lunedì 16 Settembre 2019

Brasile: arriva la cancelliera tedesca

Brasile: arriva la cancelliera tedesca

Due tra le donne più potenti del mondo si incontrano in Brasile. Merkel e Roussef discuteranno su come ampliare la cooperazione in campo economico e degli investimenti

di Marina Zenobio

Merkel e Roussef

Una visita in grande stile quella che si sta consumando tra ieri e oggi a Brasilia, dove la cancelliera tedesca Angela Merkel si è recata per incontra le presidente Dilma Roussef, accompagna da sei ministri e cinque segretari di Stato. Una presenza consistente che rivela l’importanza di questo incontro tra due leader di due grandi potenze, come Germania e Brasile, le cui intenzioni, stando a fonti ufficiali, e di mettere in cantiere un dialogo politico bilaterale.

Mercoledì sera la cancelliera e la sua delegazione sono state accolte da Roussef con una cena nel Palácio da Alvorada, sua residenza ufficiale, a cui hanno partecipato 20 ministri del governo brasiliano. Una “cena di lavoro”, come è stata definita da portavoce brasiliani, di carattere privato ma che è stata utile per i primi contatti tra le due leader e rispettive squadre governative.

L’incontro sta proseguendo oggi con gli onori di stato nel Palácio do Planalto, sede del governo federale, e una riunione privata tra Merkel e Roussef, a cui si uniranno successivamente i rispettivi ministri.

In Europa la Germania è la principale partner commerciale del Brasile

L’obiettivo dell’incontro ufficiale tra la cancelliera tedesca e la presidente brasiliana, è di arrivare alla firma di alcuni accordi diretti a stabilire una maggiore cooperazione in campo economico e degli investimenti, scienza e tecnologie rinnovabili, educazione, ambiente, ricerca marittima.

Se gli accordi e relativi progetti andranno avanti, lo scambio finanziario tra i due paesi potrebbe raggiungere i 450 milioni di dollari. Una cifra tutto sommato non così rilevante se si considera che la Germania e il Brasile sono, rispettivamente, la quarta e la settima potenza economica mondiale. Per quanto invece riguarda il commercio bilaterale le due potenze muovono 5.300 milioni di euro l’anno, i tedeschi sono i principali partner commerciali del Brasile nel vecchio continente.

In cantiere un accordo commerciale tra Mercosur e Ue

Un incontro che, sempre secondo fonti ufficiali brasiliane, inaugurerà un nuovo meccanismo di dialogo politico che comprenderà visite bilaterali ogni due anni, definite “Consultazioni ad alto livello Brasile-Germani”, che dovrebbero tradursi nel vero interesse di questa visita: scambi commerciali più dinamici e aumento reciproco degli investimenti.

Sono tante, infatti, le speranze alimentate dall’incontro per gli esportato brasiliani che vanno un po’ troppo oltre, auspicando un prossimo accordo commerciale tra Mercosur (Mercato comune dell’America del Sud) e Unione europea. Già l’anno scorso il Mercosur aveva fatto l’offerta all’Ue, senza però ricevere risposta. Quest’anno però, durante il vertice tra la Comunità degli stati latinoamericani e caraibici (Celac) e l’Ue a Bruxelles, le discussioni sono state riprese con l’accordo di presentare un offerta anche entro l’anno in corso. Secondo Renata Vargas Amaral, docente di diritto commerciale internazionale presso l’Ufsc (Università federale di Santa Catarina a Florianopolis) e l’Università di Maastricht (Olanda) “I due blocchi si preparano a presentare proposte ufficiale entro l’ultimo trimestre di quest’anno”.

Due leader in un momento difficile

Ciò che lascia un po’ interdetti è che l’incontro tra Roussef e Merkel avviene in un momento molto delicato per entrambe. La presidente brasiliana tira il fiato dopo un fine settimana di proteste di massa in tutto il paese, con quasi 800 mila persone a chiedere la sua destituzione e c’è sempre la spada di Damocle dello scandalo Petrobras. La cancelliera invece, nel quadro dei negoziati per il terzo programma di salvataggio della Grecia, ha appena superato una dura prova ottenendone l’approvazione dal Bundestag, ma la fronda contraria e interna al suo stesso partito le darà ancora filo da torcere. Nessuna delle due leader ha però preso in considerazione la possibilità di cancellare o rinviare l’evento organizzato già da tempo.

In una dichiarazione alla stampa, Oswaldo Biato Junior, direttore del Dipartimento europeo del ministero degli esteri brasiliano ha dichiarato che “Il nostro governo approfitterà per vendere le opportunità commerciali del paese”. Roussef vuole risvegliare l’interesse dei tedeschi con il suo milionario piano di investimenti in infrastrutture annunciato a giugno. Il piano dovrebbe rappresentare una finestra per uscire dalla crisi economica che sta attraversando un Brasile in cui la popolarità della presidente è quasi a brandelli.

Quando si confronta l’appoggio popolare delle due leader, tra le più potenti del mondo secondo la rivista Forbes che mette al primo posto Merkel e al settimo Roussef, si profilano due momenti molto differenti. Mentre la brasiliana sopravviverebbe ormai solo con l’8% dell’appoggio dei brasiliani, la cancelliera, nonostante l’opposizione interna la suo partito, mantiene ancora un’altra approvazione del suo paese, stando almeno a quanto riportato dal Politbarometer che osserva la vita politica tedesca.

Come anticipato, questa della cancelliera Merkel in Brasile è il primo di una serie di incontri che si terranno ogni due anni con il paese sudamericano. Pochi paesi hanno tale tipo di relazione con i tedeschi e nel 2017 sarà il turno del Brasile a recarsi in Germania.

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.