13 C
Rome
mercoledì 7 Dicembre 2022
13 C
Rome
mercoledì 7 Dicembre 2022
FILLEA CGIL: una storia lunga 136 anni, vai alla landing page
Homepadrini & padroniPoroshenko a Gentiloni: «Arresta Forenza e i Bassotti!»

Poroshenko a Gentiloni: «Arresta Forenza e i Bassotti!»

L’Ucraina di Poroshenko rende noto che chiederà l’arresto e l’estradizione di Eleonora Forenza e dei delegati della carovana antifascista nel #Donbass

di Titti Flambè

18199074_10213525371076498_8006206725834402026_n

L’Ucraina di Poroshenko rende noto che chiederà l’arresto e l’estradizione di Eleonora Forenza e dei delegati della carovana antifascista nel #Donbass. Kiev vuole processarli con l’accusa di violazione delle leggi anti-terroristiche ucraine. Il governo ucraino, per bocca del ministro degli Esteri, chiede alle autorità dell’Unione europea di arrestare i delegati al loro ritorno in Italia per consentire poi l’estradizione.

Il ministero degli Esteri italiano, dicono da Kiev, ha ricevuto il 28 aprile, la loro nota: «Abbiamo chiesto che sia arrestata e che il suo gruppo sia fermato prima di arrivare fisicamente al Donbass», ha detto la portavoce del ministro degli Esteri Maryana Betsa. E «come risultato di questi contatti, il ministero degli Esteri italiano ha inviato alle autorità competenti e agli organizzatori di questa provocazione le informazioni sulla responsabilità penale per violazione della legge ucraina. L’Italia ha sottolineato che il suo governo sostiene l’integrità territoriale e la sovranità dell’Ucraina e questa posizione rimane invariata».

FILLEA CGIL: una storia lunga 136 anni, vai alla landing page

«Siamo a mosca e stiamo rientrando in Italia – fanno sapere Forenza e la delegazione di cui fa parte anche Massimiliano Voza, sindaco Prc in un paese della Campania – stiamo tutti bene. Abbiamo appreso della richiesta di estradizione del governo di Kiev che ci vuole processare per terrorismo e della posizione della Ambasciata ucraina in Italia. Ci pare assurdo il silenzio del governo italiano di fronte a tali richieste. Come delegazione del prc siamo orgogliosi di aver portato solidarietà al Donbass antifascista unendoci alla carovana della banda bassotti, insieme a usb, e a tanti altri antifascisti. Siamo orgogliosi di aver disobbedito al regime di Poroschenko di cui l’UE è vergognosamente complice.  I patrioti d’europa hanno dimenticato il valore dell’antifascismo persino il 25 aprile. noi vogliamo praticarlo ogni giorno e senza confini. 
ringraziamo tutte le compagne e i compagni che in queste ore ci stanno esprimendo solidarietà». 

Lunedì 8 maggio alle ore 12, la conferenza stampa presso la sede del parlamento europeo con Eleonora Forenza e con la Carovana antifascista di ritorno dal Donbass.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento, prego!
Inserisci il tuo nome qui, prego

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi articoli

Il chitarrista più veloce della storia

di Guglielmo Mattia Esce il 4 dicembre “Full emersion”, il nuovo singolo del giovane musicista Davide Lo Surdo, il chitarrista più veloce...

Cina, sfidando il Pcc al canto dell’Internazionale

Cresce la rabbia contro il lockdown in Cina. Slogan contro il Pcc e Xi Jinping. La prima volta dal 1989 [François Bougon]

I cani non potranno fucilare le stelle

Cosa direbbero i Cervi di questa Italia segnata ancora dalla  disuguaglianza? Resoconto poetico di un convegno [Chiara Nencioni]

Stradario aggiornato di tutti i fasci

In un portale, mappatura e ricontestualizzazione di strade e edifici del Ventennio. La memoria di un passato che non passa [Chiara Nencioni]

Chi sono i foreign fighters nella guerra russo-ucraina

Come arrivano i volontari stranieri dell'estrema destra per combattere in Ucraina. Un nuovo rapporto di Antifascist Europe