanno notizie di un 26enne, con problemi psichici, arrestato nelle Fiandre da due buttafuori violenti. L'allarme lanciato da Ilaria Cucchi