28.6 C
Rome
martedì 17 Maggio 2022
28.6 C
Rome
martedì 17 Maggio 2022
si fa di carta grazie a te! Arriva
Libro-rivista di racconti, inchieste, riflessioni

Il primo numero, ottimo anche come idea regalo, è già pronto e si intitola Cocktail partigiani. Parole in fondo al bicchiere, un volume di Gabriele Brundo, scrittore-barman genovese corredato da illustrazioni di una dozzina di disegnatori, da un ricettario di cocktail a base di Amaro Partigiano e da alcune riflessioni su produzione e consumo di alcol e letteratura.

OLTREPOP

E SAI COSA BEVI!!!
Homequotidiano movimentoDavide Rosci: voterei No ma sono detenuto ingiustamente

Davide Rosci: voterei No ma sono detenuto ingiustamente

Appello per il NO di Davide Rosci dal carcere. «Il capolavoro di ingiustizia, che mi condanna a 9 anni per aver sorriso dinanzi ad un blindato in fiamme, ha stabilito anche la perdita del mio diritto di voto»

14446093_10202366013228960_3712991893019401645_n

Il capolavoro di ingiustizia, che mi condanna ad una pena di nove anni per aver sorriso dinanzi ad un blindato che prendeva fuoco, ha stabilito anche la perdita del mio diritto di voto; ragion per cui il 4 dicembre non potrò esprimere la mia volontà.

Attraverso tale provvedimento restrittivo qualcuno ha creduto bene che io perdessi anche la mia coscienza politica ma non sanno, al contrario, di averla solo rafforzata.
Questo modo di agire, tipico della peggior dittatura, ci riporta indietro al periodo fascista ed io, da buon comunista, non intendo restare in silenzio.
Avranno anche ottenuto che materialmente non voti, ma nulla può impedirmi di lanciare il mio appello a votare NO.
Se anche un solo indeciso, leggendo queste poche righe, si recherà al seggio, io idealmente avrò esercitato questo importante diritto conquistato grazie al sangue di milioni di uomini e donne.
Difendi la Costituzione nata dalla Resistenza! VOTA NO!

Davide Rosci
Casa Circondariale, Teramo.

[dal sito di Rifondazione] …………………………………………

Ricordiamo che il compagno Davide Rosci è detenuto nel carcere di Teramo, per un’ingiusta condanna definitiva a 6 anni inflitta sulla base di quel residuo del codice fascista che è il reato di “devastazione e saccheggio”. Davide è stato condannato sulla base di una foto nella quale lo si vede sorridere nei pressi di un blindato in fiamme dopo gli scontri del 15 ottobre 2011 a Roma. Quel giorno in piazza c’erano decine di migliaia di persone. (M.A.)

Invitiamo a scrivere e a inviare libri a Davide Rosci – Casa Circondariale di Teramo, Strada Comunale Rotabile Castrogno, 64100 Teramo

1 COMMENTO

  1. no comment…………penso a formigaio che è ancora…..verdini pure ed il cavdihardcore si appresta………rivoluzione e lotta comunista…unica soluzione………

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento, prego!
Inserisci il tuo nome qui, prego

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi articoli

Besancenot: la sinistra e la guerra in Ucraina

Di ritorno dall'Ucraina, Besancenot ritiene che la sinistra europea debba sostenere più apertamente le vittime dell'imperialismo russo [Geslin e Goanec]

La commedia delle risorse umane. Lavoretti a teatro

In scena al Teatro Nazionale di Genova, Il mercato della carne di Bruno Fornasari 

«Un metodo e un processo per uscire dal grande riflusso italiano»

Intervista a Dario Salvetti alla vigilia dell'assemblea nazionale convocata dal collettivo Gkn a Campi Bisenzio

Fumetti, ritorna ARF! e si porta Paco Roca

Tra gli eventi di ARF!, il festival dei fumetti in programma dal 13 al 15 maggio, c'è una mostra sul disegnatore spagnolo Considerato all’u...

“Né a Coltano, né altrove”. I NoBase fanno tappa a Roma

Verso la manifestazione del 2 giugno. Il 12 maggio, a Roma e Pisa, un presidio contro la nuova base militare a Coltano